44.987.236
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

AGGRESSIONE POLITICA IN FRANCIA CONTRO MARINE LE PEN DEL DUO SUONATO HOLLANDE-SARKOZY, MA LEI LI METTE K.O. (GRANDE!)

venerdì 23 ottobre 2015

PARIGI - Sta suscitando un uragano di polemiche in Francia la decisione presa dalla presidente del Front national, Marine Le Pen, di disertare all'ultimo minuto la puntata della trasmissione televisiva "Des paroles e des actes" ("Parole ed azioni" - ndr) in programma per ieri sera e che l'aveva invitata come ospite principale.

Come risultato immediato l'emittente France2, di proprieta' della societa' pubblica France Tèlèvisions, ha dovuto annullare il suo talk-show politico piu' seguito; ma il gesto della Le Pen ha comunque rinfocolato le controversie sulla sovraesposizione mediatica, ovviamente presunta, di cui godrebbero il Front National e le tematiche portate avanti dalla destra in vista delle elezioni regionali di dicembre.

Niente di nuovo sotto il sole, si potrebbe dire, dato che identica situazione accade in Italia: governo di sinistra, televisione pubblica diciamo "ossequiosa". Ma con una differenza: Marine Le Pen è riuscita a usare a proprio favore questi attacchi.

Già da un paio di settimane infatti il quotidiano di sinistra "Libèration" aveva lanciato una campagna contro la presenza "troppo ingombrante" nelle trasmissioni televisive di personalita' della politica e della cultura che portano avanti discorsi "inaccettabili" sull'immigrazione, sull'Islam e su tematiche ambientali come il riscaldamento climatico globale.

La tesi di "Libèration" è che questi "personaggi sono sempre presenti sugli schermi eppure si lamentano di essere emarginati o addirittura ostracizzati". Una tesi che si e' fatta strada, complice la stampa amica del governo Valls e del presidente Hollande, tanto che oggi il quotidiano filo-socialista "Le Monde", nel riferire della sua rinuncia ad apparire in tv, apre la prima pagina con il titolo "Marine Le Pen resta la politica piu' invitata a "Des Paroles et des actes".

Il che è una contraddizione in termini. Non si è presentata, quindi che razza di titolo sarebbe?

Ma non è finita. Sia i socialisti di Hollande che lo stesso Sarkozy, convinti che limitare gli spazi televisivi del Front National sia fondamentale per contrastarne l'avanzata elettorale, che tutti i sondaggi danno per certa e di dimensioni enormi, nei giorni scorsi hanno martellato su questa presunta "sovra esposizione mediatica".

Tanto il segretario nazionale del Partito socialista Jean-Cristophe Cambadèlis che il capo dei Repubblicani (l'ex Ump) Nicolas Sarkozy hanno lanciato un'offensiva contro la partecipazione della Le Pen alla trasmissione di France2: e invece, commenta oggi il quotidiano conservatore "Le Figaro", sono caduti nella trappola.

Marine Le Pen infatti guadagna ancora una volta la ribalta politica e perdipiu' potendosi mostrare come una vittima - ed è vero -  del sistema dei partiti tradizionali, ma soprattutto la sola rappresentante delle preoccupazioni e dei bisogni della "Francia profonda" che sono invece trascurati dai partiti politici tradizionali.

La verità è che il duo Hollande -Sarkozy ha capito, con terrore, che Marine Le Pen è il presidente che i francesi vogliono, e le elezioni regionali di dicembre lo dimostreranno.

Redazione Milano.


AGGRESSIONE POLITICA IN FRANCIA CONTRO MARINE LE PEN DEL DUO SUONATO HOLLANDE-SARKOZY, MA LEI LI METTE K.O. (GRANDE!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

HOLLANDE   SARKOZY   ELEZIONI   REGIONALI   FRANCIA   MARINE   LE PEN   FRONT   NATIONAL   VALLS   SOCIALISTI   LE MONDE   LIBERATION   CENSURA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
 
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL

venerdì 17 marzo 2017
ISTANBUL - Il ministro degli Interni turco Suleyman Soylu ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15.000 migranti al mese nel Vecchio continente
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DOMENICA POLONIA AL VOTO: LA DESTRA ''NO ISLAM NO IMMIGRATI'' SI PREPARA AL TRIONFO NELLE URNE E BRUXELLES TREMA

DOMENICA POLONIA AL VOTO: LA DESTRA ''NO ISLAM NO IMMIGRATI'' SI PREPARA AL TRIONFO NELLE URNE E
Continua

 
SCOOP DEL WASHINGTON POST: ''50 TONNELLATE DI ARMI PARACADUTATE IN SIRIA NON AI RIBELLI MODERATI'' (OBAMA RISCHIA ACCUSA)

SCOOP DEL WASHINGTON POST: ''50 TONNELLATE DI ARMI PARACADUTATE IN SIRIA NON AI RIBELLI MODERATI''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

22 marzo - LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello''
Continua

SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE

22 marzo - BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi
Continua

SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI

22 marzo - ''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di
Continua

GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI

22 marzo - ''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e
Continua

ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE

22 marzo - ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare
Continua

LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA

22 marzo - ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in
Continua

PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE

21 marzo - Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di
Continua

LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA

21 marzo - NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre
Continua
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA

21 marzo - Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi
Continua

LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO?

21 marzo - VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano
Continua
Precedenti »