46.392.199
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL NUOVO GOVERNO DI DESTRA DELLA POLONIA AMMAINA LA BANDIERA UE E RIBADISCE CHE D'ENTRARE NELL'EURO NON SE NE PARLA

mercoledì 25 novembre 2015

LONDRA - Sono passate poche settimane da quando il nuovo governo polacco ha iniziato il suo mandato, ma dal quel poco che si e' visto e' possibile dedurre che sara' molto piu' euroscettico di quello precedente e la prima dimostrazione si e' avuta - già la scorsa settimana - quando il ministro Henryk Kowalczyk ha dichiarato che la Polonia per il prossimo futuro rimarra' fuori dall'euro. E per "prossimo futuro" ha inteso sottolineare che si tratta di anni e non di mesi.

In quell'occasione, il capo del consiglio dei ministri polacco ha anche rimarcato come il mantenimento della propria valuta abbia permesso alla Polonia di avere una delle crescite economiche piu' alte tra i paesi europei e se questo non bastasse, le ha evitato contemporaneamente la trappola del debito che sta strangolando l'economia greca.

Forse in futuro le condizioni cambieranno e potremmo decidere di entrare nella moneta unica, aveva concluso, "ma per la Polonia e' bene rimanerne fuori". E con questo, Kowalczyk ha dimostrato di avere molto piu' buon senso della nostra classe politica al potere in Italia, con il Pd "europeista" ed "euro fanatico" al potere senza neppure avere eletto l'attuale presidente del Consiglio Renzi

Comunque, tornado alla Polonia, la presa di posizione anti euro non e' stata un caso isolato, infatti, pochi giorni fa e' accaduta un'altra vicenda che ha fatto discutere molto la stampa anglosassone, e per nulla quella italiana che non l'ha neppure riferita.

Cos'è accaduto? Semplice: la Polonia ha ammainato la bandiera della Ue.

Durante una conferenza stampa tenuta dal primo ministro polacco non c'era neanche una bandiera dell'Unione europea ma solo bandiere polacche col loro caratteristico colore bianco e rosso, e questa e' una novità, visto che il precedente governo metteva in mostra sia le bandiere polacche che quelle della Ue a voler sempre sottolienearne l'appartenenza.

Quando i giornalisti hanno chiesto il motivo di questo cambiamento di protocollo, il primo ministro polacco Beata Szydlo ha risposto che da ora in poi in ogni incontro ministeriale riguardante temi di politica interna ci saranno solo bandiere polacche, anche se - ha aggiunto sorridendo - e' felice che la Polonia faccia parte della Nato. E anche della Ue, ha voluto dire, però tutti i presenti hanno osservato che il sorriso era scomparso dal suo volto. 

Qualcuno ora potrebbe dire che in fondo una bandiera esposta o non esposta lascia il tempo che trova, ma nella politica internazionale il protocollo è fondamentale. E un simbolo rimosso vale cento volte di più di un discorso fatto.

A questo punto arrivati, sarebbe bello se anche in Italia si facesse lo stesso, quando il governo tratta in conferenza stampa avvenimenti interni all'Italia, ma i nostri ministri sono troppo asserviti per avere questi scatti di orgoglio, e non e' un caso che queste due notizie siano state censurate dalla stampa, e figuriamoci dai telegiornali, nostrani.

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


IL NUOVO GOVERNO DI DESTRA DELLA POLONIA AMMAINA LA BANDIERA UE E RIBADISCE CHE D'ENTRARE NELL'EURO NON SE NE PARLA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

POLONIA   BANDIERA   UE   VARSAVIA   RENZI   AMMAINA   BRUXELLES   EURO   NO EURO      


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
 
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
 
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
 
QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO PUBBLICO DEI RIBELLI

QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO

mercoledì 19 aprile 2017
ROMA - Dopo i dubbi (in latino, "dubia") che quattro cardinali gli hanno indirizzato in una lettera - privata ma poi pubblicata - la ribellione a Papa Francesco prende la forma di un convegno a due
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MARINE LE PEN: TERMINARE L'IMMIGRAZIONE FRUTTO DI POLITICHE IMBECILLI DI FRANCIA E UE. CONTROLLO PERMANENTE A FRONTIERE

MARINE LE PEN: TERMINARE L'IMMIGRAZIONE FRUTTO DI POLITICHE IMBECILLI DI FRANCIA E UE. CONTROLLO
Continua

 
ASSOCIAZIONE (SOCIALISTA) DEI SINDACI DI FRANCIA PROVA A VIETARE IL PRESEPE, SCOPPIA LA RIVOLTA E IL FRONT NATIONAL VOLA

ASSOCIAZIONE (SOCIALISTA) DEI SINDACI DI FRANCIA PROVA A VIETARE IL PRESEPE, SCOPPIA LA RIVOLTA E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!