68.174.786
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GERMANIA TRAVOLTA DAI MIGRANTI: 1.000.000 A DICEMBRE, 1.500.000 A FEBBRAIO 2016, 3.000.000 NEL 2017 (BAVIERA SI RIBELLA)

venerdì 6 novembre 2015

BERLINO - Dopo settimane di scontri e litigi, i vertici della Grande coalizione tedesca hanno concordato un pacchetto di misure per far fronte al massiccio afflusso di profughi e richiedenti asilo in Germania. I processi di riconoscimento di asilo politico dovranno essere velocizzati, ha dichiarato la cancelliera Angela Merkel (Cdu) al termine di un incontro con il segretario dell'Spd Sigmar Gabriel e con il segretario della Csu Horst Seehofer.

Lo strumento centrale per rispondere a questa emergenza sara' l'organizzazione di centri di accoglienza speciali per i migranti che hanno scarse probabilita' di ottenere l'asilo politico: in queste strutture il processo di valutazione delle domande di asilo dovra' durare al massimo tre settimane: un compromesso che almeno per il momento mette fine anche al dibattito sulle zone di transito richieste inizialmente dall'Unione di centro-destra al confine del paese con l'Austria.

In questi centri, una volta condotti, i "migranti" avranno solo due possibilità: vedersi riconosciuto il diritto di asilo e quindi poter uscire e seguire i vari percorsi d'accoglienza predisposti dal governo tedesco per i profughi, oppure rimanere nei centri ed essere espulsi dalla Germania verso i paesi d'origine con ponti aerei o via ferrovia, nel caso dei falsi profughi provenienti dai Balcani.

Gabriel si e' detto soddisfatto dell'accordo: "Sono contento che non si sia arrivati alle zone di transito, alle strutture extraterritoriali e alla reclusione dei richiedenti asilo", ha spiegato il vicecancelliere.

Seehofer, che e' anche governatore della Baviera. il land piu' esposto alla crisi, e' parso invece assai meno entusiasta, per usare un eufemismo.

E il forte malumore della Baviera e' condiviso anche dal "Frankfurter Allgemeine Zeitung" sul quale l'editorialista Jasper von Altenbockum ricorda gli ultimi, preoccupanti dati relativi alla crisi migratoria.

Ieri, prima del vertice di coalizione tra Merkel, Gabriel e Seehofer, sono stati resi noti "dati spaventosi", scrive la Faz: entro la fine dell'anno i profughi arrivati in Germania saranno piu' di un milione, ed entro febbraio 2016, piu' di mezzo milione di rifugiati avanzera' verso la Germania. La Commissione europea parla di 3 milioni di profughi entro il 2017. Gia' si puo' prevedere da dove arriveranno: il numero dei migranti dall'Afghanistan sta crescendo in modo repentino.

"Cosa sara' di questa marea umana - scrive von Altenbockum - e' prospettato gia' oggi dal presidente dell'Ufficio federale per la migrazione e i profughi, Frank-Juergen Weise: solo un decimo di queste persone trovera' lavoro entro cinque anni, uno su due solo tra dieci anni". Questo vuol dire che i lavoratori specializzati che mancano in Germania - piu' di mezzo milione - "dovranno essere cercati in altri Paesi". E la Germania - conclude il più autorevole dei quotidiani tedeschi - si troverà a dover gestire una marea umana senza capavità di lavoro e d'inserimento nella società. E' facile purtroppo prevedere che questo provocherà nel 2016 uno stato di enorme difficoltà per tutti, la popolazione tedesca e la massa gigantesca di profughi mediorientali. 


GERMANIA TRAVOLTA DAI MIGRANTI: 1.000.000 A DICEMBRE, 1.500.000 A FEBBRAIO 2016, 3.000.000 NEL 2017 (BAVIERA SI RIBELLA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MIGRANTI   INVASIONE   GERMANIA   ALLARME   UE   FRONTIERE   ESPULSIONI   CDU   BAVIERA   CSU   FAZ   CATASTROFE   MERKEL   CLANDESTINI   PROFUGHI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA NATO SI ACCORGE FINALMENTE CHE NON E' LA RUSSIA, LA MINACCIA AI PAESI DELL'ALLEANZA ATLANTICA, MA I TAGLIAGOLE ISIS

LA NATO SI ACCORGE FINALMENTE CHE NON E' LA RUSSIA, LA MINACCIA AI PAESI DELL'ALLEANZA ATLANTICA,
Continua

 
HOLLANDE COME UN RENZI QUALSIASI: SPESA PUBBLICA IN FRANCIA OLTRE I LIMITI UE, NIENTE TAGLI E DISOCCUPAZIONE ALLE STELLE

HOLLANDE COME UN RENZI QUALSIASI: SPESA PUBBLICA IN FRANCIA OLTRE I LIMITI UE, NIENTE TAGLI E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »