43.426.602
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ANGELA MERKEL NEL MIRINO: SI ALLARGA LA RIBELLIONE DENTRO IL SUO PARTITO CDU E IN QUELLO ALLEATO, LA CSU. DIMISSIONI?

giovedì 15 ottobre 2015

BERLINO - Tra le fila della Cdu di Angela Merkel crescono i dubbi e lo scontento per la linea adottata dalla Cancelliera di fronte alla crisi migratoria. Ieri sera a Berlino la Cancelliera tedesca ha dovuto difendere la sua azione politica di fronte ai colleghi di partito: alcuni parlamentari si sono ribellati al suo rifiuto di respingere i profughi al confine tra Austria e Germania ed ora chiedono se Merkel goda ancora di sufficiente sostegno da parte degli elettori.

"Quando un governo eletto dice di non voler piu' proteggere il suo territorio nazionale, allora il popolo si sceglie un altro governo", ha tuonato l'esponente della Csu esperto di politica interna Hans-Peter Uhl al quotidiano "Handelsblatt".

La Cancelliera tedesca - scrive l'opinionista Jasper von Altenbockum del quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung" - si scopre all'improvviso una novella Gerhard Schroeder nel segno della crisi dei rifugiati.

Consensi in forte calo nei sondaggi, opposizione all'interno del gruppo parlamentare e un partito che protesta quanto l'opposizione: come Schroeder impose al suo partito la sua famosa "Agenda", che ancora oggi pesa sull'immagine dell'ex Cancelliere, Angela Merkel ha imposto la sua Agenda progressista, di sinistra, all'Unione di centro-destra.

L'Unione - scrive l'opinionista - ha piu' volte dovuto mettere alla prova la sua capacita' di sopportazione con l'abolizione dell'obbligo di leva, la svolta energetica, le quote rosa, la crisi del debito sovrano. La linea d'azione della Merkel - scrive von Altenbockum - aveva gia' dimostrato in tutti questi casi di non essere dettata dagli imperativi della ragione e del calcolo politico, quanto piuttosto dell'emotivita': per anni la leader della Cdu e' stata additata come una fredda e pragmatica calcolatrice, carente di visione sociale e di progetti, fa l'eco l'opinionista Rudiger Scheidges sul quotidiano "Handelsblatt".

Con la crisi dei rifugiati, pero', l'immagine di Merkel si e' ribaltata, e la Cancelliera appare mossa da visioni quasi utopiche, insensibile alle istanze assai reali provenienti dal suo partito e dal paese: "Ce la facciamo" ha dichiarato Merkel ai cittadini per spronarli ad accettare la sfida dell'accoglienza: "E se non lo vogliamo, allora questo non e' piu' il mio paese!", ha avvertito la Cancelliera. Nella sua gerarchia di valori, ne emerge uno che nessuno si aspettava: un profondo idealismo fatto di "etica della responsabilita'", e che rivendica lo scavalcamento delle istanze immediate in nome di una visione futura, sia o meno condivisa dalla collettivita' tedesca. 

Ed ora, siamo al dunque: quanto potrà durare ancora il cancellierato di Angela Merkel? Questa, la domanda che tutti i principali commentatori politici di Germania stanno ponendo. E la risposta, a sentire gli esponenti della stessa Cdu e Csu che formano la maggioranza su cui si basa il governo Merkel, è unanime: molto poco.

Redazione Milano


ANGELA MERKEL NEL MIRINO: SI ALLARGA LA RIBELLIONE DENTRO IL SUO PARTITO CDU E IN QUELLO ALLEATO, LA CSU. DIMISSIONI?


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CDU   CSU   MIGRANTI   MERKEL   RIBELLIONE   PROTESTA   BERLINO   GERMANIA   CENTRODESTRA   SINISTRA   FAZ    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
 
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
 
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
 
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TUTTA EUROPA PRONTA ALLA RIBELLIONE ALLA UE: GRAN BRETAGNA, DANIMARCA, POLONIA, AUSTRIA E FRANCIA

TUTTA EUROPA PRONTA ALLA RIBELLIONE ALLA UE: GRAN BRETAGNA, DANIMARCA, POLONIA, AUSTRIA E FRANCIA

 
LA CDU DI ANGELA MERKEL CHIEDE DI SOSPENDERE ITALIA E GRECIA DALL'AREA SCHENGEN: NON FERMANO L'INVASIONE DI CLANDESTINI

LA CDU DI ANGELA MERKEL CHIEDE DI SOSPENDERE ITALIA E GRECIA DALL'AREA SCHENGEN: NON FERMANO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!