49.925.634
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL PUNTO / LE INDAGINI SULL'ATTO DI GUERRA A PARIGI COMPIUTO DALL'ISIS SI ALLARGANO A GERMANIA, BELGIO E GRECIA

domenica 15 novembre 2015

PARIGI - La polizia francese ha identificato il primo terrorista dei tre gruppi di uomini armati che hanno sferrato i devastanti attentati di Parigi, che hanno finora provocato la morte di almeno 129 persone e il ferimento di altre 350. Lo Stato Islamico ha rivendicato gli attentati, che hanno preso di mira alcuni dei più popolari posti di ritrovo notturni, compresa la sala concerti Bataclan, lo Stade de France dove era in corso l'amichevole Francia-Germania a cui assisteva Francoise Hollande, ristoranti e bar. I sette terroristi - sei dei quali si sono fatti esplodere, l'altro è stato freddato dalla polizia - sono i primi ad aver compiuto attacchi kamikaze in territorio francese e, a differenza di quelli che presero di mira a gennaio la redazione di Charlie Hebdo e il supermercato kosher provocando diciassette morti, erano nel complesso sconosciuti ai servizi di Parigi.

Gli inquirenti in Francia, Belgio, Grecia e Germania stanno ora lavorando per accertare l'identità di questi uomini, il modo in cui abbiano messo a segno un'azione così coordinata e i loro legami con l'isis.

Nel dettaglio:

FRANCIA

La polizia ha identificato uno degli uomini armati che si è fatto saltare in aria alla sala concerti Bataclan, teatro dell'attacco più sanguinoso con 89 morti: si tratta di un 29enne nativo di Parigi, Omar Ismail Mostefai. Sei persone a lui vicine - compreso il padre e un fratello 34enne - sono state arrestate dalla polizia. Una fonte vicina all'inchiesta ha spiegato che gli inquirenti stanno perquisendo abitazioni di amici e parenti del terrorista. Di Mostefai, la cui identità è stata accertata estraendo il dna da un dito mozzato nell'attentato, si conosceva la vicinanza all'islam radicale, ma non era mai stato collegato al terrorismo. La polizia ha affermato che i terroristi hanno dato l'impressine di essere "esperti e ben addestrati" e si sta indagando se abbiano combattuto in Siria, dove l'Isis ha proclamato un califfato insieme a territori conquistati in Iraq. Una Seat Leon nera usata da alcuni uomini armati è stata ritrovata a Montreuil, periferia est di Parigi, con all'interno alcune armi, seconda vettura individuata come mezzo usato dal commando terroristico per gli attacchi. 

BELGIO

La pista belga si rafforza. La polizia ha arrestato diverse persone per legami con gli attentati di Parigi, una di queste si trovava a quanto sembra nella capitale francese la sera delle stragi. Il ministro della Giustizia, Koen Geens, ha dichiarato che gli arresti sono collegati a una Polo grigia noleggiata in Belgio e ritrovata nei pressi del Bataclan. Gli arresti - la stampa locale parla di tre persone - sono avvenuti nell'ormai famoso quartiere Molenbeek di Bruxelles, finito in diverse inchieste di terrorismo in tutta Europa. La polizia del Belgio, che in rapporto alla popolazione ha il più alto numero di cittadini partiti per addestrarsi nell'Isisn e combattere in Europa, ha aperto formalmente un'inchiesta per terrorismo. Il procuratore parigino Francois Molins ha da parte sua dichiarato che uno dei veicoli utilizzati negli attentati di venerdì era immatricolato in Belgio ed era stato noleggiato da un cittadino francese residente nel Paese. Testimoni a Parigi hanno riferito che alcuni terroristi sono arrivati a bordo di un'auto con targa belga.

GRECIA

Le autorità greche hanno confermato che il passaporto siriano trovato vicino a uno dei terroristi corrisponde a quello di un uomo che si era registrato come rifugiato sull'isola di Leros a ottobre. La polizia greca non esclude che il passaporto sia passato di mano prima delle stragi e da parte loro gli inquirenti francesi hanno lasciato trapelare che il documento sarebbe falso. I greci, sempre su richiesta francese, stanno controllando le impronte digitali di un altro uomo.

GERMANIA

La polizia tedesca ha arrestato un uomo lo scorso 5 novembre, alla guida di un'auto all'interno della quale - durante un controllo di routine in autostrada - sono stati trovati mitra, pistole ed esplosivi. Il premier della Baviera, Horst Seehofer, ha dichiarato che c'è motivo di credere che abbia avuto legami con i terroristi di Parigi e il caso "dimostra come sia importante per noi avere chiarezza su chi si trova nel nostro Paese". Il ministro degli Interni, Thomas de Maiziere, ha però respinto questi legami, invitando ad arrivare a conclusioni così affrettate sulle situazione che riguarda i rifugiati, ma questa posizione ormai è del tutto minoritaria nel governo Merkel, che potrebbe anche essere sfiduciato a breve. Secondo l'ultimo sondaggio sul tema migranti in Germania, oltre il 70% dei tedeschi è per la chiusura delle frontiere e l'espulsione di tutti i migranti senza diritto d'asilo, oltre il 70% degli 800.000 arrivati da gennaio 2015.

Redazione Milano.


IL PUNTO / LE INDAGINI SULL'ATTO DI GUERRA A PARIGI COMPIUTO DALL'ISIS SI ALLARGANO A GERMANIA, BELGIO E GRECIA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

STRAGE   PARIGI   ISLAMICI   GUERRA   INDAGINI   FRANCIA   BELGIO   GERMANIA   GRECIA   TERRORISTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
 
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
++++PARIGI A FERRO E FUOCO: TRE SPARATORIE IN PIENO CENTRO, ATTACCO ALLO STADIO, A DUE RISTORANTI, MOLTI MORTI+++

++++PARIGI A FERRO E FUOCO: TRE SPARATORIE IN PIENO CENTRO, ATTACCO ALLO STADIO, A DUE RISTORANTI,
Continua

 
IL FINANCIAL TIMES: ''L'EURO HA PORTATO SOLO STAGNAZIONE IN ITALIA. TANTE BANCHE SONO INSOLVENTI. USCITE DALL'EUROZONA''

IL FINANCIAL TIMES: ''L'EURO HA PORTATO SOLO STAGNAZIONE IN ITALIA. TANTE BANCHE SONO INSOLVENTI.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!