56.139.861
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DAL NEW YORK TIMES DURA ACCUSA DI RONALD NOBLE (N°1 INTERPOL FINO AL 2014): ''LA UE DA' IL BENVENUTO AI TERRORISTI''

venerdì 20 novembre 2015

NEW YORK - L'apertura incondizionata dei confini interni dell'Unione Europea, che consente di viaggiare attraverso 26 paesi senza alcun bisogno di esibire un passaporto o sottoporsi a controlli di dogana, ha generato "una zona internazionale libera dai passaporti che consente ai terroristi di condurre attacchi nel Continente e fuggire indisturbati".

A scagliarsi contro la libera circolazione delle persone all'interno dell'Area di Schengen, dalle pagine del "New York Times", non è un personaggio qualsiasi, ma Ronald Noble, segretario generale dell'Interpol dal 2000 al 2014.

I rischi insiti nell'apertura dei confini europei - scrive Noble di suo pugno - e' la prima e piu' ovvia lezione che e' possibile trarre dagli attentati di Parigi, e "offre una soluzione altrettanto ovvia: l'accordo dovrebbe essere sospeso, e ciascuno dei paesi partecipanti dovrebbe avviare controlli sistematici dei passaporti, confrontandoli col database dei passaporti rubati e smarriti mantenuto dall'Interpol".

Eppure - sottolinea Noble - nessuno dei paesi europei ha reagito ai gravissimi attentati della scorsa settimana adottando queste misure: "E' come appendere alla propria porta di casa un cartello di benvenuto per i terroristi", accusa Noble. E i terroristi "hanno accettato l'invito".

Viene perlopiu' taciuto il fatto che "nell'arco dell'ultimo decennio, gli attacchi terroristici a Madrid e Londra e l'assassinio del premier serbo sono stati tutti collegati a passaporti falsi o rubati".

Lo stesso e' accaduto a Parigi: uno degli attentatori e' infatti entrato in Europa dalla Grecia con un finto passaporto siriano, mischiandosi alle centinaia di migliaia di richiedenti asilo che quest'anno hanno attraversato il Mediterraneo.

L'accordo di Schengen - ricorda Noble - e' stato negoziato nel 1985, ed e' entrato in vigore nel 1995. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha recentemente ribadito che la libera circolazione delle persone e' un "simbolo fondamentale del processo di integrazione europea".

Secondo l'ex segretario generale dell'Interpol, pero', quella di Juncker e' una retorica vuota e pericolosa: "Quella che un tempo poteva apparire un'idea sensata, oggi costituisce un pericolo reale e concreto".

I passaporti rubati, contraffatti e falsificati dell'area di Schengen "sono tra le forme di identificazione piu' ricercate dai terroristi, dai narcotrafficanti, dai trafficanti di esseri umani e dai criminali in generale".

Nella lista dei 10 paesi che lo scorso anno hanno denunciato all'Interpol il maggior numero di furti o smarrimenti di passaporti - sottolinea Noble - otto appartengono all'area di Schengen. Di contro il Regno Unito, che ha avviato il raffronto dei passaporti col database dell'Interpol dopo gli attentati del 2005, "controlla ora ogni anno 1,5 milioni di passaporti - piu' del totale delle nazioni dell'Unione Europea - e ogni anno individua almeno 10 mila persone che tentano di attraversare i confini del paese con documenti non validi".

Lo Stato islamico "potrebbe attaccare di nuovo oggi, domani o la prossima settimana", conclude Noble: "Sino a quando i passaporti non verranno controllati sistematicamente e ad ogni punto d'ingresso, i 26 paesi di dovrebbero sospendere l'accordo di apertura delle frontiere. Solo allora le parole di solidarieta' e cordoglio dei nostri capi di Stato avranno davvero un significato concreto".

Altrimenti, non facendolo ma sapendo che deve essere fatto, si è complici dei terroristi islamici che stanno massacrando persone inermi in Europa.

Fin qui, il New York Times che tra l'altro è il principale quotidiano di area "democratica" degli Stati Uniti, non certo un giornale conservatore.

Ma anche la stessa esperienza italiana della lotta alle Brigate Rosse insegna che i controlli dei documenti sono stati decisivi per scardinare le Bierre. Infatti, da quando venne introdotta una norma all'apparenza "modesta" quale fu quella di segnalare alle questure di tutta Italia i contratti di affitto con i dati degli affittuari, le Brigate Rosse si trovarono spiazzate. Non riuscirono più ad affittare appartamenti per trasfornarli in covi. 

Immaginate se, all'epoca, nel nome della "privacy" non soffe stato fatto! Ecco, oggi, in nome della "libera circolazione" le sinistre Ue, dal Pd all'Spd tedesco tutte incluse, si comportano allo stesso modo, vietandolo. Nessun cittadino europeo che non sia un delinquente o un terrorista ha qualcosa da temere se alle frontiere gli vengono rischiesti i documenti. Come nessun affittuario che non abbia qualcosa da nascondere ha da ridire a dover comunicare i propri dati alla questura segnalando d'aver affittato un appartamento.

Ma la cecità ideologica della sinistra è il miglior alleato che i terroristi islamici abbiano trovato in Europa, Italia inclusa.

Redazione Milano.


DAL NEW YORK TIMES DURA ACCUSA DI RONALD NOBLE (N°1 INTERPOL FINO AL 2014): ''LA UE DA' IL BENVENUTO AI TERRORISTI''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

INTERPOL   NOLDE   ACCUSA   UE   TERRORISTI   SCHENGEN   LIBERA   CIRCOLAZIONE   ISIS   FRONTIERE   ISLAMICI   RENZI   ITALIA   JUNCKER    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PORTOGALLO, DOVE SI PREPARA A GOVERNARE UNA MAGGIORANZA NO-EURO E NO-UE, OTTIENE LA FIDUCIA DEI MERCATI (ADDIO EURO)

IL PORTOGALLO, DOVE SI PREPARA A GOVERNARE UNA MAGGIORANZA NO-EURO E NO-UE, OTTIENE LA FIDUCIA DEI
Continua

 
STRAORDINARIA REAZIONE DELLA GIOVENTU' FRANCESE ALL'ORRORE DEL TERRORISMO A PARIGI: ARRUOLAMENTI DI MASSA NELL'ESERCITO!

STRAORDINARIA REAZIONE DELLA GIOVENTU' FRANCESE ALL'ORRORE DEL TERRORISMO A PARIGI: ARRUOLAMENTI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »