74.276.401
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA / BUSTA PAGA DEL LAVORATORE ITALIANO, LA PIU' TASSATA E COMPLICATA AL MONDO: NESSUNA PEGGIO IN EUROPA (E USA)

giovedì 29 ottobre 2015

L’italico stivale vanta un primato a livello mondiale. Qualcuno dirà: finalmente anche noi abbiamo qualcosa di cui andar fieri. Smorziamo subito gli entusiasmi: di questo primato ne faremmo volentieri a meno, trattandosi di quello sulle buste paga più complicate al mondo.

Sì, perché sulle buste paga dei lavoratori italiani gravano la bellezza di 80 norme diverse, che rendono il calcolo estremamente difficoltoso. Inoltre, a questo ben triste record, dobbiamo aggiungere che gli stipendi degli italiani sono tra i più tartassati a livello mondiale.

Oltre all’aliquota irpef, e le relative addizionali comunali e regionali, la busta paga italiana viene decurtata anche di un 9,49% sul lordo per i contributi previdenziali. A titolo esemplificativo, un lavoratore dipendente single che percepisce uno stipendio lordo di 30.000 euro l’anno in veneto, avrà un netto annuale di 21.169.

Il medesimo lavoratore che percepisca uno stipendio di 21.676 sterline a Londra (equivalente a 30.000 euro), avrà un netto di 17.133,25 sterline, pari a 23.710 euro (già al netto del contributo pensionistico volontario del 4%) e dell’assicurazione nazionale (il sistema sanitario) pari al 9%. Una differenza a favore del lavoratore inglese di 2.541 euro.

Se ci spostiamo in Germania, sempre con i nostri 30.000 euro lordi annui, arriveremo ad averne netti 22.034. Sono pur sempre 865 euro in più a favore dei lavoratori teutonici.

Diverso è il discorso se ci spostiamo negli USA, dove il sistema fiscale e previdenziale è totalmente diverso rispetto a quello italico. Prima di tutto lo stipendio viene erogato ogni due settimane e non mensilmente come da noi, mentre molte prestazioni  di tutela sanitaria e previdenziale sono a carico del dipendente, che provvede in modo del tutto autonomo. Ipotizziamo comunque un single, residente nello stato di New York, con uno stipendio lordo bisettimanale di 3.076 $, decurtandolo di tasse, contributo al medicare (il sistema sanitario nazionale statunitense), della pensione pubblica (bassa, ma esiste), indennità infortuni e disoccupazione, si arriva ad un netto bisettimanale di 2.012,04 $. 

A chi obietta che molte prestazioni sanitarie e pensionistiche negli USA sono a pagamento, è bene ricordare che con la recente riforma Lorenzin della sanità, la maggior parte degli esami fondamentali sono diventati sostanzialmente a pagamento, mentre con il sistema pensionistico contributivo presente in Italia, la pensione pubblica arriverà a coprire circa il 40% dell’ultimo stipendio, per cui un lavoratore italiano non si trova in una situazione molto diversa rispetto al suo omologo statunitense, con la differenza che negli USA non esiste un fisco vorace come quello italico. Detto in altro modo: se il lavoratore italiano vorrà ancora avere una sanità in grado di mantenerlo in vita per un numero adeguato di anni, dovrà sottoscrivere una mutua sanitaria che vada a coprirgli tutto quello che lo stato finge di dare oggi.

D’altra parte l’italico stivale è al nono posto in Europa per salario medio lordo, ed è pure soggetto ad una tassazione maggiore rispetto ai concorrenti europei principali quali Inghilterra e Germania.

Appare chiaro che meno soldi rimangono in tasca ai cittadini, meno spese potranno permettersi, meno consumi ci saranno, con relativa stagnazione del mercato, alta disoccupazione, pil asfittico e crescita del debito pubblico per effetto inerziale.

La cosa più irritante è che la tassazione e i contributi previdenziali e sanitari che i lavoratori e le imprese devono sostenere in Italia non sono assolutamente giustificati da quanto lo stato offre come contropartita.

Una cosa che forse molti lavoratori ignorano è che i contributi che versano all’INPS per la loro pensione vengono rivalutati in base alla media quinquennale del PIL, per cui se quest’ultimo risulta negativo, i loro contributi e quindi le loro pensioni future, si ridurranno. E questo è esattamente quello che è accaduto dall’avvento del governo Monti in poi.

Che dire? La situazione è drammatica, ma non seria. Come sempre quando si ha a che fare con il governo italiano

Luca Campolongo

 

 

Fonti:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/13/buste-paga-come-si-leggono-tra-aliquote-ritenute-e-80-leggi-che-le-compongono/1680829/

http://www.focus.de/finanzen/karriere/berufsleben/gehalt/gehaltsrechner-2013-wie-viel-netto-bleibt-vom-brutto_aid_310739.html

http://www.listentotaxman.com/21676?pension=4%25

http://www.calcolostipendionetto.it/

http://www.exportusa.us/costo-lavoro-statiuniti.php

http://www.quotidianoentilocali.ilsole24ore.com/print/AB84Suf/0


INCHIESTA / BUSTA PAGA DEL LAVORATORE ITALIANO, LA PIU' TASSATA E COMPLICATA AL MONDO: NESSUNA PEGGIO IN EUROPA (E USA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

LAVORATORI   BUSTA   PAGA   STIPENDIO   TASSE   TRATTENUTE   INPS   MONTI   USA   GERMANIA   INGHILTERRA   ITALIA   UE   GOVERNO   NEW YORK   LONDRA   BERLINO   LORDI   NETTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL MEDICO DERMATOLOGO DEL POLICLINICO DI MILANO AMMALATO DI CORONAVIRUS ORA E' QUASI GUARITO E STA BENE

IL MEDICO DERMATOLOGO DEL POLICLINICO DI MILANO AMMALATO DI CORONAVIRUS ORA E' QUASI GUARITO E STA

lunedì 24 febbraio 2020
Il medico, specialista di Dermatologia al Policlinico di Milano, malato di coronavirus è in via di guarigione, e potrebbe essere dimesso anche ora. L'ospedale Sacco sta solo attendendo che la
Continua
 
IL TURISMO E' ALLA CATASTROFE, LA PSICOSI GLOBALE DEL CORONAVIRUS FA DELL'ITALIA OGGI IL SECONDO BERSAGLIO DOPO AL CINA

IL TURISMO E' ALLA CATASTROFE, LA PSICOSI GLOBALE DEL CORONAVIRUS FA DELL'ITALIA OGGI IL SECONDO

lunedì 24 febbraio 2020
Quando noi, di questo giornale online, lanciamo l'allarme "panico" per dire che questo sì è il virus che può ammazzare il nostro Paese, magari qualcuno pensa che sbagliamo.
Continua
UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA L'INFERNO CHE HA ATTORNO

UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA

martedì 18 febbraio 2020
Il racconto di un "prigioniero" italiano che ri trova dentro l'epicentro dell'epidemia di coronavirus Uscite di sicurezza dell'hotel sbarrate con catena e lucchetto e ingresso unico, mascherina
Continua
 
LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA UCCIDENDO L'ECONOMIA

LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA

martedì 18 febbraio 2020
L'epidemia causata dal nuovo ceppo di coronavirus Covid-19, originata nella Cina centrale e poi diffusasi a livello internazionale, ha posto la diplomazia di Pechino in una situazione di stress senza
Continua
INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO PLANETARIO

INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO

mercoledì 29 gennaio 2020
La Cina e la comunita' internazionale osservano con crescente preoccupazione le ricadute della propagazione del nuovo ceppo di coronavirus sull'economia del paese asiatico, che potrebbe rallentare
Continua
 
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NEL SILENZIO PIU' ASSOLUTO DEL GOVERNO, MIGLIAIA DI CORRENTISTI DI TRE BANCHE ITALIANE POTREBBERO PERDERE TUTTO.

NEL SILENZIO PIU' ASSOLUTO DEL GOVERNO, MIGLIAIA DI CORRENTISTI DI TRE BANCHE ITALIANE POTREBBERO
Continua

 
NELL'ULTIMO TRIMESTRE IL PIU' ALTO NUMERO DI FALLIMENTI MAI REGISTRATO IN ITALIA: +123% RISPETTO IL 2009, +5,6% DAL 2014

NELL'ULTIMO TRIMESTRE IL PIU' ALTO NUMERO DI FALLIMENTI MAI REGISTRATO IN ITALIA: +123% RISPETTO IL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA BREXIT HA AVUTO UN EFFETTO PEGGIORE DEL CORONAVIRUS SULLA BORSA

24 febbraio - Il crollo di oggi di Piazza Affari, con il Ftse Mib che ha perso il
Continua

LEGA: SUBITO TAX FREE PER FAMIGLIE ED IMPRESE PER ZONE COLPITE DA

24 febbraio - ''L'emergenza Coronavirus sta producendo anche danni alla nostra
Continua

BORSA DI MILANO IN PROFONDO ROSSO: -6% MALISSIMO WALL STREET -3,2%

24 febbraio - MILANO - Piazza Affari peggiora ancora e tocca un ribasso del 6% mentre
Continua

SETTIMA VITTIMA CON CORONAVIRUS: OTTANTENNE COLPITO DA INFARTO

24 febbraio - MILANO - E' morto all'ospedale Sacco di Milano un ottantenne di
Continua

FRIULI VENEZIA GIULIA: MIGRANTI IRREGOLARI SARANNO MESSI IN

24 febbraio - ''I migranti irregolari che venissero rintracciati sul territorio del
Continua

GOVERNATORE FONTANA: QUANDO SARA' FINITO TUTTO, DIRO' QUEL CHE

24 febbraio - MILANO - ''In questi giorni lasciatemi fuori dalle discussioni
Continua

MORTALITA' CORONAVIRUS FUORI DALLA CINA E' DELLO 0,8%

24 febbraio - ''La disputa tra virologi? I numeri parlano chiaro, non li ho inventati
Continua

GALLERA: 167 CASI IN LOMBARDIA, 16 CRITICI, 80 SENZA ALCUN SINTOMO.

24 febbraio - MILANO - ''Al momento ci sono 167 casi positivi in Lombardia. La
Continua

LA BORSA DI MILANO PRECIPITA: -4,45% ALLE 11.30

24 febbraio - MILANO - Piazza Affari continua in netto calo a meta' mattina, con il
Continua

VIROLOGO PALU': ORMAI E' TARDI SERVIVANO CONTROLLI RIGIDI

24 febbraio - ''E' un virus altamente contagioso. E' inutile che cerchiamo il paziente
Continua

PIRELLI: DUE DEI TRE STABILIMENTI IN CINA SONO CHIUSI, IL TERZO

19 febbraio - MILANO - L'impatto previsto del Coronavirus sui conti di Pirelli ''al
Continua

LA RUSSIA CHIUDE LE FRONTIERE AI CITTADINI CINESI, NON UNO ESCLUSO.

19 febbraio - PECHINO - ''Non e' un bando totale agli scambi tra persone dei due
Continua

BOLLETTINO DI GUERRA CORONAVIRUS: AD OGGI, 2004 MORTI E 74.000

19 febbraio - Sale a quota 2.004 il bilancio totale dei morti per malattia da nuovo
Continua

INCHIODATA DEL PIL DELLA CINA, FABBRICHE APERTE SONO SOLO IL

19 febbraio - La crescita del Pil in Cina potrebbe frenare a +3,5% nel primo
Continua

LA RUSSIA PREPARA UN PIANO PER RIDURRE DANNI DA BLOCCO FORNITURE

18 febbraio - MOSCA - La Russia sta preparando un piano d'azione per ridurre al minimo
Continua

ANCHE CHANEL CANCELLA LE SFILATE DEL PROSSIMO 21 MAGGIO A PECHINO

18 febbraio - Il CORONAVIRUS non risparmia l'industria della moda. Oltre a Prada, che
Continua

CORONAVIRUS: PRADA RINVIA A DATA DA DESTINARSI LE SFILATE IN

18 febbraio - Anche Prada, dopo la rinuncia di Chanel Metiers d'Art a sfilare a
Continua

GRANDI DIFFICOLTA' PER LE IMPRESE STRANIERE IN CINA: IMPIANTI FERMI

18 febbraio - PECHINO - Le imprese straniere stanno avendo grandi difficolta' nel far
Continua

STUDIO USA: 5.000.000 DI AZIENDE A RISCHIO NEL MONDO PER COLPA DEL

18 febbraio - Il coronavirus potrebbe avere un impatto sull'economia globale e
Continua

SALONE INTERNAZIONALE DELL'AUTO DI PECHINO RINVIATO A DATA DA

18 febbraio - PECHINO - Anche il Beijing auto show, il piu' grande evento dell'anno
Continua
Precedenti »