43.380.960
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA CDU DI ANGELA MERKEL CHIEDE DI SOSPENDERE ITALIA E GRECIA DALL'AREA SCHENGEN: NON FERMANO L'INVASIONE DI CLANDESTINI

venerdì 16 ottobre 2015

BERLINO - La maggior parte dei profughi e la quasi totalità dei migranti senza diritto d'asilo nella Ue varcano le frontiere esterne dell'Unione europea in Italia e in Grecia: entrambi gli Stati sono membri dell'aerea Schengen, in cui il principio dello "spostamento senza controlli e barriere" rappresenta uno dei maggiori successi dell'Europa.

Ma all'interno dell'Unione di centro-destra tedesca cresce lo scetticismo circa la sostenibilita' del regime di libera circolazione delle persone di fronte alla gravita' assunta dalla crisi migratoria europea.

Dei 26 Stati che aderiscono all'Accordo di Schengen, la Cdu tedesca ne prende di mira soltanto due, Italia e Grecia, il cui ruolo nell'invasione dell'Europa da parte di centinaia di migliaia di clandestini ora è diventato insopportabile, agli occhi del principale partito tedesco, la Cdu guidata da Angela Merkel.

I due paesi sono accusati dai massimi vertici della Cdu di "non identificare i migranti e di lasciare che proseguano verso nord, in Austria e da li' in Germania".

In un'intervista al settimanale "Spiegel", il segretario generale della Cdu e vice-capogruppo della Cdu/Csu al Bundestag, Michael Kretschmer, ha proposto di escludere i due paesi dall'area Schengen.

E questo nonostante Roma e Atene ricevano migranti a migliaia la settimana sbarcati nei loro porti dalle navi europee dell'operazione Triton - tedesche incluse - e abbiano accettato di ospitare sul loro territorio centri sovranazionali per l'identificazione dei migranti gestiti dall'Ue.

"Per il controllo dei confini esterni della Ue vogliamo dare ai due Paesi tutti gli aiuti tecnici e finanziari possibili. Ma se questi due paesi non collaborano alla difesa dei confini, dovremo sospendere la loro appartenenza all'area Schengen", ha dichiarato l'esponente cristiano-democratico.

Negli ultimi mesi, nei loro viaggi in Italia e Grecia e nei colloqui con i loro collegi parlamentari, alcuni esponenti della Cdu/Csu hanno avuto l'impressione che in questi due paesi il principio dell'Accordo di Schengen non venga piu' preso sul serio, cosi' come avviene per il Trattato di Dublino, secondo cui i profughi che varcano i confini europei devono fare domanda di asilo nel paese di primo approdo.

Inoltre, specialmente per quanto riguarda l'Italia, gli hotspot che dovrebbero selezionare chi ha diritto d'asilo da chi deve essere rimpatriato, arrivano quando ormai oltre 250.000 migranti sono già arrivati sul suolo italiano e per essi l'Italia non s'impegna a "ritracciarli" e "condurli dentro gli hotspot anche con la forza" come viceversa è scritto negli accordi presi dal governo italiano in sede europea. Da qui, la "necessità" per la Cdu di espellere anche l'Italia, oltre la Gtrecia, dall'area Schengen.

E' evidente che questa presa di posizione del partito di Angela Merkel per bocca del suo massimo esponente politico e pubblicata sul settimanale Spiegel rappresenta una profonda frattura all'interno della Ue tra l'Italia di Renzi e la Germania che può rapidamente portare a un vero e proprio crollo dell'Unione europea. Se Italia e Grecia verranno espulse da Schengen, la permanenza nella Ue perde di significato e la stessa Ue di fatto è abolita.

Redazione Milano


LA CDU DI ANGELA MERKEL CHIEDE DI SOSPENDERE ITALIA E GRECIA DALL'AREA SCHENGEN: NON FERMANO L'INVASIONE DI CLANDESTINI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   CDU   GERMANIA   GRECIA   ITALIA   RENZI   MIGRANTI   CLANDESTINI   INVASIONE   SPIEGEL   PROFUGHI   FRONTIERE   SCHENGEN   TRATTATO   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ANGELA MERKEL NEL MIRINO: SI ALLARGA LA RIBELLIONE DENTRO IL SUO PARTITO CDU E IN QUELLO ALLEATO, LA CSU. DIMISSIONI?

ANGELA MERKEL NEL MIRINO: SI ALLARGA LA RIBELLIONE DENTRO IL SUO PARTITO CDU E IN QUELLO ALLEATO,
Continua

 
PUTIN AI SUOI GENERALI: ''PORTATEMI AL BAGHDADI VIVO O MORTO A MOSCA''

PUTIN AI SUOI GENERALI: ''PORTATEMI AL BAGHDADI VIVO O MORTO A MOSCA''


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »