45.082.389
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL 62% DEI FRANCESI CONTRO L'ACCOGLIENZA DI NUOVI MIGRANTI, COME VUOLE IL FRONT NATIONAL. LA FRANCIA VIRA TUTTA A DESTRA

mercoledì 18 novembre 2015

PARIGI - Secondo un sondaggio condotto a tempo di record dall'istituto di rilevazioni statistiche Ifop, i cui risultati sono pubblicati stamattina su quotidiano conservatore "Le Figaro", l'84 per cento dei francesi sono pronti ad accettare piu' controlli ed una certa limitazione delle proprie liberta' per garantire maggiore sicurezza pubblica.

E anche la sinistra francese, che si e' sempre mostrata inflessibile nella difesa delle liberta' individuali, e' ormai in larga parte spinta ad un cambiamento delle priorita': secondo il sondaggio, l'84 per cento degli intervistati che si dicono elettori del Partito socialista ed il 65 per cento dei sostenitori del Fronte di sinistra (cioè, estrema sinistra - ndr) accettano lo scambio liberta'-sicurezza.

E come corollario, il 59 per cento dei francesi approvano le parole marziali del presidente Francois Hollande sulla Francia che ormai e' entrata in guerra: "La gente approva non soltanto la retorica guerresca", afferma il direttore del dipartimento delle ricerche di opinione dell'Ifop Jèrome Fourquet, "ma anche le decisioni del governo che comporteranno alcune restrizioni alle liberta' civili".

Ora infatti i francesi sono largamente favorevoli alla carcerazione di tutti gli individui oggetto di "schede S" che riguardano chi e' sospettato di attivita' contraria alla sicurezza del paese: si tratta di uno snodo importante delle inchieste anti-terrorismo in corso e che senza dubbio sara' al centro della nuova fase costituzionale e legislativa che si e' aperta dopo le stragi del 13 novembre a Parigi.

"Dietro ad ogni attentato", ricorda il deputato repubblicano Laurent Wauquiez che aveva presentato gia' da diverso tempo una proposta legislativa per l'internamento di tutti gli individui pericolosi, "ci sono persone gia' schedate e conosciute per le loro convinzioni jihadiste che tuttavia non sono mai state arrestate perche' finora la legge non lo consentiva".

Ebbene su questo punto e' d'accordo la larga maggioranza, il 74 per cento degli intervistati; aldila' degli schieramenti politici: a favore sono il 94 per cento dei simpatizzanti del Front national, l'87 per cento di quelli della destra de I Repubblicani (ex-Ump), il 64 per cento dei Socialisti ed il 47 per cento dei sostenitori del Fronte di sinistra.

Anche l'intervento militare della Francia in Siria e' largamente approvato, dall'85 per cento degli intervistati dall'Ifop, nonostante il fatto che i terroristi abbiano giustificato le stragi proprio rifacendosi alle operazioni militari francesi in quel paese.

Altra importante conseguenza degli attentati: ora il 62 per cento dei francesi sono contrari all'accoglienza di altri migranti, mentre appena un anno fa erano solo il 47 per cento e quasi tutti schierati con il Front National. Questo ultimo dato del sondaggio di Ifop, che è il più autorevole istituto statistico di Francia, ha una netta ripercussione sul dato elettorale. A dicembre, in Francia, si voterà per il rinnovo delle istituzioni regionali, e il partito di Marine Le Pen era già dato per favorito prima dei massacri di Parigi. Ora, la sua vittoria potrebbe avere dimensioni storiche per la Francia, tali da cambiare anche il corso dell'Europa.

Redazione Milano


IL 62% DEI FRANCESI CONTRO L'ACCOGLIENZA DI NUOVI MIGRANTI, COME VUOLE IL FRONT NATIONAL. LA FRANCIA VIRA TUTTA A DESTRA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANCIA   SONDAGGIO   SICUREZZA   FRONT   NATIONAL   MARINE   LE PEN   SIRIA   GUERRA   SINISTRA   HOLLANDE   LE FIGARO   PARIGI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA UE ALL'UNANIMITA' DICE SI' ALLA GUERRA CONTRO L'ISIS A FIANCO DELLA FRANCIA. RAQQA SOTTO UNA TEMPESTA DI BOMBE

LA UE ALL'UNANIMITA' DICE SI' ALLA GUERRA CONTRO L'ISIS A FIANCO DELLA FRANCIA. RAQQA SOTTO UNA
Continua

 
IL PORTOGALLO, DOVE SI PREPARA A GOVERNARE UNA MAGGIORANZA NO-EURO E NO-UE, OTTIENE LA FIDUCIA DEI MERCATI (ADDIO EURO)

IL PORTOGALLO, DOVE SI PREPARA A GOVERNARE UNA MAGGIORANZA NO-EURO E NO-UE, OTTIENE LA FIDUCIA DEI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!