45.182.247
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PRESIDENTE FONDAZIONE CARIFE A RENZI: LA UE T'HA IMPOSTO SALVA BANCHE,T'E' MANCATO CORAGGIO E SCHIENA DRITTA PER DIRE NO

martedì 8 dicembre 2015

Il cosiddetto "decreto salva banche" è la peggiore delle soluzioni. E a scriverlo, nero su bianco, è niente meno che il presidente, Riccardo Maiarelli, della Fondazione Cassa di Rirparmio di Ferrara, uno dei quattro istituti di credito "salvati" (si fa per dire) dal governo Renzi con un decreto varato alla chetichella una domenica di fine novembre.

Con una lunga lettera aperta, rivolta proprio al presidente del Consiglio Renzi, il presidente della Fondazione Carife difende il piano di salvataggio precedente al decreto 'salva-banche'. Piano di salvataggio imperniato sull'intervento del Fondo Interbancario e non sulla rapina del denaro dei risparmiatori.

Una lunga lettera, dicevamo, per dire che di fronte all'Unione Europea, "la schiena piu' dritta, il necessario coraggio" e "il doveroso rispetto nei confronti di azionisti e obbligazionisti avrebbe garantito tutt'altro epilogo". Parole d'accusa pesantissime e del tutto documentate e motivate.

A giudizio del numero uno della fondazione ferrarese, come si legge in un passaggio della missiva ripresa dalla stampa locale, "l'atteggiamento del governo, timoroso delle conseguenze negative che potessero generarsi a Bruxelles ha consigliato di ripiegare sul 'salva-banche'.Con tutte le conseguenze che conosciamo, non solo per azionisti ed obbligazionisti, ma anche per un concreto rischio occupazionale".

Quindi, argomenta Maiarelli rivolto al premier, "signor presidente il Fitd e' organismo privato formato dalle banche private italiane, la soluzione prospettata dalla stessa Banca d'Italia e votata in assemblea era piu' che legittima. La schiena piu' dritta, il necessario coraggio nei confronti di Bruxelles e il doveroso rispetto nei confronti di azionisti e obbligazionisti avrebbe garantito tutt'altro epilogo".

Pertanto, aggiunge il presidente della Fondazione Carife, . "non si consideri il decreto 'salva-banche' come la migliore soluzione possibile. Perche' non lo e'. Per nulla. E' solo quello che ci hanno imposto. Se il risarcimento delle fasce piu' deboli degli obbligazionisti fosse rappresentato da un ridicolo indennizzo - chiude la lettera - credo sarebbe piu' dignitoso per tutti risparmiarci questa ulteriore beffa".

Renzi, che non può non aver letto quanto scrive il presidente di Carife, dato che la missiva è arrivata a Palazzo Chigi ieri, ha preferito non rispondere ed andare - benchè l'Ufficio stampa di Palazzo Chigi avesse annunciato il contrario - a Milano alla prima della Scala. Molto più divertente. E rilassante.

Redazione Milano.

 


PRESIDENTE FONDAZIONE CARIFE A RENZI: LA UE T'HA IMPOSTO SALVA BANCHE,T'E' MANCATO CORAGGIO E SCHIENA DRITTA PER DIRE NO




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MATTEO SALVINI PRESENTA A FRATELLI D'ITALIA E FORZA ITALIA SEI PUNTI BASE PER IL PROGRAMMA CONDIVISO DI GOVERNO

MATTEO SALVINI PRESENTA A FRATELLI D'ITALIA E FORZA ITALIA SEI PUNTI BASE PER IL PROGRAMMA
Continua

 
PROCEDURA D'INFRAZIONE UE CONTRO IL GOVERNO RENZI: SARA' DEFERITO ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA PER DISASTRO MIGRANTI

PROCEDURA D'INFRAZIONE UE CONTRO IL GOVERNO RENZI: SARA' DEFERITO ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!