42.238.973
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RIDE BENE CHI RIDE PER ULTIMO: SONDAGGI INDICANO MARINE LE PEN AL 40% AL PRIMO TURNO DELLE PRESIDENZIALI (26% A SARKOZY)

mercoledì 16 dicembre 2015

PARIGI -  Su un punto quasi tutti i commentatori politici francesi concordano: la vittoria contro Marine Le Pen alle regionali è una "vittoria di Pirro" che ha aumentato molto oltre le aspettative della stessa leader del Front National i consensi per il suo partito, che è diventato il più votato di Francia.

Questo dato allarma soprattutto l'area socialista, perchè dall'epoca dell'elezione di Hollande all'Eliseo, i consensi sono così tanto calati da portare a una previsione clamorosa: nessun candidato socialista arriverà al ballottaggio per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica.

Escluso dal secondo turno alle elezioni presidenziali del 2017 in Francia, questo il fatto messo in luce da un sondaggio condotto tra il 14 ed il 15 dicembre dalla societa' di rilevazione Tns Sofres OnePoint e pubblicato oggi dal quotidiano "Le Figaro".

Francois Hollande non sta riuscendo a far decollare la sua candidatura nonostante l'aumento di popolarita' seguito agli attentati del 13 novembre a Parigi, il risultato delle elezioni regionali del 6 e 13 dicembre meno disastroso del previsto per il suo Partito socialista e perfino l'indebolimento delle critiche da sinistra al suo operato.

Secondo il sondaggio, il presidente uscente non riuscirebbe a superare il primo turno elettorale in nessuno dei casi presentati dai sondaggisti alle persone intervistate: quindi ne' se il candidato della destra "classica" fosse Nicolas Sarkozy ne' se invece fosse Alain Juppe'; la previsione non cambierebbe se al primo turno si presentasse, oppure no, anche il centrista Francois Bayrou.

Insomma: i francesi non voterebbero per Hollande neppure se camminasse sulle acque... In base al sondaggio, Hollande raccoglierebbe un risultato variante da un minimo del 19 per cento ad un massimo del 22, a seconda di chi saranno i suoi avversari di cetrodestra al primo turno: in ogni caso, si tratta di percentuali che non gli consentirebbero di accedere al secondo turno.

Lo stesso sondaggio dà per scontato l'accesso della leader del Front national Marine Le Pen alla sfida finale, con risultati varianti, al primo turno, tra il 27 ed il 28 per cento dei voti "sicuri" ai quali si potrebbe aggiungere un ulteriore 12-15% di voti "molto probabili", che nel caso diventassero realtà, potrebbero far salire il consenso per Marine Le Pen a ben più del 40%, facendola accedere al ballottaggio in grande vantaggio sull'inseguitore, che non potrà non essere del partito di Sarkozy.

Il sondaggio infatti indica appunto in Sarkozy ed in Juppe' i suoi piu' probabili sfidanti: il primo otterrebbe il 26 per cento al primo turno, ma il secondo sopravanzerebbe persino Sarkozy con il 31 per cento dei voti. Tuttavia, è molto improbabile che Sarkozy rinunci alla candidatura, data la bruciante sconfitta che gli procurò proprio Hollande. Batterlo al primo turno, per lui sarebbe già una vittoria. E ha già annunciato che non "vi rinuncerà" per nessuna ragione al mondo.

Redazione Milano


RIDE BENE CHI RIDE PER ULTIMO: SONDAGGI INDICANO MARINE LE PEN AL 40% AL PRIMO TURNO DELLE PRESIDENZIALI (26% A SARKOZY)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MARINE   LE PEN   SARKOZY   ELEZIONI   PRESIDENZIALI   FRANCIA   PARIGI   BALLOTTAGGIO   FRONT   NATIONAL   PRIMO   TURNO   SOCIALISTI   REPUBBLICANI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA D'ORA. E' BREXIT BOOM

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA

mercoledì 7 dicembre 2016
LONDRA - La verità detta con tre parole è: mai così bene. A sentire i sostenitori della UE la vittoria del Brexit avrebbe causato alla Gran Bretagna poverta' e recessione ma
Continua
 
NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN GRANDE AFFARE PER L'ITALIA

NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN

martedì 6 dicembre 2016
Ricordate le previsioni degli analisti “qualificati” prima del referendum qualora avesse vinto  il NO? Crollo della borsa, spread alle stelle, siccità, carestia, morte dei
Continua
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UN QUOTIDIANO TEDESCO LANCIA L'ALLARME: FONDO SOVRANO DELLA NORVEGIA AFFONDERA' LA GERMANIA (DISASTRO IN ARRIVO)

UN QUOTIDIANO TEDESCO LANCIA L'ALLARME: FONDO SOVRANO DELLA NORVEGIA AFFONDERA' LA GERMANIA
Continua

 
SERVIZI SEGRETI TEDESCHI: 1.100 MUSULMANI RADICALI ARRIVATI IN GERMANIA ''DA PROFUGHI'' 430 SONO TERRORISTI PRONTI A TUTTO

SERVIZI SEGRETI TEDESCHI: 1.100 MUSULMANI RADICALI ARRIVATI IN GERMANIA ''DA PROFUGHI'' 430 SONO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »