56.328.400
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GERMANIA ORA HA PAURA DEL BREXIT: SE IL REGNO UNITO LASCIA LA UE, EFFETTO DOMINO E IN PIU' LA LE PEN SARA' PRESIDENTE

giovedì 5 novembre 2015

BERLINO - "Stay in" - restate dentro (la Ue). E' con questo appello rivolto al Regno Unito, che questa settimana il presidente di Bdi, la Confindustria tedesca,  Ulrich Grillo ha espresso l'auspicio del mondo economico della Germania e del governo di Berlino che Londra non lasci l'Unione Europea.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha gia' costruito un ponte verso i "volubili britannici", scrive l'editoriale del quotidiano tedesco "Handelsblatt": in Europa non puo' esserci solo una velocita', ha ammesso la Cancelliera, accogliendo cosi' una delle principali istanze avanzate da Londra nell'ambito dei negoziati per la riforma dell'Ue.

E sono in molti in Germania a chiedersi perche' Angela Merkel si stia impegnando tanto per evitare la concretizzazione dello scenario di una Brexit.

Secondo l'editoriale, Berlino e' consapevole che il Regno Unito e' una forza motrice insostituibile per lo sviluppo del mercato interno europeo, da cui trae profitto soprattutto la Germania.

Ma non basta. La Merkel e' soprattutto consapevole che l'Europa necessita dei britannici liberali come contrappeso allo statalismo della Francia e piu' in generale dell'intera Europa continentale.

Infine, la Gran Bretagna e' indispensabile per una politica di sicurezza europea comune, anche se questa settimana il premier britannico David Cameron ha rinunciato a chiedere l'autorizzazione del Parlamento ad effettuare attacchi aerei contro lo Stato Islamico in territorio siriano.

Nonostante tutti questi interessi comuni, la vittoria degli europeisti al referendum che si terra' a fine 2017 "e' tutt'altro che scontata": nei sondaggi effettuati lo scorso settembre, infatti, per la prima volta la maggioranza dei cittadini britannici si e' espressa a favore della Brexit, scrive l'Handelsblatt.

La conclusione lasciata intuire ai lettori del giornale è che se la Gran Bretagna davvero lascerà la Ue, da quel giorno l'Unione europea non esisterà più. Infatti, il Brexit innescherà il temutissimo - da Bruxelles - effetto domino, per il quale trovata la strada per uscire dalla (gabbia) Ue molti altri stati la percorreranno, ad iniziare dal blocco dei ribelli alle (folli) politiche migratorie volute dalla Germania e imposte all'intera Ue. 

Tra l'altro, il referendum britannico - che dovrà essere tenuto nella primavera del 2017, se il prenier Cameron non deciderà d'anticiparlo - coinciderebbe con le presidenziali in Francia, alle quali Marine Le Pen come minimo arriverà al ballottaggio finale. E' evidente che il Brexit darà un forte impulso alla sua campagna elettorale portandola alla conquista dell'Eliseo.

Questa senza dubbio è la conseguenza più temuta dalla Germania e specialmente da Angela Merkel, fa capire il grande quotidiano tedesco.

Redazione Milano


LA GERMANIA ORA HA PAURA DEL BREXIT: SE IL REGNO UNITO LASCIA LA UE, EFFETTO DOMINO E IN PIU' LA LE PEN SARA' PRESIDENTE




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CINA MALATO GRAVE, DATI ECONOMICI TRUCCATI: PIL STAGNANTE, CONSUMI ED EXPORT CROLLATI, FUTURO DA INCUBO PER UE E ASIA.

CINA MALATO GRAVE, DATI ECONOMICI TRUCCATI: PIL STAGNANTE, CONSUMI ED EXPORT CROLLATI, FUTURO DA
Continua

 
LA NATO SI ACCORGE FINALMENTE CHE NON E' LA RUSSIA, LA MINACCIA AI PAESI DELL'ALLEANZA ATLANTICA, MA I TAGLIAGOLE ISIS

LA NATO SI ACCORGE FINALMENTE CHE NON E' LA RUSSIA, LA MINACCIA AI PAESI DELL'ALLEANZA ATLANTICA,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »