50.670.010
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SPECIALE MEDIO ORIENTE / ECCO COSA STA ACCADENDO NEGLI EMIRATI ARABI UNITI: DA ''SVIZZERA'' DEL GOLFO PERSICO A ''SPARTA''

venerdì 27 novembre 2015

I grattacieli di Dubai sono un monumento a un Medio Oriente alternativo, lontano dalle guerre e dall'instabilita' regionali. Le cose, pero', stanno rapidamente cambiando, e questo grazie soprattutto a un uomo: il principe della corona di Abu Dhabi, Sheikh Aheikh Mohammed bin Zayed al Nahyan, leader di fatto degli Emirati Arabi Uniti.

Il principe controlla il sei per cento del petrolio globale e il secondo maggiore fondo sovrano del globo. A 54 anni - relativamente giovane, se paragonato agli altri leader arabi - gode della fiducia di Washington e di ottime relazioni con la Russia. E ha dedicato ormai tre decenni al progressivo rafforzamento delle piccole ma organizzatissime forze armate degli Emirati, diventando un cliente di punta del colosso aerospaziale Lockheed Martin. Mohammed - scrive Nafeesa Sayeed su "Bloomberg News" - e' sempre stato sensibile al tema della sicurezza nazionale.

Molti funzionari occidentali descrivono il mutamento impresso alla monarchia araba come la trasformazione "dalla Svizzera del Golfo Persico alla sua Sparta". Non e' una strategia priva di rischi, dal momento che il modello di business degli Emirati sinora ha funzionato, trasformandoli da un'economia da 50 miliardi di dollari nel 1990 a una da 400 miliardi lo scorso anno, seconda nella regione solo all'Arabia Saudita.

Mohammed ha lanciato gli Emirati in guerra al fianco dell'Arabia Saudita; i suoi sostenitori affermano non abbia avuto scelta: "Gli emirati non potevano semplicemente starsene li' a fingere di essere la Svizzera mentre l'intera regione andava a fuoco", sostiene Mishaal al Gergawi, ad del Delma Institute di Abu Dhabi. "Quando c'e' un incendio, puoi solo tentare di spegnere le fiamme o allontanarti. Ma gli Stati non hanno le ruote".

L'obiettivo di Mohammed e' "creare una forza militare che possa reggere qualunque aggressione esterna sino all'arrivo di aiuti statunitensi", spiega invece Bruce Riedel, con una carriera trentennale alla Cia e poi al National Security Council.

Le relazioni con Washington si sono fatte piu' problematiche durante l'amministrazione Obama, ma questo non ha fatto che imprimere un'ulteriore accelerazione al processo di rafforzamento del comparto militare: lo scorso anno gli Emirati hanno introdotto la leva obbligatoria per gli uomini, e sono stati il quarto importatore di armi al mondo.

Oltre ad acquistare le armi, gli Emirati le stanno anche impiegando: le forze speciali e l'aviazione emiratine sono infatti impegnate in guerra in Yemen contro i ribelli sciiti houti. Il paese, pero', e' piccolo e ha scarsa manodopera, tantopiu' che l'80 per cento della sua popolazione e' costituita da cittadini stranieri. Per questa ragione, Mohammed ha aperto a un ruolo sempre piu' attivo per le donne, che godono di maggior iliberta' anche professionali rispetto alla vicina Arabia Saudita.


SPECIALE MEDIO ORIENTE / ECCO COSA STA ACCADENDO NEGLI EMIRATI ARABI UNITI: DA ''SVIZZERA'' DEL GOLFO PERSICO A ''SPARTA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MEDIO   ORIENTE   EMIRATI   ARABI   UNITI   ARABIA   SAUDITA   SVIZZERA   SPARTA   ABU DHABI   STATI   UNITI   USA   OBAMA   MOSCA   PUTIN   GUERRA   ESERCITO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua
 
LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON VENGONO DIVULGATE)

LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON

lunedì 31 luglio 2017
LONDRA - E' passato poco piu' di un anno da quando i cittadini britannici hanno votato per uscire dalla UE e tutte le previsioni catastrofiche fatte all'indomani di questo storico referendum non si
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DISASTRO DISOCCUPAZIONE IN FRANCIA: DRAMMATICO AUMENTO DEI SENZA LAVORO. E' LA PEGGIORE SCONFITTA DI HOLLANDE

DISASTRO DISOCCUPAZIONE IN FRANCIA: DRAMMATICO AUMENTO DEI SENZA LAVORO. E' LA PEGGIORE SCONFITTA
Continua

 
IL GOVERNO BRITANNICO - CHE HA RIFIUTATO IL FISCAL COMPACT, L'EURO, IL CONTROLLO DI BILANCIO DELLA UE - VARA NUOVE SPESE

IL GOVERNO BRITANNICO - CHE HA RIFIUTATO IL FISCAL COMPACT, L'EURO, IL CONTROLLO DI BILANCIO DELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!