73.534.186
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LE BANCHE SVIZZERE NON VORREBBERO PIU' BANCONOTE DA 500 EURO PERCHE' ''SOSPETTE'' (E LA LORO BANCONOTA DA MILLE FRANCHI?)

mercoledì 15 maggio 2013

 

Milano - Come gia' deciso dalle banche inglesi, anche gli istituti di credito svizzeri si apprestano a non accettare piu' la banconota di euro piu' potente. Almeno questo trapela dalle indiscrezioni stampa secondo cui un accordo sarebbe stato stretto a Francoforte, sede della Banca Centrale Europea.

Da alcuni giorni - si legge sulle agenzie stampa - pare che alcune banche svizzere stiano dissuadendo i clienti dal muoversi con banconote da 500 euro. Da oltre due anni l’uso dei tagli da mezzo migliaio non e' possibile nelle filiali del Regno Unito per una decisione "presa in autonomia" da Londra. Il primo a chiedere l'abolizione del taglio piu' grande fu in aprile l’analista di Bank of Amerika Merrill Lynch, Athanasios Vamvakidis. Il forex strategist ed ex funzionario del Fmi ha esortato la Bce a ritirarle dal mercato, al fine di sortire un triplice effetto: indebolire la moneta, aiutare il rilancio dell'economia dell'Eurozona, utilizzare i proventi dell'eventuale abolizione del taglio per ricapitalizzare le banche europee.

A luglio 2012 c'erano circa 595 milioni di banconote da 500 euro in circolazione in seno all'area euro. In questa stessa data, il valore di quei tagli era tra i piu' elevati al mondo, essendo equivalente a 640 dollari Usa.  Proprio per il loro valore molto alto, le banconote da 500 vengono utilizzate prevalentemente per muovere contanti facilmente e senza troppe complicazioni. Bloccarne la circolazione sarebbe quindi una strategia per combattere l'arrivo di soldi dall'estero non dichiarati al Fisco.

Alla decisione "spontanea" della Svizzera dovrebbero seguire quelle di Andorra, Lichtestein, Montecarlo, San Marino. In questa maniera i paradisi fiscali interni all’Europa, ma esterni ai controlli fiscali europei, sarebbero interessati da una misura appunto "volontaria" per contrastare l'evasione. Secondo i dati del Soca (Serious Organized Crime Agency), l’organismo che gestisce i mandati internazionali d’arresto, il 90% dei 500 euro circolanti sarebbero in mano a evasori o alla criminalita' organizzata.

Curioso, però, che proprio gli svizzeri abbiano deciso - ammesso che la notizia venga confermata in via ufficiale - questa misura contro le banconote da 500 euro, perchè esiste ed è molto utilizzata anche la banconota da mille franchi svizzeri, che per il suo controvalore è ben più di 500 euro.

Fonte: wsi

 


LE BANCHE SVIZZERE NON VORREBBERO PIU' BANCONOTE DA 500 EURO  PERCHE' ''SOSPETTE'' (E LA LORO BANCONOTA DA MILLE FRANCHI?)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
650 FARABUTTI ''REGOLARIZZAVANO'' CLANDESTINI FALSIFICANDO DOCUMENTI - TUTTI DENUNCIATI DALLA GDF. DOVE? MA IN PUGLIA...

650 FARABUTTI ''REGOLARIZZAVANO'' CLANDESTINI FALSIFICANDO DOCUMENTI - TUTTI DENUNCIATI DALLA GDF.
Continua

 
BERLUSCONI STA ORGANIZZANDO IL RITORNO ALLE URNE SE VERRA' CONDANNATO? ALLORA SI VOTA DI SICURO A OTTOBRE...

BERLUSCONI STA ORGANIZZANDO IL RITORNO ALLE URNE SE VERRA' CONDANNATO? ALLORA SI VOTA DI SICURO A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »