52.013.146
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA COMMISSIONE UE BOCCIA LA SPAGNA, MA SCARICA SUL NUOVO GOVERNO (DOPO LE ELEZIONI) IL COMPITO D'IMPORRE 10MLD DI TASSE

martedì 13 ottobre 2015

BRUXELLES - La Commissione europea a Bruxelles ha confermato ieri le sue forti riserve in merito al bilancio di previsione spagnolo per il 2016: le autorita' dell'Unione Europea riscontrano nel documento gravi rischi di violazione degli obiettivi di disavanzo, ma chiedono che alla legge finanziaria sia rimessa mano non ora - come viceversa andrebbe fatto - bensì dopo le elezioni politiche di dicembre e la formazione del nuovo governo.

La Spagna non riuscira' a rispettare gli obiettivi di disavanzo che prescrivono un rapporto deficit-pil inferiore al 3 per cento ne' quest'anno ne' il prossimo, secondo l'analisi dell'esecutivo Ue.

Le stime formulate da Bruxelles prevedono che tale rapporto sara' superiore ai massimi consentiti di circa un punto di pil: cio' implicherebbe per la Spagna la necessita' di apportare tagli alla spesa per ulteriori 10 miliardi di euro.

Tuttavia, il commissario europeo per l'euro, il lussemburghese Valdis Dombrovskis, ha confermato in conferenza stampa che la Spagna non realizzera' adeguamenti di bilancio entro la fine dell'anno in corso.

Cosi' facendo, il commissario e dunque l'Ue hanno di fatto caricato l'onere degli aggiustamenti al prossimo Esecutivo spagnolo, esonerando da qualsiasi responsabilita' l'attuale governo del premier Mariano Rajoy e dunque garantendogli un poderoso assist in vista delle elezioni del 20 dicembre.

Da parte sua il primo ministro spagnolo ha risposto seccamente alle rilevazioni della Commissione europea, limitandosi ad affermare che "la Spagna non violera' gli obiettivi di disavanzo". Rajoy ha difeso le previsioni del suo governo davanti ai giornalisti al suo arrivo a New York ieri, dove prendera' parte a una sessione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Il premier ha sottolineato che da quando e' a capo del governo "il paese ha sempre rispettato gli impegni sul deficit" e che, casomai, chi ha sbagliato in qualche occasione e' stata la Commissione. Secondo Rajoy infine, l'Esecutivo e i cittadini spagnoli sono "molto tranquilli", perche' il paese ha compiuto enormi progressi sui fronti dell'attivita' economica e dell'occupazione, anche se i dati reali della disoccupaizone spagnola dicono l'esatto contrario.

Tutta questa "ripresa", ha spiegato il premier spagnolo che si trova dentro una campagna elettorale difficilissima con i sondaggi che lo danno nettamente perdente, porta ad "aumento delle entrate tributarie" e consente al governo di "conseguire l'obiettivo di disavanzo". Ed è proprio questo, il punto: la Commissione Ue non vede alcuna ripresa che giustifichi l'aumento delle entrate fiscali e quindi vuole imporre alla Spagna ulteriori tagli alla spesa pubblica per ben 10 miliardi di euro.

Tagli che - se fossero davvero applicati - distruggerebbero sia il settore Sanità pubblica sia il comparto Pensioni. Infatti, sono questi i due principali capitoli di spesa sui quali il governo spagnolo dovrebbe incidere per 10 miliardi di euro.

In ogni caso, se il Documento di programmazione economica e finanziaria della Spagna è stato bocciato dalla Ue nonostante non contenesse tagli alle tasse, ma solo chiavi di lettura troppo "ottimistiche", c'è seriamente da domandasi come valuterà il Def italiano presentato da Renzi, visto che si basa su politiche fiscali del tutto avverse alle "raccomandazioni" della Commissione eruopea.

Redazione Milano.


LA COMMISSIONE UE BOCCIA LA SPAGNA, MA SCARICA SUL NUOVO GOVERNO (DOPO LE ELEZIONI) IL COMPITO D'IMPORRE 10MLD DI TASSE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SPAGNA   UE   DEF   RAJOY   ITALIA   RENZI   MADRID   BRUXELLES   TASSE   ANALISI   COMMISSIONE   EUROPEA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL PRESIDENTE TRUMP ALL'ONU: ''GLI STATI-NAZIONE RESTANO IL VEICOLO MIGLIORE PER L'ELEVAZIONE DELLA CONDIZIONE UMANA''

IL PRESIDENTE TRUMP ALL'ONU: ''GLI STATI-NAZIONE RESTANO IL VEICOLO MIGLIORE PER L'ELEVAZIONE DELLA

mercoledì 20 settembre 2017
NEW YORK - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha minacciato di radere al suolo la Corea del Nord, se quest'ultima dovesse intraprendere azioni offensive contro gli Usa o i loro alleati
Continua
 
E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO, PIAZZE IN RIVOLTA

E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO,

mercoledì 20 settembre 2017
BARCELLONA - Il braccio di ferro tra la Catalogna e il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, pupillo della Ue e fedele servitore della Commissione europea.  e' entrato nella sua fase piu'
Continua
SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA' BATTUTO L'URSS, ATTENTI!

SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA'

lunedì 18 settembre 2017
LONDRA - Probabilmente nessuno e' a conoscenza del fatto che sabato scorso migliaia di polacchi hanno protestato davanti l'ufficio di rappresentanza della Commissione europea a Varsavia e la cosa non
Continua
 
UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A LONDRA NELLA TUBE

UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A

lunedì 18 settembre 2017
LONDRA - Ha un nome e un volto, almeno sulla stampa britannica, un dei due arrestati per la bomba sulla metropolitana di Londra di venerdì: si tratta di Yahya Faroukh, 21 anni, rifugiato
Continua
LA FRANCIA DICHIARA GUERRA AI MOTORI DIESEL DI AUTO E CAMION, SUPER INQUINANTI: NUOVA TASSA FINO A 10.500 EURO-ANNO

LA FRANCIA DICHIARA GUERRA AI MOTORI DIESEL DI AUTO E CAMION, SUPER INQUINANTI: NUOVA TASSA FINO A

lunedì 18 settembre 2017
PARIGI - La Francia dichiara guerra ai motori diesel. Il governo francese prevede un inasprimento della tassa "bonus-malus" sulle emissioni inquinanti degli scarichi delle automobili, soprattutto di
Continua
 
DAL PALCO - PER LA PRIMA VOLTA BLU, COLORE DEL NAZIONALISMO - MATTEO SALVINI LANCIA IL ''NEW DEAL'' DELLA NUOVA LEGA

DAL PALCO - PER LA PRIMA VOLTA BLU, COLORE DEL NAZIONALISMO - MATTEO SALVINI LANCIA IL ''NEW DEAL''

domenica 17 settembre 2017
PONTIDA - Da Pontida, Matteo Salvini ha lanciato messaggi chiari: law and order per il Paese, e un new deal - un nuovo corso - per giustizia, economia, sociale, Europa. "Mano libera alla Polizia", ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PREMIER ANTI IMMIGRATI DELLA SLOVACCHIA ANNUNCIA L'INTENZIONE DI ABBANDONARE LA UE (AL SUO DESTINO INFAUSTO)

IL PREMIER ANTI IMMIGRATI DELLA SLOVACCHIA ANNUNCIA L'INTENZIONE DI ABBANDONARE LA UE (AL SUO
Continua

 
GERMANIA ABOLISCE SCHENGEN E LA CDU DELLA MERKEL VUOLE ''IDENTIFICARE'' I MIGRANTI PRIMA CHE VARCHINO I CONFINI TEDESCHI

GERMANIA ABOLISCE SCHENGEN E LA CDU DELLA MERKEL VUOLE ''IDENTIFICARE'' I MIGRANTI PRIMA CHE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

INPS, DATI ORRIBILI: 76% DEGLI ASSUNTI NEL 2017 HA UN POSTO DI

21 settembre - In Italia ''si registra un'ulteriore compressione dell'incidenza dei
Continua

LA BCE SCHIANTA IL GOVERNO PD SUL LAVORO: CALO DISOCCUPAZIONE NON

21 settembre - FRANCOFORTE - Il giudizio è tranciante e di sicuro non farà piacere al
Continua

STRANIERO CERCA DI VIOLENTARE UNA RAGAZZA IERI IERI SERA A MILANO

21 settembre - MILANO - Un romeno di 31 anni con numerosi precedenti, tra cui una
Continua

PORTUALI DI BARCELLONA RIFIUTANO SERVIZI A NAVI DELLA POLIZIA:

21 settembre - BARCELLONA - I lavoratori portuali di Barcellona hanno deciso di non
Continua

MATTEO SALVINI: ''TOTALE SOLIDARIETA' AI 14 ARRESTATI IN CATALOGNA.

20 settembre - ''Totale solidarieta' ai 14 cittadini arrestati in Catalogna dal governo
Continua

RESISTENZA PER LE VIE DI BARCELLONA: MIGLIAIA DI PERSONE OCCUPANO

20 settembre - BARCELLONA - Migliaia di persone sono scese in piazza a Barcellona per
Continua

APPELLO ALLA RESISTENZA DEL PRESIDENTE DELLA CATALOGNA CONTRO IL

20 settembre - BARCELLONA - Appello alla resistenza del presidente della Catalogna
Continua

GUARDIA CIVIL OCCUPA SEDI DEL GOVERNO CATALANO, FOLLA IN PIAZZA

20 settembre - BARCELLONA - Sono almeno dieci le persone arrestate - 12 dicono fonti
Continua

SPAGNA PRECIPITA NELLA DITTATURA: ARRESTATI 12 MEMBRI DEL GOVERNO

20 settembre - BARCELLONA - Arriva la notizia che la Guardia Civil spagnola ha
Continua

IL PRESIDENTE DELLA CATALOGNA CONVOCA D'URGENZA TUTTI I MINISTRI

20 settembre - BARCELLONA - Il presidente catalano Carles Puigdemont ha convocato una
Continua
Precedenti »