43.345.504
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GERMANIA DICE BASTA: NIENTE PIU' MIGRANTI E QUELLI ARRIVATI DEVONO ANDARE DOVE DECIDONO LE AUTORITA' (SIAMO AL CAOS)

lunedì 11 gennaio 2016

BERLINO - Il commissario europeo per l'Economia e la societa' digitali, Guenther Oettinger (della Cdu di Angela Merkel) chiede ufficialmente per il 2016 una piu' severa limitazione dell'afflusso di profughi in Germania. E la richiesta spiazza la Commissione europea, dato che non è stata "concordata".

"Dovremmo accogliere le persone venute da noi con dignita' umana e mantenere la nostra cultura dell'accoglienza. Ma l'arrivo di un altro milione di profughi non puo' essere sostenuto ne' dai comuni ne' dalle associazioni caritatevoli", ha dichiarato Oettinger ad una manifestazione elettorale del suo partito nella piccola cittadina del Baden-Wuerttemberg, Weinstadt-Endersbach.

Secondo Oettinger, inoltre, la "notte di Capodanno di Colonia", con le molestie perpetrate in massa da centinaia di immigrati nordafricani, esibisce i limiti della cultura dell'accoglienza tedesca ed europea.

"Se la crisi dei profughi dev'essere superata, allora bisogna migliorare il controllo dei confini esterni della Ue e aiutare finanziariamente le persone nelle regioni di crisi. In Europa abbiamo piu' bagnini che guardie di frontiera, e con 30 euro al mese possiamo aiutare molto le persone nei paesi di crisi", ha affermato Oettinger, sostanzialmente indicando una condotta della Germania e della stessa Unione euroepa diametralmente opposta a quella attuale. Basta accoglienza in Europa, vanno aiutati a casa loro, i "migranti".

E che la situazione migratoria in Germania sia diventata letteralmente incandescente lo dimostra anche la presa di posizione del principale partito socialdemocratico tedesco: l'Spd.

Proprio il segretario del Partito Socialdemocratico Sigmar Gabriel  si e' pronunciato in merito all'organizzazione interna dei profughi: secondo il vice-cancelliere, in futuro sara' lo Stato a dover imporre le localita' di residenza dei richiedenti asilo e dei profughi in Germania, e non come avviene ora, con masse di migranti che vanno dove vogliono.

"Credo che abbiamo bisogno di introdurre una serie di disposizioni sul domicilio di queste persone, altrimenti si recano tutte nelle grandi citta', anche i richiedenti asilo politico", ha dichiarato Gabriel, avvertendo che "in questo modo potrebbero sorgere problemi di ghettizzazione". Di recente anche la cancelliera Angela Merkel ha prospettato una direttiva sul domicilio dei profughi per suddividere equamente tra i lander il compito di accogliere queste persone, ma questi orientamenti hanno subito innescato forti proteste dei "richiedenti asilo" che hanno inscenato manifestazioni dentro e fuori i centri di accoglienza. La situazione in Germania è molto instabile.

Redazione Milano.


LA GERMANIA DICE BASTA: NIENTE PIU' MIGRANTI E QUELLI ARRIVATI DEVONO ANDARE DOVE DECIDONO LE AUTORITA' (SIAMO AL CAOS)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GERMANIA   MIGRANTI   COLONIA   PROTESTE   UE   COMMISSIONE   EUROPEA   MERKEL   SPD   BERLINO   EUROPA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SPECIALE SLOVACCHIA / IL PREMIER ROBERT FICO: ''FINANZIAMENTI UE PER I MIGRANTI LI SPENDEREMO INVECE PER LA SICUREZZA''

SPECIALE SLOVACCHIA / IL PREMIER ROBERT FICO: ''FINANZIAMENTI UE PER I MIGRANTI LI SPENDEREMO
Continua

 
L'ALBANIA SURCLASSA L'ITALIETTA RENZIANA: PIL 2015 +2,7% MENTRE PER IL 2016 COME MINIMO +3,4% (BARCONI DALL'ITALIA?)

L'ALBANIA SURCLASSA L'ITALIETTA RENZIANA: PIL 2015 +2,7% MENTRE PER IL 2016 COME MINIMO +3,4%
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »