71.762.786
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA / 15 BANCHE ITALIANE SULL'ORLO DEL FALLIMENTO (LEGGETE L'ELENCO) PER SALVARNE 3 SERVONO 6 MILIARDI E LE ALTRE?

giovedì 22 ottobre 2015

Mentre il premier non eletto parla di una ripresa visibile solo nei suoi annunci privi di qualsiasi fondamento, un chiaro indice di come sia messa la salute del tessuto economico nazionale viene dalle sofferenze bancarie, ovvero di quei crediti che le banche considerano sostanzialmente “persi”. Bene, nell’anno della “grande ripresa renzista”, le sofferenze bancarie sono cresciute di ben il 18%, arrivando alla mostruosa cifra di 185 miliardi di euro, quasi un 10% del debito pubblico italiano!.

Di questi 185 miliardi, ben 140 derivano da rate non pagate dalle imprese. Quindi, di grazia, come si fa a parlare di ripresa quando le aziende non riescono nemmeno a far fronte agli impieghi presi con il mondo creditizio? Per avere una risposta, citofonare ore pasti a palazzo chigi.

Ora, qualcuno potrebbe pensare di dormire sonni tranquilli perché il nostro sistema bancario è comunque solido e in grado di reggere a qualsiasi tempesta. La realtà, purtroppo è ben diversa: al 20 luglio 2015 (ultimo dato disponibile sul sito di bankitalia), erano ben 18 le banche sottoposte ad amministrazione straordinaria e gestione provvisoria, praticamente l’anticamera del fallimento. L’elenco è da brividi:

Istituto per il credito sportivo

Cassa di risparmio di Ferrara (Carife)

Banca delle Marche

BCC Irpina

Cassa di risparmio di Loreto

Banca popolare dell’Etna

Banca Padovana di credito cooperativo

CRU di Folgaria BCC

Credito trevigiano BCC

Banca popolare delle province calabre

Cassa di risparmio della provincia di Chieti

Banca di Cascina credito cooperativo

BCC Banca Brutia

BCC di Terra d’Otranto

Banca popolare dell’Etruria e del Lazio 

Come si può notare, è rappresentato l’intero italico stivale. Inoltre non sono presenti nomi altisonanti come MPS semplicemente perché pur essendo una banca in forte difficoltà, non è stata commissariata o messa in amministrazione straordinaria.

Già, perché se si dovesse andare a vedere le banche in cui gli ispettori di Bankitalia hanno trovato situazioni border line chiedendo l’azzeramento dei vertici o fusioni con altri istituti di credito per “bonificare” la situazione, l’elenco non avrebbe fine.

Solo per il veneto, basti pensare alla situazione della Popolare di Vicenza, piuttosto che a Veneto Banca che hanno entrambe annunciato situazioni critiche, centinaia di licenziamenti e chiusure di sportelli per cercare di riassestare i conti, e nelle altre regioni il discorso non cambia di una virgola.

Difatti, MPS ha previsto la chiusura di 400 sportelli, 200 Unicredit, 140 (ma potrebbero essere di più) per il Banco Popolare, 25 per Popolare dell’Emilia Romagna, 30 Popolare di Milano e 13 per la Popolare di Bari. Circa 850 sportelli bancari chiusi con relativi dipendenti mandati più o meno a spasso (non tutti possono essere ricollocati in altre mansioni).

Se qualcuno si sente ancora tranquillo perché “tanto c’è il fondo di garanzia interbancario che tutela i miei risparmi”, è meglio vada a rileggersi la riforma approvata dal governo del premier non eletto. In caso di dissesto bancario non interverrà più lo stato, ma risponderanno i correntisti sopra i 100.000 euro, gli azionisti (e fin qui direi che è una cosa normale, visto che le azioni sono un investimento in capitale e quindi a rischio) e gli obbligazionisti. E su quest’ultima tipologia di investitori, è d’obbligo precisare che spesso i correntisti sotto i 100.000 euro nel corso degli anni hanno sottoscritto, invogliati dai cassieri e dai direttori di banca, obbligazioni, ovvero prestiti, della banca di cui erano clienti.

Il più delle volte, gli obbligazionisti delle banche sono pensionati che desiderano investire i loro sudati risparmi in prodotti semplici, a tasso d’interesse fisso e senza rischio. Bene: oggi potrebbero perdere tutto quello che hanno investito in obbligazioni della propria banca in caso di dissesto. E, viste le premesse di cui sopra, il rischio appare tutt’altro che remoto.

Con buona pace dell’inquilino di palazzo Chigi che vede un mondo dipinto di rosa, la realtà è ben diversa e per il sistema bancario è addirittura tragica.

Teniamo presente, in ultimo, che solo per salvare dal dissesto la Carife, la Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio e la Banca delle Marche, sono indispensabili 6 (sei) miliardi di euro in contanti, altrimenti verrà applicato il nuovo regolamento Ue sui dissesti bancari che li fa pagare - come abbiamo detto più sopra - a correntisti, obbligazionisti, azionisti. Provate ora a immaginare quanti miliardi di euro serviranno per evitare il fallimento anche delle altre 12. E' molto prudenziale parlare di 10 miliardi di euro per queste ultime. E il fondo "salva banche" ha le casse vuote. 

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.italpress.com/economia/sofferenze-bancarie-in-un-anno-18-a-195-mld

https://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/avvisi-pub/elenco/amm-straord-20072015.pdf

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-07-28/pronte-chiusure-entro-2015-110957.shtml?uuid=AbfSVWFG

http://www.corriere.it/economia/15_settembre_10/banche-ok-consiglio-ministri-attuazione-direttiva-ue-bail-in-a663e412-57f7-11e5-b3ee-d3a21f4c8bbb.shtml

 


INCHIESTA / 15 BANCHE ITALIANE SULL'ORLO DEL FALLIMENTO (LEGGETE L'ELENCO) PER SALVARNE 3 SERVONO 6 MILIARDI E LE ALTRE?


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BANCHE   ITALIANE   FALLIMENTO   DISSESTO   CARIFE   POPOLARE   MARCHE   GOVERNO   RENZI   SOFFERENZE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANALISI / FAIDE REGOLAMENTI DI CONTI E AGGUATI NEL SOTTOBOSCO DELLA COMMISSIONE UE: LA VON DER LEYEN VA A SCHIANTARSI

ANALISI / FAIDE REGOLAMENTI DI CONTI E AGGUATI NEL SOTTOBOSCO DELLA COMMISSIONE UE: LA VON DER

martedì 22 ottobre 2019
Mentre gli “editorialisti” dei media di regime italiani fanno a gara a chi offende maggiormente Trump o la Regina d’Inghilterra dipingendoli come buzzurri o vecchi ormai fuori di
Continua
 
DOMENICA PROSSIMA DI VOTA IN TURINGIA E PER LA MERKEL SARANNO DOLORI: I NAZIONALSITI DI AFD AL 24% BATTONO LA CDU

DOMENICA PROSSIMA DI VOTA IN TURINGIA E PER LA MERKEL SARANNO DOLORI: I NAZIONALSITI DI AFD AL 24%

martedì 22 ottobre 2019
LONDRA - Domenica 27 ottobre e' un giorno importante per la Germania - oltre che per l'Italia, dato che si voterà per le regiobnali in Umbria - visto che gli elettori della Turingia andranno
Continua
LA DANIMARCA SOSPENDE SCHENGEN E RIPRISTINA I CONTROLLI DEI DOCUMENTI ALLA FRONTIERA CON LA SVEZIA. PERICOLO ISLAMICI.

LA DANIMARCA SOSPENDE SCHENGEN E RIPRISTINA I CONTROLLI DEI DOCUMENTI ALLA FRONTIERA CON LA SVEZIA.

lunedì 14 ottobre 2019
LONDRA - Mentre in Italia la coalizione giallorossa ha iniziato a favorire l'invasione da parte di immigrati del Terzo Mondo, per la maggior parte africani, in Danimarca il governo di sinistra ha
Continua
 
CORAGGIOSO SINDACO DI UN PICCOLO COMUNE IN PROVINCIA DI PADOVA DIFFIDA MINISTRA DELL'INTERNO DALL'INVIARE CLANDESTINI

CORAGGIOSO SINDACO DI UN PICCOLO COMUNE IN PROVINCIA DI PADOVA DIFFIDA MINISTRA DELL'INTERNO

giovedì 10 ottobre 2019
E' probabile che la maggior parte degli italiani non conosca il signor Tiberio Businaro. E' il sindaco di un piccolo comune in provincia di Padova, Carceri. E invece dovrebbero stringersi attorno a
Continua
PARTITI NAZIONALISTI IN DECLINO IN EUROPA? BALLE DELLA STAMPA ITALIANA: IN SVEZIA FINLANDIA E DUE TERZI UE SONO PRIMI

PARTITI NAZIONALISTI IN DECLINO IN EUROPA? BALLE DELLA STAMPA ITALIANA: IN SVEZIA FINLANDIA E DUE

lunedì 7 ottobre 2019
A sentire i giornali di regime i partiti nazionalisti dopo aver raggiunto l'apice del loro successo adesso sono in declino ma ovviamente le cose non stanno affatto cosi' ed e' interessante notare gli
Continua
 
M5S & PD ODIANO IL CETO MEDIO E IL GOVERNICCHIO CONTE NE E' LA PROVA: TAGLIO DELLE DETRAZIONI E AGGREDITE LE PARTITE IVA

M5S & PD ODIANO IL CETO MEDIO E IL GOVERNICCHIO CONTE NE E' LA PROVA: TAGLIO DELLE DETRAZIONI E

lunedì 7 ottobre 2019
Il governo camalecontico sta assumendo un colore ben definito: rosso. Per la precisione il rosso del sangue degli italiani, che si troveranno per l’ennesima volta le mani in tasca dal governo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / L'ECONOMIA MONDIALE AFFONDA, QUELLA EUROPEA ANNEGA E RENZI VARA UNA FINANZIARIA DA PAZZI.

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / L'ECONOMIA MONDIALE AFFONDA, QUELLA EUROPEA ANNEGA E RENZI VARA UNA
Continua

 
IL PARLAMENTO DI STRASBURGO VIETA IL BLOCCO DEI MANGIMI GENETICAMENTE MODIFICATI PER ANIMALI D'ALLEVAMENTO (TUTTI!)

IL PARLAMENTO DI STRASBURGO VIETA IL BLOCCO DEI MANGIMI GENETICAMENTE MODIFICATI PER ANIMALI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CLAUSOLE IVA SONO UN'AMARA EREDITA' DEI GOVERNI RENZI-GENTILONI.

22 ottobre - ''Renzi rivendica di aver bloccato, grazie a Italia Viva, l'aumento
Continua

TORNA LA DENOMINAZIONE ''ALTO ADIGE''. LEGGE EUROPEA RIFIUTATA.

22 ottobre - BOLZANO - La giunta provinciale di Bolzano ha approvato un disegno di
Continua

CHIUSE LE INDAGINI SUI GENITORI DI RENZI: FATTURE FALSE BANCAROTTA

22 ottobre - FIRENZE - La Procura di Firenze ha chiuso le indagini su Tiziano Renzi e
Continua

GOVERNATORE FONTANA: ''ABBIAMO BISOGNO DI RISPOSTA CHIARA

22 ottobre - MILANO - ''Ora abbiamo bisogno di una risposta chiara da questo Governo,
Continua

BARCELLONA A FERRO E FUOCO, 600 FERITI 199 ARRESTATI, PREMIER

22 ottobre - Quasi 600 feriti, di cui dieci ricoverati in ospedale, 199 persone
Continua

CENTINAIO: SERVILISMO DI CONTE NON E' BASTATO, ''LETTERINA UE''

22 ottobre - ''Alla fine la tirata di orecchie e' arrivata anche al Conte Bis : il
Continua

SONDAGGIO: LEGA 34% FDI 8,4% F.I. 5,5% CADONO PD E M5S CENTRODESTRA

22 ottobre - La Leopolda con il battesimo del nuovo partito di Matteo Renzi e la
Continua

PD-M5S VOGLIONO TRASFORMARE L'ITALIA NELLA GERMANIA EST

22 ottobre - ''Manette. Galera. Carcere. Perché non buttiamo via la chiave? Questo
Continua

GIORGIA MELONI: PER COMBATTERE L'EVASIONE FISCALE BISOGNA ABBASSARE

22 ottobre - ''L'unica soluzione per combattere evasione fiscale è abbassare le
Continua

IL GOVERNICCHIO CONTE METTE UNA TASSA SULLE PIATTAFORME

17 ottobre - I parlamentari della Lega, Massimo Garavaglia e Jacopo Morrone
Continua

LA GRAN BRETAGNA USCIRA' DALLA UE IL 31 OTTOBRE. PUNTO E BASTA.

17 ottobre - Il Regno Unito ''uscira' dalla Ue interamente il 31 ottobre. L'Irlanda
Continua

SALVINI: A DIFFERENZA DELL'ITALIA VOTO CITTADINI IN GRAN BRETAGNA

17 ottobre - ''Complimenti al premier Johnson e al popolo britannico per l'accordo
Continua

IL PRESIDENTE TRUMP RIFIUTA L'IDEA DI MATTARELLA DI NEGOZIARE SUI

16 ottobre - Secco botta e risposta tra Mattarella e Trump alla casa Bianca
Continua

LEGA PRESENTERA' MOZIONE DI SFIDUCIA A ZINGARETTI IN REGIONE LAZIO.

16 ottobre - ''La maggioranza di Nicola ZINGARETTI non è in grado neanche di
Continua

COTTARELLI: MANOVRA NON ESPANSIVA E NON STIMOLA CRESCITA. PD:

16 ottobre - La manovra di bilancio per il 2020 ''non sara' affatto espansiva'', non
Continua

MATTEO SALVINI: STO BENE, GRAZIE DI CUORE DEI MESSAGGI, HO AVUTO

16 ottobre - ''Amici, volevo ringraziarvi di cuore per tutti i messaggi che mi avete
Continua

PRESIDENTE ORDINE COMMERCIALISTI: DALLA MANOVRA GOVERNO RISCHI PER

16 ottobre - La manovra del governo ''la giudico come la conferma di un momento di
Continua

MALORE, RICOVERATO ALL'OSPEDALE DI TRIESTE. FORZA MATTEO!

16 ottobre - TRIESTE - Il leader della Lega ed ex ministro dell'Interno Matteo
Continua

GIOVANI IMPRENDITORI CONFINDUSTRIA: NELLA MANOVRA NULLA PER

16 ottobre - Nella manovra varata dal Consiglio ei Ministri ''non c'e' nulla per i
Continua

DISASTRO SETTORE AUTO IN ITALIA: VENDITE AGOSTO -9,9% E ORDINI

16 ottobre - Se non è una catastrofe, le somiglia molto. Il principale dei settori
Continua
Precedenti »