66.386.249
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SONDAGGIO ELETTORALE IN FRANCIA: IL FRONT NATIONAL PRIMO PARTITO, I REPUBBLICANI DI SARKOZY SECONDO, DISASTRO A SINISTRA

sabato 31 ottobre 2015

PARIGI -  A quasi cinque settimane dal primo turno in Francia delle elezioni regionali, mentre l'elettorato comincia a sintonizzarsi con l'imminenza dello scrutinio l'ultimo sondaggio delle societa' di rilevazione Tns Sofres e Onepoint, realizzato per il quotidiano "Le Figaro", mostra quali sono in questo momento i rapporti di forza tra le varie famiglie politiche: in testa alle intenzioni di voto c'e' il Front national (Fn) di Marine Le Pen.

E questa è al tempo stesso una conferma - del consenso molto ampio che raccoglie la leader Marine Le Pen, molto più ampio anche dei confini dell'elettorato di destra francese - e una novità, pensando che oggi in Francia i partiti di destra e conservatori assieme raggiungono e superano con decisione il 50% delle intenzioni di voto.

Infatti, il secondo partito premiato dai francesi  è il centrodestra guidato dai Repubblicani (ex Ump) di Nicolas Sarkozy, mentre il Partito socialsta del presidente Francois Hollande e' molto indietro ed in forte difficolta'.

Alla domanda su quale partito hanno intenzione di votare al primo turno delle elezioni regionali del 13 dicembre prossimo, il 28 per cento dei francesi intervistati nel sondaggio si sono pronunciati in favore del Fn: un punto percentuale davanti addirittura alla coalizione di centro e destra tradizionale formata dai Repubblicani con l'Udi ed il MoDem che si attesta al 27 per cento complessivo.

Molto piu' staccato nelle intenzioni di voto il Ps, con solo il 21 per cento; e ancora piu' indietro le liste dei Verdi, con l'8 per cento, e quelle del Fronte di sinistra (Fg) fermo al 6 per cento.

"Una lettura si impone", commenta il direttore dell'unita' di strategie d'opinione di della societa' TNS Sofres, Emmanuel Rivière: "In Francia ormai il tripartitismo e' ben installato. E c'e' un partito, il Fn, che gode di una forte dinamica positiva".

Il partito di Marine Le Pen tra l'altro si fa forte di un proprio elettorato che resta assai mobilitato e fidelizzato: alle elezioni regionali il 92 per cento degli elettori che avevano scelto il Fn alle presidenziali del 2012 hanno intenzione di confermare quel voto; un dato che invece cala addirittura al 62 per cento tra gli elettori di Hollande ed al 67 per cento tra quelli del suo rivale nel 2012, l'allora presidente uscente Sarkozy.

Questo ultimo aspetto delle intenzioni di voto premia in modo indiretto - perchè il sondaggio è riferito alle elezioni regionali, ma pesa sulle presidenziali dell'anno prossimo - ancora una volta Marine Le Pen, che dovesse andare alle urne di dicembre come ora è pronosticato, si troverebbe in testa già adesso nella gara decisiva per i destini di Francia e della Ue, rappresentata dall'Eliseo. 

Le elezioni presidenziali francesi tradizionalmente influiscono sull'orientamento complessivo dei responsi elettoriali d'Europa, e le vittorie delle destre ormai un po' dappertutto, l'ultima in Polonia domenica scorsa, troverebbero con Marine Le Pen presidente quel trionfo che darà la forza per veri e radicali cambiamenti attesi ormai da troppo tempo.

Redazione Milano.


SONDAGGIO ELETTORALE IN FRANCIA: IL FRONT NATIONAL PRIMO PARTITO, I REPUBBLICANI DI SARKOZY SECONDO, DISASTRO A SINISTRA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MARINE   LE PEN   SONDAGGIO   FRONT   NATIONAL   DESTRA   FRANCIA   UE   ELEZIONI   REGIONALI   SOCIALISTI   SARKOZY   HOLLANDE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GALERA

NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
 
LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GAL

LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E SMENTISCONO MOSCOVICI)

IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E

giovedì 13 dicembre 2018
"Continuiamo a sostenere con convinzione la nostra proposta. Piena fiducia nel lavoro di Conte. Siamo persone di buon senso e soprattutto teniamo fede a ciò che avevamo promesso ai cittadini,
Continua
 
MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA  LUI) SALVATO MACRON POTRA' AIUTARLO?

MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA LUI) SALVATO

mercoledì 12 dicembre 2018
BRUXELLES - Per tentare di soddisfare le rivendicazioni dei gilet gialli e provare a porre fine alla loro protesta,Macron è stato costretto, pena una vera "rivoluzione" di piazza in tutta la
Continua
REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE  PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A PMI E' FONDAMENTALE

REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A

mercoledì 12 dicembre 2018
MILANO - Oltre 26 milioni di euro per rifinanziare importanti bandi a favore delle micro, piccole e medie imprese. La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore allo Sviluppo
Continua
 
LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO DI BILANCIO PRESENTATO''

LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO

martedì 11 dicembre 2018
BRUXELLES - Nella sostanza, la Commissione Ue ha dato del "parolaio" e implicitamente del bugiardo al presidente francese Macron.  "La situazione e' questa: in Francia per ora abbiamo un
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'AUSTRIA HA DECISO LA COSTRUZIONE DI UN MURO ANTI IMMIGRATI ALLA FRONTIERA CON LA SLOVENIA. LA UE NON ESISTE PIU'.

L'AUSTRIA HA DECISO LA COSTRUZIONE DI UN MURO ANTI IMMIGRATI ALLA FRONTIERA CON LA SLOVENIA. LA UE
Continua

 
CANNONATA CONTRO RENZI DEL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''HA FATTO INVADERE LA UE DI MIGRANTI E LI USA PER LUCRARCI''

CANNONATA CONTRO RENZI DEL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''HA FATTO INVADERE LA UE DI MIGRANTI E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!