81.638.914
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DOMENICA POLONIA AL VOTO: LA DESTRA ''NO ISLAM NO IMMIGRATI'' SI PREPARA AL TRIONFO NELLE URNE E BRUXELLES TREMA

giovedì 22 ottobre 2015

VARSAVIA - Domenica prossima, gli elettori polacchi votano per il rinnovo della Camera, il Sejm, e del Senato. Il risultato delle elezioni politiche in Polonia avrà ripercussioni non solo sul Paese, dove con tutta probabilità tornerà al potere il partito conservatore Diritto e Giustizia (Pis) dell'ex premier Jaroslaw Kacynski, ma anche sull'Europa in particolare per quanto riguarda la crisi migratoria, che è stata al centro del dibattito elettorale. Senza scordare che Diritto e Giustizia è fieramente contro l'euro e contro gli euroburocrati di Bruxelles. 

Secondo i sondaggi la coalizione di destra, guidata dal Pis dovrebbe raggiungere il 36% delle preferenze alla Camera dove si vota con il sistema proporzionale (460 deputati), con un notevole distacco dai liberali di Piattaforma civiva (PO) del premier uscente Ewa Kopacz, quasi 14 punti percentuali, che ha ricevuto l'incarico dopo che Donald Tusk è stato chiamato alla guida del Consiglio europeo.

A superare le soglie, del 5% per i partiti e dell'8% per le coalizioni, saranno anche la coalizione Sinistra unita (11%), il Partito dei Polacchi, il Partito Moderno e il movimento del rocker Pawel Kukiz, che si attestano intorno al 6%. I 100 senatori sono invece eletti con sistema uninominale.

Negli ultimi dibattiti televisivi la questione più spinosa su cui si sono scontrati gli otto candidati premier è stata quella dei migranti. La Polonia oscilla tra paura e solidarietà e anche se il flusso migratorio ha fino ad ora risparmiato il Paese, la decisione del premier di cedere parzialmente al piano di ripartizione voluto dall'Ue è stata messa all'indice da Kaczynski che ha paventato un'islamizzazione e possibili problemi per la salute dei cittadini, con epidemie come il "colera, già diffuso nelle isole greche" o la "dissenteria a Vienna" portati dai migranti.

Concetto ribadito anche dal presidente Andreji Duda che ha parlato di "rischi epidemiologici". Il presidente del Pis e la candidata premier del suo partito Beata Szydlo hanno fatto leva su queste effettive minacce promettendo in più occasioni di proteggere i polacchi dagli stranieri e soprattutto dai musulmani. "Oggi, i polacchi sono soprattutto preoccupati per la loro sicurezza", ha detto Szydlo proponendo di aiutare sì i rifugiati, ma nei loro Paesi.

E il PO, al potere da otto anni e già in pesante calo di consensi per i mancati assegni familiari e le promesse non mantenute sul fronte fiscale, non ha vita facile su questo terreno: secondo un sondaggio pubblicato nel mese di settembre, due polacchi su tre sono contrari all'accoglienza.

Consapevole della diffidenza dell'opinione pubblica il premier uscente filo-Ue ha insistito soprattutto sulla "ferma posizione" tenuta dalla Polonia in sede Ue con il rifiuto del sistema permanente di quote. Kopacz ha dichiarato che l'accoglienza dei rifugiati non costerà nulla al bilancio dello Stato e che la Polonia è stato in grado di imporre le sue condizioni all'Ue. Varsavia ha ospitato fino ad ora circa 200 siriani cristiani, seguiti da una fondazione privata. Il governo uscente ha indicato di poter accettare più rifugiati rispetto a quanto chiedo dall'Unione europea (9.287), ma senza dare il numero esatto. E questa posizione gli costerà cara, sul piano elettorale. 

Kopacz dal canto suo ha lanciato l'allarme su cosa potrebbe accadere se il Paese fosse consegnato ai conservatori del Pis.

"Io offro il buon senso e non il fanatismo, una Polonia civile e non una repubblica confessionale", ha dichiarato il premier uscente commentando le posizioni del Pis vicine a quelle della Chiesa su questioni come l'aborto, la fecondazione in vitro o la Convenzione del Consiglio d'Europa sulla lotta contro la violenza nei confronti delle donne. Tutte posizioni che invece trovano vastissimo consenso tra gli elettori.

Al di là dei dibattiti televisivi, comunque, analisti e sondaggi concordano sulla più che probabile vittoria dei conservatori, vittoria che potrebbe addirittura portali a governare senza bisogno di alleanze. Dalla caduta del regime comunista in poi, nessun partito ha ottenuto la maggioranza di 231 seggi per governare da solo, ma questa volte potrebbe accadere.

In ogni caso, su chi sceglierà il Pis molto dipenderà da quali partiti supereranno le soglie del 5%. Un possibile compagno di governo per il partito di Kaczynski potrebbe essere il Korwin, formazione euroscettica di destra che nell'Europarlamento è nello stesso gruppo dell'Ukip di Nigel Farage, o il movimento anti-sistema del rocker Kukiz.

Le urne aprono alle 7:00 e chiudono alle 21:00 di domenica 25 ottobre. I risultati finali non sono attesi prima di lunedì, ma gli exitpol dovrebbero già in serata dare le dimensioni del risultato.

Certo è che se la Polonia vedrà il trionfo della destra, come tutto lascia sperare, l'Unione europea subirà un contraccolpo micidiale, ad iniziare dalla delegittimazione politica di Tusk, attuale presidente del Consiglio Ue, che si troverà a rappresentare solo sè stesso, e non più la Polonia, non fosse altro per il peso politico. E la Germania, con la destra polacca al potere, perderà il suo principale alleato politico in seno alla Commissione europea. Ce n'è abbastanza per affermare che le elezioni di domenica Polonia mai come ora hanno un ruolo decisivo per il futuro degli assetti d'Europa.

Redazione Milano. 


DOMENICA POLONIA AL VOTO: LA DESTRA ''NO ISLAM NO IMMIGRATI'' SI PREPARA AL TRIONFO NELLE URNE E BRUXELLES TREMA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

POLONIA   EURO   UE   VARSAVIA   VOTO   ELEZIONI   PIS   TUSK   DUDA   BRUXELLES   DESTRA   GERMANIA   ISLAM   MIGRANTI   ISLAMICI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA ITALIANA LA CENSURA

LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA

lunedì 25 maggio 2020
  LONDRA - Alcuni giorni fa, in molti sono rimasti sorpresi dal fatto che George Soros si sia mostrato preoccupato per il fatto che l'Italia potrebbe presto uscire dall'Unione Europea e come
Continua
 
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA: GLOBALIZZAZIONE ADDIO

GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA:

martedì 12 maggio 2020
La battaglia intrapresa dal Giappone contro il coronavirus ha acceso a Tokyo un campanello d'allarme in merito alla dipendenza del sistema paese dalle catene di fornitura della Cina. Gia' da alcuni
Continua
 
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA DALLE BANCHE PER CREDITO

IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA

martedì 5 maggio 2020
Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in grande prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal governo per contrastare la crisi
Continua
 
RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO CHIAVI NEGOZI A SALA!

RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO

mercoledì 29 aprile 2020
MILANO - Regole chiare su come riaprire. Questo chiedono, oltre alla riduzione delle tasse locali, i commercianti milanesi. Tremila di loro, per lo piu' titolari di bar, ristoranti e gelaterie, ma
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'UNGHERIA HA BLOCCATO L'INVASIONE DI MIGRANTI, ADESSO E' LA SLOVENIA CHE STA PER ESPLODERE: CAOS, INCENDI E SCONTRI

L'UNGHERIA HA BLOCCATO L'INVASIONE DI MIGRANTI, ADESSO E' LA SLOVENIA CHE STA PER ESPLODERE: CAOS,
Continua

 
AGGRESSIONE POLITICA IN FRANCIA CONTRO MARINE LE PEN DEL DUO SUONATO HOLLANDE-SARKOZY, MA LEI LI METTE K.O. (GRANDE!)

AGGRESSIONE POLITICA IN FRANCIA CONTRO MARINE LE PEN DEL DUO SUONATO HOLLANDE-SARKOZY, MA LEI LI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ZAIA: ''L'APP IMMUNI HA GRANDI LIMITI, IMPOSSIBILE GESTIRLA''

3 giugno - VENEZIA - ''L'app immuni ha due grandi limiti, uno legato alla privacy e
Continua

NELLO SCORSO MESE DI APRILE, PERSI IN ITALIA 274.000 POSTI DI LAVORO

3 giugno - ROMA - Una perdita di 274 mila posti di lavoro in un solo mese, quello
Continua

LA BANCA D'INGHILTERRA INVITA LE BANCHE INGLESI A PREPARARSI ALLA

3 giugno - LONDRA - Il governatore della Bank of England (BoE), Andrew Bailey ha
Continua

SENATRICE ELENA TESTOR ADERISCE ALLA LEGA ED ENTRA NEL GRUPPO AL

3 giugno - La senatrice Elena Testor ha lasciato Forza Italia e ha aderito
Continua

IN SPAGNA LA CATASTROFE DEL CORONAVIRUS HA CANCELLATO 133.000

3 giugno - La crisi scatenata dal coronavirus ha provocato in Spagna la scomparsa
Continua

LA POLIZIA DELLA DITTATURA COMUNISTA CINESE SPARA SULLA FOLLA A

27 maggio - La polizia agli ordini della dittatura comunista cinese che a Hong Kong
Continua

MINACCE DI MORTE AL GOVERNATORE FONTANA: ADESSO E' SOTTO SCORTA

27 maggio - Da due giorni il presidente della Regione Lombardia, Attilio FONTANA, e'
Continua

L'IMPATTO DEL COVID SULL'ECONOMIA DELL'EUROZONA SARA' IL DOPPIO DEL

27 maggio - FRANCOFORTE - La Bce ha preparato diverse stime sull'impatto della crisi
Continua

SUPER FLOP DEI TEST COVID: ALLA PROVA DEI FATTI, SOLO IL 25% HA

26 maggio - Tutta questa ''corsa'' (e polemiche di ogni genere) a fare test
Continua

FRANCIA SE NE FREGA DELLA UE: MASSICCI AIUTI DI STATO ALLE AZIENDE

26 maggio - PARIGI - Addio libero mercato, addio regole e regoline della Ue che
Continua

LEGA: LA UE DEVE IMPORRE SANZIONI AL REGIME COMUNISTA CINESE!

26 maggio - ''L'Europa non può essere silente davanti a quanto sta succedendo ad
Continua

INSEGNANTI PRECARI ILLUSI E TRADITI DAL GOVERNO CONTE, TUTTO

25 maggio - ''Polpetta avvelenata di Conte a Pd e LeU durante la trattativa sul
Continua

FONTANA:ZERO DECESSI IN LOMBARDIA E' DATO POSITIVO MA NON

25 maggio - MILANO - ''La cosa che mi rasserena e' il numero dei nuovi contagiati
Continua

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua
Precedenti »