56.362.149
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BLOOMBERG LANCIA L'ALLARME ''BANCHE ITALIANE'': ''HANNO IN PANCIA 200 MILIARDI DI CREDITI MARCI. E' TERRORIZZANTE'' (ADDIO)

venerdì 11 dicembre 2015

NEW YORK - Il monte dei crediti deteriorati detenuti dalle banche italiane e' calato a ottobre di un miliardo di euro, dopo essere cresciuto ininterrottamente per tre anni nel corso della crisi economica che ha attanagliato il paese, ma questa non è affatto una buona notizia.

Si tratta solo di un maquillage contabile che non deve trarre in inganno.

Il calo, infatti, è dovuto alla cessione di portafogli di crediti "marci" da parte dei creditori, e cioè del sistema bancario nazionale, piu' che a una vera e propria svolta del settore. Che non c'è e non è prevista.

Ad oggi le sofferenze ammontano a circa 200 miliardi di euro (199 miliardi stando agli ultimi dati di Bankitalia), e rappresentano circa il 18 per cento del credito corporate complessivo emesso dalle banche italiane. Una cifra in assoluto gigantesca e agghiacciante dal punto di vista del rapporto percentuale col credito concesso al mercato dalle banche italiane.

Mark Gilbert, giornalista economico di lungo corso, affronta il tema delle sofferenze bancarie italiane con un editoriale di rilievo su "Bloomberg", editoriale che rappresenta il parere della testata, come tale giudizio condiviso dall'editore.

"L'Italia - scrive Gilbert - si e' trascinata faticosamente fuori dalla recessione e nel terzo trimestre di quest'anno ha conseguito una crescita del pil dello 0,8 per cento, ma si tratta comunque di un tasso di crescita dimezzato rispetto a quello dell'eurozona nel suo complesso".

"Se il governo italiano non trovera' una cura efficace per le sofferenze bancarie - prosegue Gilbert - che agiscono da palla al piede alla cinghia di trasmissione del credito l'economia del Belpaese continuera' a far peggio di quelle dei suoi vicini".

"Il monte dei crediti bancari italiani in sofferenza - si legge - e' ancor piu' terrorizzante quando lo si guarda in prospettiva all'output economico trimestrale: le sofferenze ammontano a 200 miliardi, grosso modo meta' di quanto l'economia italiana produce nell'arco di tre mesi". Parole che assomigliano a sassate tirate addosso al sistema bancario italiano.

"Il problema - sottolinea poi l'editorialista di Bloomberg -  vero è che non è solo italiano: se le banche dei paesi dell'eurozona sono appesantite dalle sofferenze, i tentativi della Banca centrale europea di stimolare la crescita e i prezzi al consumo tramite il quantitative easing sono inevitabilmente destinati al fallimento". Fallimento che per altro è già realtà, basti pensare che nè la deflazione è stata battuta, nè il valore di cambio dell'euro è disceso a livelli accettabili.

L'articolo di Bloomberg sottolinea, quindi, che la crisi bancaria riguarda tutta l'area dell'euro, ma in Italia il buco nei conti delle banche ha dimensioni spaventose. E non esistono soluzioni praticabili diverse dal bail in. Se le banche italiane non riceveranno capitali freschi per 200 miliardi di euro, questi crediti "marci" che più prima che poi dovranno essere contabilizzati come perdite, e certamente non potrà non accadere nel prossimo anno, causeranno un bail in a catena della maggior parte degli istituti di credito del Paese.

Avendo recepito - ovvero accettato e sottoscritto - le norme sul bail in, le banche italiane di fronte all'obbligo di coprire perdite col proprio capitale, si troveranno nella condizione di non poterci riuscire per mancanza di fondi. Non è vero, infatti, che le banche italiane abbiano accantonato 200 miliardi di euro per far fronte a questa tremenda emergenza. Al massimo, gli accantonamenti possono coprire il 20%. La differenza dovrà essere messa dal "mercato" oppure andando a prenderla - appunto - col bail in nelle tasche dei correntisti.

Redazione Milano


BLOOMBERG LANCIA L'ALLARME ''BANCHE ITALIANE'': ''HANNO IN PANCIA 200 MILIARDI DI CREDITI MARCI. E' TERRORIZZANTE'' (ADDIO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BLOOMBERG   CREDITI   MARCI   BANCHE   ITALIANE   GILBERT   NEW YORK   GOVERNO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PADOAN PARLA DI ''AIUTO UMANITARIO'' PER RIMBORSARE PARTE DEL FURTO AGLI OBBLIGAZIONISTI DERUBATI, MA LA UE DICE: NO!

PADOAN PARLA DI ''AIUTO UMANITARIO'' PER RIMBORSARE PARTE DEL FURTO AGLI OBBLIGAZIONISTI DERUBATI,
Continua

 
IL NEW YORK TIMES SCHIANTA RENZI: ''IL JOBS ACT NON FUNZIONA E NON HA PRODOTTO EFFETTI POSITIVI, I NUMERI NON MENTONO''

IL NEW YORK TIMES SCHIANTA RENZI: ''IL JOBS ACT NON FUNZIONA E NON HA PRODOTTO EFFETTI POSITIVI, I
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »