63.323.285
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL PUNTO / LE INDAGINI SULL'ATTO DI GUERRA A PARIGI COMPIUTO DALL'ISIS SI ALLARGANO A GERMANIA, BELGIO E GRECIA

domenica 15 novembre 2015

PARIGI - La polizia francese ha identificato il primo terrorista dei tre gruppi di uomini armati che hanno sferrato i devastanti attentati di Parigi, che hanno finora provocato la morte di almeno 129 persone e il ferimento di altre 350. Lo Stato Islamico ha rivendicato gli attentati, che hanno preso di mira alcuni dei più popolari posti di ritrovo notturni, compresa la sala concerti Bataclan, lo Stade de France dove era in corso l'amichevole Francia-Germania a cui assisteva Francoise Hollande, ristoranti e bar. I sette terroristi - sei dei quali si sono fatti esplodere, l'altro è stato freddato dalla polizia - sono i primi ad aver compiuto attacchi kamikaze in territorio francese e, a differenza di quelli che presero di mira a gennaio la redazione di Charlie Hebdo e il supermercato kosher provocando diciassette morti, erano nel complesso sconosciuti ai servizi di Parigi.

Gli inquirenti in Francia, Belgio, Grecia e Germania stanno ora lavorando per accertare l'identità di questi uomini, il modo in cui abbiano messo a segno un'azione così coordinata e i loro legami con l'isis.

Nel dettaglio:

FRANCIA

La polizia ha identificato uno degli uomini armati che si è fatto saltare in aria alla sala concerti Bataclan, teatro dell'attacco più sanguinoso con 89 morti: si tratta di un 29enne nativo di Parigi, Omar Ismail Mostefai. Sei persone a lui vicine - compreso il padre e un fratello 34enne - sono state arrestate dalla polizia. Una fonte vicina all'inchiesta ha spiegato che gli inquirenti stanno perquisendo abitazioni di amici e parenti del terrorista. Di Mostefai, la cui identità è stata accertata estraendo il dna da un dito mozzato nell'attentato, si conosceva la vicinanza all'islam radicale, ma non era mai stato collegato al terrorismo. La polizia ha affermato che i terroristi hanno dato l'impressine di essere "esperti e ben addestrati" e si sta indagando se abbiano combattuto in Siria, dove l'Isis ha proclamato un califfato insieme a territori conquistati in Iraq. Una Seat Leon nera usata da alcuni uomini armati è stata ritrovata a Montreuil, periferia est di Parigi, con all'interno alcune armi, seconda vettura individuata come mezzo usato dal commando terroristico per gli attacchi. 

BELGIO

La pista belga si rafforza. La polizia ha arrestato diverse persone per legami con gli attentati di Parigi, una di queste si trovava a quanto sembra nella capitale francese la sera delle stragi. Il ministro della Giustizia, Koen Geens, ha dichiarato che gli arresti sono collegati a una Polo grigia noleggiata in Belgio e ritrovata nei pressi del Bataclan. Gli arresti - la stampa locale parla di tre persone - sono avvenuti nell'ormai famoso quartiere Molenbeek di Bruxelles, finito in diverse inchieste di terrorismo in tutta Europa. La polizia del Belgio, che in rapporto alla popolazione ha il più alto numero di cittadini partiti per addestrarsi nell'Isisn e combattere in Europa, ha aperto formalmente un'inchiesta per terrorismo. Il procuratore parigino Francois Molins ha da parte sua dichiarato che uno dei veicoli utilizzati negli attentati di venerdì era immatricolato in Belgio ed era stato noleggiato da un cittadino francese residente nel Paese. Testimoni a Parigi hanno riferito che alcuni terroristi sono arrivati a bordo di un'auto con targa belga.

GRECIA

Le autorità greche hanno confermato che il passaporto siriano trovato vicino a uno dei terroristi corrisponde a quello di un uomo che si era registrato come rifugiato sull'isola di Leros a ottobre. La polizia greca non esclude che il passaporto sia passato di mano prima delle stragi e da parte loro gli inquirenti francesi hanno lasciato trapelare che il documento sarebbe falso. I greci, sempre su richiesta francese, stanno controllando le impronte digitali di un altro uomo.

GERMANIA

La polizia tedesca ha arrestato un uomo lo scorso 5 novembre, alla guida di un'auto all'interno della quale - durante un controllo di routine in autostrada - sono stati trovati mitra, pistole ed esplosivi. Il premier della Baviera, Horst Seehofer, ha dichiarato che c'è motivo di credere che abbia avuto legami con i terroristi di Parigi e il caso "dimostra come sia importante per noi avere chiarezza su chi si trova nel nostro Paese". Il ministro degli Interni, Thomas de Maiziere, ha però respinto questi legami, invitando ad arrivare a conclusioni così affrettate sulle situazione che riguarda i rifugiati, ma questa posizione ormai è del tutto minoritaria nel governo Merkel, che potrebbe anche essere sfiduciato a breve. Secondo l'ultimo sondaggio sul tema migranti in Germania, oltre il 70% dei tedeschi è per la chiusura delle frontiere e l'espulsione di tutti i migranti senza diritto d'asilo, oltre il 70% degli 800.000 arrivati da gennaio 2015.

Redazione Milano.


IL PUNTO / LE INDAGINI SULL'ATTO DI GUERRA A PARIGI COMPIUTO DALL'ISIS SI ALLARGANO A GERMANIA, BELGIO E GRECIA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

STRAGE   PARIGI   ISLAMICI   GUERRA   INDAGINI   FRANCIA   BELGIO   GERMANIA   GRECIA   TERRORISTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua
SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL  LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA CONCRETA FELICITA'

SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA

domenica 16 settembre 2018
"Hanno capito che il loro tempo e' finito, stanno tornando i valori veri che non sono la finanza ma il diritto alla vita, al lavoro, alla sicurezza alla felicita' ad avere piedi piantati per terra.
Continua
 
MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI DISPONIBILI (COME NELLA UE...)

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI

sabato 15 settembre 2018
LONDRA - La stampa italiana non perde mai l'occasione per lanciare falsi allarmi sulla Brexit, nel timore che anche l'Itala segua la via intrepresa dal Regno Unito, e parallelamente censura ogni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
++++PARIGI A FERRO E FUOCO: TRE SPARATORIE IN PIENO CENTRO, ATTACCO ALLO STADIO, A DUE RISTORANTI, MOLTI MORTI+++

++++PARIGI A FERRO E FUOCO: TRE SPARATORIE IN PIENO CENTRO, ATTACCO ALLO STADIO, A DUE RISTORANTI,
Continua

 
IL FINANCIAL TIMES: ''L'EURO HA PORTATO SOLO STAGNAZIONE IN ITALIA. TANTE BANCHE SONO INSOLVENTI. USCITE DALL'EUROZONA''

IL FINANCIAL TIMES: ''L'EURO HA PORTATO SOLO STAGNAZIONE IN ITALIA. TANTE BANCHE SONO INSOLVENTI.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'UNGHERIA SI RIBELLA E RIGETTA LA CONDANNA UE: ACCUSE INGIUSTE E

18 settembre - BUDAPEST - L'Ungheria si ribella all'aggressione Ue. Il Parlamento
Continua

LE MONDE SI ACCORGE CHE MARINE LE PEN POTREBBE VINCERE LE ELEZIONI

18 settembre - Sottovalutare il peso politico della presidente del Rassemblement
Continua

SALVINI: EFFICACE PRIMO UTILIZZO DEL TASER. COMPLIMENTI ALLE FORZE

18 settembre - Primo utilizzo del Taser. È successo ieri sera a Reggio Emilia, quando
Continua

VERTICE DI SALISBURGO SUI MIGRANTI SARA' L'ENNESIMO BUCO NELL'ACQUA

18 settembre - BRUXELLES - Al vertice di Salisburgo il premier Giuseppe Conte
Continua

MASTURBARSI IN PUBBLICO NON E' PIU' REATO, LO DECISE IL GOVERNO PD

18 settembre - ''Masturbarsi in pubblico non e' piu' reato, come deciso dal governo di
Continua

ESPULSO MAROCCHINO CHE INNEGGIA ALLE STRAGI ISLAMICHE IN SPAGNA

17 settembre - Un marocchino di 32 anni e' stato espulso per motivi di sicurezza dello
Continua

MINISTRO TRIA: IL PROCESSO DI DISGREGAZIONE DELLA UE NON VIENE

17 settembre - ''Il processo di disgregazione europea non viene dall'Italia ma dal
Continua

WEIDMANN: BENE SALVATAGGIO STATALE DELLE BANCHE TEDESCHE (VIETATO

17 settembre - ''La crisi finanziaria e' stata anche una crisi tedesca'' nella quale
Continua

RITORNA LA NAVE ONG ''AQUARIUS'' (CAMBIATO NOME E BANDIERA): VETO

17 settembre - ''La nave Ong Aquarius 2 questa mattina in navigazione a Sud della
Continua

TAJANI: NESSUN ACCORDO SUI NOMI RAI NELL'INCONTRO

17 settembre - ''Non si e' parlato di Rai, non c'e' nessuno accordo sui nomi. A noi
Continua
Precedenti »