49.980.043
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

REFERENDUM IN DANIMARCA: VINCONO CON IL 53% I ''NO'' AI DIKTAT DELL'UNIONE EUROPEA. DA OGGI LA DANIMARCA E' LIBERA!

venerdì 4 dicembre 2015

COPENAGHEN - La Danimarca ha rifiutato un'integrazione ulteriore nell'Unione Europea con un referendum che sara' accolto con soddisfazione da tutti gli euroscettici, perchè è uan sonora bocciatura della Ue, con tutto ciò che comporta

Oltre il 53 per cento degli elettori - ieri - si e' espresso contro una piu' stretta cooperazione nella giustizia e negli affari interni (ad esempio, con l'uscita del paese dall'Europol), materie sulle quali il paese gode dell'opzione di rinuncia (opt-out) fin dal suo ingresso nell'Unione europea.

Il risultato referendario e' una netta sconfitta per i partiti di governo, che avevano appoggiato la campagna referendaria per il "si'", mentre da' impulso al movimento anti-immigrazione Partito del popolo danese, il partito di destra radicale noto per le sue posizioni molto dure sull’immigrazione e sull’Unione Europea, che alle elezioni politiche di giugno è diventato il secondo partito del paese, ma che ora forte del risultato si candida a guidare il governo della Danimarca in chiave anti-Ue.

"Il risultato del referendum e' in forte contrasto col movimento di progressivo avvicinamento al cuore dell'Unione Europea e di cessione di maggiore sovranita'", ha dichiarato il segretario del partito Kristian Thulesen Dahl, molto soddisfatto del risultato ottenuto, dato che è stato l'alfiere del voto contrario alla Ue.

Il premier Lars Lokke Rasmussen invece ha parlato di un "chiaro messaggio dei cittadini". "I danesi hanno parlato e hanno detto 'no'. Rispetteremo questa decisione", ha aggiunto la segretaria dei Socialdemocratici danesi Mette Frederiksen, ma è evidente su tutti i quotidiani danesi stamattina che la sconfitta del "sì" è in realtà la netta sconfitta della sinistra in Danimarca.

C'è da dire che diversamente dalla Germania e da gran parte degli altri paesi dell'Unione, la Danimarca non partecipa totalmente - nel senso che non è costretta ad accettare tutto, come l'Italia - alla politica europea in materia di questioni monetarie, sicurezza, giustizia e interni.

La Danimarca è forte di questa libertà dal 1992, quando i cittadini si espressero contro il Trattato di Maastricht, non ratificandolo. Nel 2000 i danesi hanno respinto anche l'introduzione dell'euro, e questo ha evitato alla Danimarca buona parte della crisi e della stagnazione attuale dell'eurozona. 

La lezioen referendaria arrivata oggi dalla Danimarca indica nettamente una strada, quella della libertà dal giogo di Bruxelles. Quando un popolo è messo nelle condizioni di poter esprimere cosa pensa la riguardo dell'Unione eruopea, immancabilmente la boccia.

Restiamo in attesa che anche in Italia arrivi un governo che ponga, come primo punto dell'attuazione del programma, due referendum: il primo sulla permanenza dell'Italia nell'Unione europea, il secondo sulla permanenza dell'Italia nella zona euro, ovvero sul ritorno alla nostra valuta sovrana.

Redazione Milano


REFERENDUM IN DANIMARCA: VINCONO CON IL 53% I ''NO'' AI DIKTAT DELL'UNIONE EUROPEA. DA OGGI LA DANIMARCA E' LIBERA!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
 
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
 
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PUGNO DURO FRANCESE SULLE MOSCHEE: 3 CHIUSE DALLA POLIZIA ALTRE 160 NEL MIRINO DELL'ANTITERRORISMO (E IN ITALIA? NIENTE)

PUGNO DURO FRANCESE SULLE MOSCHEE: 3 CHIUSE DALLA POLIZIA ALTRE 160 NEL MIRINO DELL'ANTITERRORISMO
Continua

 
L'ECONOMIST DIFFAMA LA POLONIA E IL SUO GOVERNO: ALLE OLIGARCHIE FINANZIARIE DELLA UE LA SVOLTA A DESTRA FA  PAURA

L'ECONOMIST DIFFAMA LA POLONIA E IL SUO GOVERNO: ALLE OLIGARCHIE FINANZIARIE DELLA UE LA SVOLTA A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

5 ANNI E 6 MESI DI GALERA (IN GERMANIA) ALL'IMAM DELLA ''POLIZIA

27 luglio - La Corte d'appello di Dusseldorf ha condannato il predicatore salafita
Continua

ROMANI (FORZA ITALIA): GENTILONI SPIEGHI IN PARLAMENTO CHE INTENDE

27 luglio - Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ''deve venire a riferire in
Continua

INTENSE PIOGGE DA GIORNI SUL NORD DELLA GERMANIA (RAFFREDDAMENTO

26 luglio - BERLINO - La Germania del nord e' sott'acqua. Inondazioni e allagamenti
Continua

MEDIOBANCA: IL SISTEMA INDUSTRIALE ITALIANO ORA VALE UN DECIMO DI

26 luglio - I 10 big quotati della manifattura italiana non sono poi cosi' grandi.
Continua

CALDEROLI: GENTILONI DEVE MANDARE IMMEDIATAMENTE LA FLOTTA MILITARE

26 luglio - ''Non aspettiamo nemmeno un minuto a inviare le nostri navi militari in
Continua

DONALD TRUMP: STIAMO LAVORANDO AD UN GRANDE ACCORDO COMMERCIALE COL

26 luglio - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, riferisce la stampa
Continua

ATTACCO HACKER A UNICREDIT, MA I CONTI CORRENTI SONO AL SICURO

26 luglio - Unicredit ha subito ''un'intrusione informatica'' in Italia con accesso
Continua

PRESTIPINO (PD): ''PER CONTINUARE LA NOSTRA RAZZA ITALIANA,

25 luglio - ''Per continuare la nostra razza bisogna dare sostegno concreto alle
Continua

L'ESCLUSIONE DELL'ITALIA DAL VERTICE DI PARIGI SULLA LIBIA E'

25 luglio - ''L'esclusione dell'Italia dal vertice a Parigi sulla Libia conferma che
Continua

LA NUOVA STRATEGIA PD PER FERMARE I MIGRANTI? ''SBARCA & VINCI''

25 luglio - ''La nuova strategia per fermare i migranti? Pagarli per convincerli a
Continua
Precedenti »