55.107.681
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL PRIMO MINISTRO AUSTRIACO ANNUNCIA: ''SONO PRONTO A TAGLIARE IL CONTRIBUTO ECONOMICO DELL'AUSTRIA ALLA UE'' (BOOM!)

giovedì 17 dicembre 2015

VIENNA -  Nello scontro sulla distribuzione dei profughi in Europa, che Juncker dava per cosa fatta quando invece il suo piano è fallito miseramente, anche il finora taciturno cancelliere socialdemocratico austriaco Werner Faymann ha preso la parola. E che parola.

Faymann ha minacciato pubblicamente di tagliare il contributo economico del suo paese, l'Austria, al bilancio comunitario. "Chi dal bilancio Ue riceve piu' fondi di quanti ne versi non dovrebbe esimersi da una corretta distribuzione dei profughi", ha dichiarato Faymann a poche ore dal vertice europeo sulla questione rifugiati.

"Chi si oppone, mette in discussione l'intero finanziamento della Ue e spinge i contribuenti netti come l'Austria a riconsiderare i propri contributi all'Unione", ha avvertito il Cancelliere che deve anche - se non soprattutto - fare i conti con l'enorme crescita in Austria del partito d'opposizione, nazionalista, di destra, fermamente contrario all'immigrazione islamica. Il Partito della Libertà Austriaco guidato dal leader carismatico Heinz Christian Strache. 

"La solidarieta' non e' una strada a senso unico", ha aggiunto Faymann, facendo riferimento ai diversi Stati dell'Est Europa che finora si sono opposti all'accoglienza dei profughi da Grecia e Italia, ma è apparso più un attacco alla Ue in quanto tale, che una presa di posizione in difesa di Renzi e Tsipras. Se l'Austria tagliasse i miliardi che "regala" alla Ue, il bilancio statale ne ricaverebbe un immediato sollievo e molte spese soprattutto in ambito sociale che finora sono rimaste sulla carta, benchè annunciate, troverebbero attuazione. 

In ogni caso, le parole di Faymann non sono passate inosservate, specialmente in Grecia. Tsipras in risposta ha immediatamente esortato gli Stati della Ue ad agire in modo piu' deciso ed efficace per far fronte all'emergenza immigrazione. "La Grecia ha fatto il suo dovere in condizioni difficili, ora sta agli altri paesi europei trasferire come promesso i 66 mila profughi dalla Grecia", ha dichiarato il leader di Syriza all'emittente televisiva Skai.

Finora meno di un centinaio di richiedenti asilo sono stati trasferiti dalla Grecia al Centro o Nord Europa, perche' i paesi Ue interessati non hanno ancora creato le condizioni per l'accoglienza delle persone, ha dichiarato Tsipras, a cui parere anche il rimpatrio dei migranti nei loro paesi d'origine dovrebbe essere sostenuto piu' efficacemente da Bruxelles. La Grecia non ha il denaro per farlo, ha detto Tsipras. C'è da aggiungere, inoltre, che da quando la Macedonia ha chiuso i confini per i migranti economici, un numero sempre piu' alto di migranti si sta concentrando ad Atene. Secondo le ultime stime, non meno di 30.000 tra nordafricani, pakistani, cingalesi e afghani staziona ad Atene in una situazione disperata. Sarebbero tutti da espellere, ma chi lo fara? 

Redazione Milano


IL PRIMO MINISTRO AUSTRIACO ANNUNCIA: ''SONO PRONTO A TAGLIARE IL CONTRIBUTO ECONOMICO DELL'AUSTRIA ALLA UE'' (BOOM!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

AUSTRIA   FONDI   UE   VIENNA   BRUXELLES   TSIPRAS   GRECIA   ITALIA   MIGRANTI   TAGLIO   STRACHE   FPO   SOCIALDEMOCRATICI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua
INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA MEGLIO GIOVENTU' NE VA!

INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA

martedì 12 dicembre 2017
Nel 2016, ben 124.000 italiani sono emigrati all’estero e di questi il 39% aveva tra i 18 ed 34 anni, per la maggior parte con titolo di studio qualificato. Come mai una simile emorragia di
Continua
 
SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE IMPOSIZIONE DI MIGRANTI

SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE

martedì 12 dicembre 2017
BUDAPEST - Il parlamento ungherese ha approvato oggi la risoluzione che condanna la decisione del Parlamento europeo sulla riforma del sistema di asilo. Lo riferisce l'agenzia slovacca "Tasr" citando
Continua
CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN BEL GOLPE FRANCHISTA?

CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN

martedì 12 dicembre 2017
BARCELLONA - La trategia repressiva decisa dal governo Rajoy contro la Catalogna si sta trasformando in un boomerang micidiale per Madrid. Il gruppo di partiti indipendentisti molto probabilmente
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO ESSERE ESPULSI

IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO

martedì 12 dicembre 2017
BERLINO - Il ministro dell'Interno tedesco, il cristiano democratico Thomas de Maizière (della Cdu, partito di orientamento cristiano simile alla vecchia Dc italiana), in un'intervista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SPECIALE UE / ALTRO CHE ''IDEALI EUROPEI'', IL BREXIT COSTERA' CARISSIMO ALLA UE PERCHE' PERDERA' 14,5 MILIARDI L'ANNO

SPECIALE UE / ALTRO CHE ''IDEALI EUROPEI'', IL BREXIT COSTERA' CARISSIMO ALLA UE PERCHE' PERDERA'
Continua

 
CAMERON BOCCIATO, POLIZIA UE BOCCIATA, REDISTRIBUZIONE MIGRATI BOCCIATA. PER CHI VUOLE LA FINE DELLA UE E' UN SUCCESSO

CAMERON BOCCIATO, POLIZIA UE BOCCIATA, REDISTRIBUZIONE MIGRATI BOCCIATA. PER CHI VUOLE LA FINE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: CENTRODESTRA FIRMI PROGRAMMA COMUNE, OPPURE NON C'E'

17 dicembre - ''Ho ascoltato Di Maio. Sulle banche mi interessa poco se è colpa solo
Continua

ENNESIMA ORDA DI AFRICANI IN ARRIVO A POZZALLO A BORDO DELLA NAVE

17 dicembre - POZZALLO (RAGUSA) - Continuano a partire barconi dalla libia carichi di
Continua

AUSTRIA: NUOVO GOVERNO AVVERTE CHE SCHENGEN TORNERA' QUANDO

17 dicembre - VIENNA - L'Austria tornera' a Schengen ''quando l'immigrazione illegale
Continua

IL NUOVO GOVERNO NAZIONALISTA AUSTRIACO CANCELLA L'ACCOGLIENZISMO UE

17 dicembre - VIENNA - Un inasprimento del diritto di asilo, un pacchetto sicurezza,
Continua
LA BOSCHI E' UNA BUGIARDA, HA MENTITO AL PARLAMENTO: SI DIMETTA O VENGA CACCIATA

LA BOSCHI E' UNA BUGIARDA, HA MENTITO AL PARLAMENTO: SI DIMETTA O

14 dicembre - ''L'audizione del presidente della Consob, Giuseppe Vegas, non lascia
Continua

MARIA ''ETRURIA'' BOSCHI HA MENTITO: E' INTERVENUTA ECCOME, SU

14 dicembre - ROMA - Dichiarazioni dirompenti: ''L'allora ministro per le Riforme
Continua

PIL DELLA RUSSIA CRESCIUTO DEL 75% DAL 2000 PRODUZIONE INDUSTRIALE

14 dicembre - MOSCA - Il Pil della Russia e' cresciuto del 75% dal 2000, anno in cui
Continua

SECONDO AVVISO DI GARANZIA AL SINDACO PD DI MANTOVA: ABUSO

14 dicembre - MANTOVA - Secondo avviso di garanzia per il sindaco di Mantova Mattia
Continua

CONSOB:BANCA ETRURIA VENDETTE TITOLI AD ALTISSIMO RISCHIO SENZA

14 dicembre - ROMA - Banca Etruria, nel 2012-2013, ''ha operato e sollecitato il
Continua

MARIO MONTI E' IL RESPONSABILE DEL DISASTRO DERIVATI. LA CORTE DEI

13 dicembre - In merito ai derivati sottoscritti dal Tesoro,''quando Morgan Stanley
Continua
Precedenti »