43.233.919
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL BRACCIO DESTRO DELLA MERKEL, LARS FELD, PREVEDE ''UN PIENO BAIL IN DELL'ITALIA'' E ''LA NECESSITA' DELLA TROIKA''

sabato 19 dicembre 2015

BERLINO - In Italia "prevedo un pieno bail-in. I tagli alle obbligazioni e ai conti correnti sopra i 100 mila euro dovranno aiutare a ristrutturare le banche, perche' la Commissione Ue impedira' salvataggi delle banche da parte del governo o sussidi nascosti agli istituti. Non saranno permessi. Ma non credo che l'attuale situazione portera' necessariamente a una richiesta di aiuto al fondo salvataggi Esm. Non prevedo un contagio".

Lars Feld, tra i cinque 'saggi' che consigliano il governo tedesco, torna cosi' sull'ipotesi 'bail-in' e intervistato dal Corriere della Sera aggiunge: "il mio consiglio e': fatelo e vediamo cosa succede".

Il bail in a cui fa riferimento questo signore è relativo ai 200 miliardi di drediti merci dentro ptraticamente tutte le banche italiane, a partire dalle principali, Unicredit e Banca Intesa, passando per tutte le banche Popolari e le Casse di Risparmio, e infine i Crediti Cooperativi. Insomma, una rapina generale da 200 milairdi a tutti gli italiani, "prevede" il braccio destro della Merkel.

Feld ammette che l'azzeramento o il taglio del valore di azioni, obbligazioni e saldi dei conti oltre i 100.000 euro potrebbe causare instabilita': "c'e' sempre rischio di contagio quando si interviene su una banca, ma sarebbero colpiti solo i depositi sopra ai 100 mila euro, non quelli piccoli e medi. Dunque non sono rischi pesanti. E in caso di contagio, ci sono strumenti europei per gestirlo".

Dunque l'Italia dovrebbe chiedere aiuto al fondo salvataggi europeo nel caso in cui di un bail-in provochi contagio finanziario? "Si'. - risponde questo signore - Se c'e' contagio, allora c'e' il fondo salvataggi Esm per affrontarlo. L'instabilita' finanziaria in Italia - spiega Feld - puo' avere un impatto su tutta l'Europa, quindi puo' aver senso fare un programma europeo per gestire un contagio causato dalle banche italiane. Se ci fosse, naturalmente". Concretamente, si tratta di far arrivare la Troika in Italia come in Grecia.

"L'economista" Feld, sul quale molti in Germania hanno avanzato dubbi sulla capacità professionale, ma neppure uno sulla cieca fedeltà alla Merkel e ai circoli finanziari tedeschi dal passato legato a doppio filo alla Germania nazista,  torna poi sulla contrarieta' di Berlino ad una garanzia comune sui depositi bancari: "in molti Paesi dell'area euro, fra i quali l'Italia, restano correzioni da fare nei bilanci delle banche. Una garanzia comune sui depositi sarebbe un modo di esternalizzare vecchi problemi delle banche da certi Paesi verso altri. Schaeuble si e' opposto, e penso abbia ragione".

"I crediti inesigibili vanno affrontati a livello nazionale" ha detto, scordando però gli aiuti si stato per molti miliardi di euro fatti dalla Germania alle sue banche. Aiuti per i quali - precisa Feld - "abbiamo avuto il benestare della Commissione europea".  Due pesi e due misure? Esatto.

Redazione Milano


IL BRACCIO DESTRO DELLA MERKEL, LARS FELD, PREVEDE ''UN PIENO BAIL IN DELL'ITALIA'' E ''LA NECESSITA' DELLA TROIKA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FELD   TROIKA   DEBITI   ITALIA   BAIL IN   RENZI   GOVERNO   BERLINO   BCE   GERMANIA   MERKEL   TROIKA   GRECIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
 
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua
 
LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE DAL PESCECANE SOROS

LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE

lunedì 16 gennaio 2017
Mentre gli ultimi giorni della presidenza Obama consegneranno alla storia il peggior presidente che gli U.S.A. abbiano mai avuto, essendo impegnato allo spasimo a creare tensioni in mezzo mondo e
Continua
WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO IMMAGINARIO MAI ESISTITO''

WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO

lunedì 16 gennaio 2017
WASHINGTON - "Le elezioni presidenziali statunitensi coincidono assai di rado con una svolta permanente dell'ordine politico in quel paese - scrive l'editorialista John Steel Gordon sul Wall Street
Continua
 
DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA BIANCA (TENETEVI FORTE)

DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA

lunedì 16 gennaio 2017
La Brexit "una gran cosa" e con la Gran Bretagna Donald Trump vuole firmare un accordo commerciale vantaggioso per entrambi i Paesi, mentre l'Ue perderà altri pezzi e questo principalmente a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PRINCIPALE QUOTIDIANO ECONOMICO DI FRANCIA LES ECHOS: ''L'ONDA LE PEN INONDERA' L'ITALIA. LA DESTRA CONTINUA A SALIRE''

IL PRINCIPALE QUOTIDIANO ECONOMICO DI FRANCIA LES ECHOS: ''L'ONDA LE PEN INONDERA' L'ITALIA. LA
Continua

 
DATI SHOCK DIVULGATI DAL PREFETTO DI MILANO: ABBIAMO RESPINTO 2.700 DOMANDE D'ASILO SU 4.673 (60%).ERANO SENZA REQUISITI

DATI SHOCK DIVULGATI DAL PREFETTO DI MILANO: ABBIAMO RESPINTO 2.700 DOMANDE D'ASILO SU 4.673
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!