44.315.928
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ANCHE IL FILOSCIALISTA LE MONDE ABBANDONA HOLLANDE: STA CON I SAUDITI CHE AIUTANO L'ISIS E L'INTELLIGENCE E' UN DISASTRO

mercoledì 25 novembre 2015

PARIGI - L'autorevole quotidiano progressista francese "Le Monde" pubblica oggi un editoriale del suo direttore Jèrome Fenoglio che per la prima volta mette in dubbio sia l'unanime reazione all'emergenza della societa' francese sia la svolta del presidente della Repubblica Francois Hollande in materia di politica interna e di politica estera.

E' la prima volta in assoluto che Le Monde attacca direttamente Hollande e il governo socialista di Manuel Valls. 

L'accusa è dura e circostanziata: la reazione di Hollande alle stragi del 13 novembre a Parigi è frutto del miscuglio di sgomenti e rabbia che si e' impadronito dei francesi alla fine di questo terribile anno 2015 che e' assai simile a quella degli americani dopo l'11 settembre 2001, e se le similitudini sono numerose, comuni sono i rischi.

La Francia e Hollade in particolare deve evitare - secondo il direttore di Le Monde - gli errori commessi dagli Stati Uniti: se infatti, scrive, le misure eccezionali prese sono momentaneamente giustificate dall'imminente pericolo di nuovi attacchi, e' necessario sfuggire al clima di emergenza permanente per costruire, sia all'interno del paese che in politica estera, una strategia di prevenzione dei rischi e nuovi modi per affrontare le cause profonde del conflitto in corso.

Da questo punto di vista, la "svolta" di Hollande non e' affatto rassicurante: invece che istituzionalizzare lo stato di emergenza in una revisione della Costituzione, Fenoglio suggerisce di analizzare a fondo le falle attraverso cui sono sgusciati questi terroristi islamici responsabili dei massacri, ma che erano comunque noti come tali alle forze di sicurezza della Francia. Perchè non li hanno bloccati, neutralizzati, prima? 

Il direttore Fenoglio chiede che "il Parlamento istituisca una commissione di inchiesta per capire cosa abbia impedito ai servizi di sicurezza di prevenire gli attentati". (adombrando perfino il sospetto che vi siano state coperture tali da aver impedito di reprimere, prima che agisssero, questi terroristi)

Quanto alla politica estera, anch'essa e' stata contaminata nelle ultime due settimane da una reazione emotiva che ha fatto saltare tutte le certezze del passato, prosegue l'editoriale. Secondo Le Monde, la Francia deve riconsiderare l'insieme delle sue alleanze in Medio Oriente, che ormai e' letteralmente "incomprensibile".

In particolare, la Francia deve affrontare la questione delle sue relazioni privilegiate con l'Arabia Saudita, ricca,  ma assai vicina a causa del suo fondamentalismo religioso ai movimenti piu' estremisti dell'Islam sunnita. Ed è un tasto molto delicato, questo: il partito socialista francese ha storicamente rapporti cordiali con i sauditi e Hollande non ne ha mai fatto mistero, con questo favorendo l'industria degli armamenti di Francia, che vede nell'Arabia Saudita un ottimo "cliente".

L'uscita dall'emergenza, conclude il direttore Fenoglio, richiede anche risposte dolorose. O almeno, risposte sensate.

Redazione Milano


ANCHE IL FILOSCIALISTA LE MONDE ABBANDONA HOLLANDE: STA CON I SAUDITI CHE AIUTANO L'ISIS E L'INTELLIGENCE E' UN DISASTRO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

HOLLANDE   VALLS   LE MONDE   ISIS   ARABIA   SAUDITA   PERICOLO   FRANCIA   FENOGLIO   PARIGI   STRAGI   MASSACRI   TERRORISTI   ISLAMICI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PUTIN ACCUSA A VISO APERTO ERDOGAN DI DOPPIO GIOCO A FAVORE DELL'ISIS: ''QUESTO TRAGICO EVENTO AVRA' GRAVI CONSEGUENZE''

PUTIN ACCUSA A VISO APERTO ERDOGAN DI DOPPIO GIOCO A FAVORE DELL'ISIS: ''QUESTO TRAGICO EVENTO
Continua

 
MARINE LE PEN: TERMINARE L'IMMIGRAZIONE FRUTTO DI POLITICHE IMBECILLI DI FRANCIA E UE. CONTROLLO PERMANENTE A FRONTIERE

MARINE LE PEN: TERMINARE L'IMMIGRAZIONE FRUTTO DI POLITICHE IMBECILLI DI FRANCIA E UE. CONTROLLO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!