63.372.576
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

EFFETTO CAMERON: DOPO LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE ALLA UE, LA MAGGIORANZA DEI CONSERVATORI DECIDE PER IL BREXIT!

mercoledì 11 novembre 2015

LONDRA -  Il discorso del primo ministro del Regno Unito, David Cameron, sulla volonta' di rimanere in un'Unione Europea riformata, per salvaguardare la sicurezza economica e nazionale, e la lettera di richieste negoziali al presidente del Consiglio dell'Ue, Donald Tusk, hanno segnato la fine della "tregua conservatrice", che durava da quasi tre anni.

i Tory euroscettici, riferiscono i principali quotidiani britannici questa mattina, hanno aspramente rimproverato al leader Cameron una carenza di ambizione e hanno annunciato l'avvio immediato della campagna per la Brexit.

Secondo fonti interne al partito conservatore, circa un terzo dei parlamentari, un centinaio, e' pronto a battersi immediatamente per l'uscita dall'Ue.

Gli europeisti convinti tra le file dei Tory sono meno di 40, mentre i rimanenti deputati sono disponibili a seguire al momento la linea moderata del governo, ma rimangono euroscettici e se non fossero accolti tutti i punti delle richieste, hanno già apertamente manifestato la decisione di schierarsi per il Brexit.

Diversi esponenti conservatori di primissimo piano - Peter Bone, Steve Baker, David Nuttall, Andrew Tyrie, William Cash, Peter Lilley, Jacob Rees-Mogg - hanno commentato con delusione le dichiarazioni di Cameron.

All'estero, invece, le reazioni sono stati contrastanti, ma quella piu' importante e' stata positiva: la cancelliera della Germania, Angela Merkel, riferiscono "The Telegraph" e "The Independent", si e' detta fiduciosa nella possibilita' di un accordo sulla riforma dell'Ue dopo che Cameron ha fatto un passo indietro sulle restrizioni ai benefit sociali per gli immigrati comunitari. Passo indietro che ha prodotto com effetto immediato l'aumento dei cittadini britannici favorevoli all'uscita del Regno Unito dall'Unione europea.

La restrizione dei benefit e soprattutto il diritto all'espulsione dei disoccupati per più di 3 mesi di chiunque non sia un cittadino britannico, è la questione piu' controversa sul tavolo dei negoziati, tale da creare una spaccatura tra i paesi membri orientali e occidentali.

Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca hanno avuto una reazione difensiva; piu' concilianti i toni della Germania, della Francia, dell'Italia e della Danimarca. Preoccupazione per l'integrita' dell'Unione e' stata espressa dalla Spagna. Una portavoce della Commissione europea ha definito "altamente problematiche" alcune delle richieste di Londra, riconoscendo al tempo stesso la fattibilita' di altre proposte.

Ma è sul fronte interno, che Cameron ha subito una pesante sconfitta proprio dentro il suo partito. Ora, forti dei sondaggi che concordemente danno la maggioranza dei voti al referendum per il Brexit a favore dell'uscita dalla Ue, di fatto i due terzi dei conservatori in Parlamento s'è schierata contro di lui. 

Tuttavia, ai più esperti commentatori della scena politica britannica non sfugge che la posizione all'apparenza remissiva di Cameron faccia parte invece di una tattica tesa a far "rompere" alla Ue il raporto col Regno Unito e non viceversa. In modo da essere, alla fine, Cameron, il vincitore del Brexit e il salvatore della patria.

Redazione Milano.


EFFETTO CAMERON: DOPO LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE ALLA UE, LA MAGGIORANZA DEI CONSERVATORI DECIDE PER IL BREXIT!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CAMERON   BREXIT   REERENDUM   REGNO   UNITO   LONDRA   TORY   CONSERVATORI   SONDAGGI   MERKEL   UE   RICHIESTE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde
Continua
 
GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI

mercoledì 19 settembre 2018
MILANO - Autonomie locali ed Europa è stato il tema al centro del convegno 'A glocal vision for the future of Europe', summit organizzato dall'Ecr , l'European conservatives & reformist
Continua
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ORA E' UFFICIALE: LA GERMANIA ''OFFRE'' LAVORO AI MIGRANTI ARRIVATI, MA PER ANNI SOTTO IL SALARIO MINIMO E NESSUNA TUTELA

ORA E' UFFICIALE: LA GERMANIA ''OFFRE'' LAVORO AI MIGRANTI ARRIVATI, MA PER ANNI SOTTO IL SALARIO
Continua

 
IL TIMES DI LONDRA PUBBLICA I DATI SULL'IMMIGRAZIONE IN GRAN BRETAGNA: E' LA PIU' ALTA DALL'EPOCA COLONIALE (VA FERMATA)

IL TIMES DI LONDRA PUBBLICA I DATI SULL'IMMIGRAZIONE IN GRAN BRETAGNA: E' LA PIU' ALTA DALL'EPOCA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua

WALL STREET JOURNAL: ''FACEBOOK DA ANNI ACCEDE A INFORMAZIONI

19 settembre - NEW YORK - Si preannuncia uno scandalo enorme, che potrebbe portare il
Continua

COORDINATORE DELLA LEGA NORD SARDEGNA: ATTENTATO PER UCCIDERMI

19 settembre - SASSARI - ''Volevano uccidermi. In giornata presentero' un esposto alla
Continua

MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO: ''LAVORIAMO PER ABOLIRE IL

19 settembre - ''Stiamo lavorando all'abolizione del superticket (la tassa di 10 euro
Continua

ESPLOSIONE NELLA NOTTE IN UNO STABILE DOVE RISIEDONO 24

19 settembre - VERONA - E' un passante l'unico ferito in modo non grave dell'esplosione
Continua

L'OLANDA SI ''ACCORGE'' DELL'INVASIONE AFRICANA DELLA UE... (E

19 settembre - AMSTERDAM - Il ministro dell'Interno olandese, Mark Harbers, ha scritto
Continua
Precedenti »