44.357.261
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''LA MERKEL HA PERSO IL SENSO DELLA REALTA': IL FLUSSO DEI MIGRANTI E' FUORI CONTROLLO''

lunedì 26 ottobre 2015

BERLINO - Perche' Angela Merkel non tira il freno a mano? Come mai proprio la cancelliera tedesca - che ha sempre orientato la sua politica ai sondaggi elettorali - assiste imperterrita al calo dei consensi, ben consapevole delle cause che vi soggiacciono?

L'ininterrotto afflusso di migranti dal Medio Oriente, scrive l'editorialista Holger Steltzner sul quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung", il più importante quotidiano della Germania, sta mettendo a dura prova la sonnolenta pacatezza della popolazione tedesca.

Due cittadini su tre pensano che l'ondata di profughi cambiera' profondamente il volto della Germania, denunciano l'aumento di reati e un calo della sicurezza e temono l'infiltrazione dei terroristi. Tuttavia Merkel pare non voler far nulla per fermare i flussi migratori, e preferisce reiterare come un mantra in tutte le sue varianti lo slogan pronunciato all'inizio della crisi: "Ce la faremo".

La Cancelliera - accusa Steltzner - "si comporta come se Berlino non avesse nulla a che fare col superamento dell'attuale quadro normativo europeo sui migranti": e' ormai chiaro, secondo lo stimato editorialista, che "con la politica di Merkel il flusso migratorio diventera' un esodo senza precedenti. Fino a quando al Cancellierato sara' il cuore e non la ragione a dettare la linea politica, e Merkel neghera' la propria responsabilita' personale nell'ambito della crisi - prosegue - la Germania non potra' che lasciare le porte aperte contro la propria volonta'".

Le dichiarazioni di molti esponenti politici - prosegue Stelzner - non fanno che approfondire la frattura tra la popolazione e l'èlite politica. Secondo i sondaggi, sei cittadini tedeschi su dieci sono convinti che la Germania abbia perso il controllo dei flussi migratori: un cittadino su due accusa la politica tedesca di Angela Merkel di "aver perso ogni senso della realta'" e sette intervistati su dieci sono dell'idea che questi problemi derivino dagli eccessivi incentivi concessi dalla Germania ai profughi che giungono nel paese. 

L'attacco frontale del Frankfurter alla Merkel è segnale di un malessere molto profondo nei vertici del potere non solo politico, anche economico e finaziario - di cui questo quotidiano è alfiere - nei confronti di una politica del governo tedesco che sembra sempre di più avere i giorni contati.

Redazione Milano.

 


FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''LA MERKEL HA PERSO IL SENSO DELLA REALTA': IL FLUSSO DEI MIGRANTI E' FUORI CONTROLLO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GERMANIA   MERKEL   MIGRANTI   FAZ   BERLINO   PROFUGHI   SONDAGGIO   SICUREZZA   CANCELLIERA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

lunedì 27 febbraio 2017
Sono 232 le persone che, dal 2015, si sono rivolte all'Associazione Luca Coscioni per chiedere informazioni su come ottenere l'eutanasia all'estero: di queste, 115 si sono poi effettivamente rivolte
Continua
 
GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI, POI AGLI STRANIERI

GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI,

lunedì 27 febbraio 2017
LONDRA - Alcuni mesi fa, il candidato del Freedom Party ha perso le elezioni presidenziali per un soffio ma se qualcuno crede che questo partito abbia perso influenza si sbaglia di grosso visto che
Continua
FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA COMPLICITA' DELLE ONLUS

FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA

lunedì 27 febbraio 2017
BRUXELLES - L'agenzia europea Frontex ha avvertito che centinaia di migliaia di migranti, provenienti perlopiu' dall'Africa Occidentale, sono in attesa di imbarcarsi verso l'Italia dalle coste della
Continua
 
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
 
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TRAVOLGENTE VITTORIA IN POLONIA DELLA DESTRA NO-UE NO-EURO NO-ISLAM: HA LA MAGGIORANZA ASSOLUTA (BRUXELLES NEL PANICO)

TRAVOLGENTE VITTORIA IN POLONIA DELLA DESTRA NO-UE NO-EURO NO-ISLAM: HA LA MAGGIORANZA ASSOLUTA
Continua

 
L'EUROPA VA TUTTA A DESTRA, ECCO LA MAPPA: POLONIA, UNGHERIA, AUSTRIA, SVIZZERA, DANIMARCA (BELGIO, OLANDA, ROMANIA)

L'EUROPA VA TUTTA A DESTRA, ECCO LA MAPPA: POLONIA, UNGHERIA, AUSTRIA, SVIZZERA, DANIMARCA (BELGIO,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!