46.309.561
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL PORTOGALLO, DOVE SI PREPARA A GOVERNARE UNA MAGGIORANZA NO-EURO E NO-UE, OTTIENE LA FIDUCIA DEI MERCATI (ADDIO EURO)

mercoledì 18 novembre 2015

LISBONA -  Questa volta il ricatto dello spread non funziona. La crisi politica in Portogallo, con la recente caduta del governo guidato dal conservatore "europeista" Pedro Passos Coelho, appena eletto, non sta avendo alcun impatto sul mercato dei titoli pubblici portoghesi, anzi: ha avuto un benefico effetto positivo.

I tassi, anche nell'ultima asta, sono stati negativi, il che significa che gli investitori pagano per il privilegio di prestare soldi al governo del Portogallo, piuttosto che ricevere interessi. E questo, nonostante che il nuovo esecutivo che potrebbe insediarsi a giorni - di segno opposto a quello del decaduto governo Coelho - abbia come programma niente meno che l'uscita del Portogallo dalla Ue e il ritorno alla valuta nazionale abbandonando l'euro.

Oggi Lisbona ha collocato sui mercati finanziari internazionali titoli annuali per 1,1 miliardi di euro a un tasso medio di -0,006% a fronte dello 0,051% registrato alla precedente asta dello scorso settembre, secondo quanto reso noto dall'agenzia del debito pubblico portoghese IGCP.

Per i titoli pubblici a un anno è la prima volta nella storia del Portogallo che si registra un rendimento negativo.

Il caso del Portogallo, come noto, non è isolato dal momento che dall'inizio dell'anno i tassi d'interesse sui titoli pubblici a breve termine sono andati sottozero per molti paesi dell'Eurozona, con l'approssimarsi della massiccia operazione di stimolo attraverso l'acquisto di titoli pubblici da parte della Banca centrale europea. Tuttavia, la rovinosa caduta del governo di centrodestra filo-Ue durato meno di una settimana e schiantatosi al primo voto di fiducia in Parlamento, avrebbe potuto innescare la nota spirale speculativa e ricattatoria come è avvenuto per la Grecia. Invece, i mercati non hanno battuto ciglio.

Vero è che i tassi, dopo una ripresa estiva, sono nuovamente tornati sottozero con l'aumentare della probabilità di un rafforzamento del Quantitative Easing Bce per i crescenti rischi di deflazione, diventati ormai una realtà nell'eurozona, però il nuovo esecutivo si ripromette di dare del gran filo da torcere a Bruxelles, ma il fatto che tale radicale cambiamento di scenario non abbia destabilizzato la posizione finanziaria del Portogallo nei mercati internazionali, la dice lunga sulla durata dell'euro e della stessa Ue.

Redazione Milano


IL PORTOGALLO, DOVE SI PREPARA A GOVERNARE UNA MAGGIORANZA NO-EURO E NO-UE, OTTIENE LA FIDUCIA DEI MERCATI (ADDIO EURO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

PORTOGALLO   MERCATI   GOVERNO   LISBONA   UE   NO UE   EURO   NO EURO   MAGGIORANZA   SPREAD   TITOLI   STATO   BCE   QE   EUROZONA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
 
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
 
QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO PUBBLICO DEI RIBELLI

QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO

mercoledì 19 aprile 2017
ROMA - Dopo i dubbi (in latino, "dubia") che quattro cardinali gli hanno indirizzato in una lettera - privata ma poi pubblicata - la ribellione a Papa Francesco prende la forma di un convegno a due
Continua
L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA

martedì 18 aprile 2017
“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di
Continua
 
L'ITALIA CROLLA IN PEZZI MENTRE VIENE INVASA DA ORDE DI MIGRANTI E IL GOVERNO STANZIA 4,6 MILIARDI PER LORO (VERGOGNA!)

L'ITALIA CROLLA IN PEZZI MENTRE VIENE INVASA DA ORDE DI MIGRANTI E IL GOVERNO STANZIA 4,6 MILIARDI

martedì 18 aprile 2017
Una rampa di collegamento del viadotto della tangenziale di Fossano, nel Cuneese, è crollata improvvisamente sulla strada sottostante, via Marene. Distrutta un'auto dei carabinieri, che stava
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL 62% DEI FRANCESI CONTRO L'ACCOGLIENZA DI NUOVI MIGRANTI, COME VUOLE IL FRONT NATIONAL. LA FRANCIA VIRA TUTTA A DESTRA

IL 62% DEI FRANCESI CONTRO L'ACCOGLIENZA DI NUOVI MIGRANTI, COME VUOLE IL FRONT NATIONAL. LA
Continua

 
DAL NEW YORK TIMES DURA ACCUSA DI RONALD NOBLE (N°1 INTERPOL FINO AL 2014): ''LA UE DA' IL BENVENUTO AI TERRORISTI''

DAL NEW YORK TIMES DURA ACCUSA DI RONALD NOBLE (N°1 INTERPOL FINO AL 2014): ''LA UE DA' IL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!