44.144.475
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SALVINI DA VARESE: ''SE QUALCUNO NELL'NCD SI OPPONESSE AD ALFANO, SAREBBE NOSTRO INTERLOCUTORE'' (MA L'NCD ESISTE ANCORA?)

lunedì 12 ottobre 2015

VARESE - Sembrerebbe a prima vista una questione marginale, ma ribadendo il suo "no" ad alleanze con Angelino Alfano, in vista delle Comunali - soprattutto quella di Milano - del 2016 il segretario della Lega Matteo Salvini ha comunque aperto al dialogo con chi nell'area centrista voglia prendere le distanze dal suo leader e dall'asse con il Pd di Matteo Renzi.

"Sulle alleanze non abbiamo ancora deciso, ma so per certo - ha dichiarato Salvini intervenendo al congresso provinciale della Lega a Varese - che dove c'e' Alfano non c'e' la Lega. E' difficile fare accordi con chi sta al governo con Renzi e ti manda i profughi in casa. Se poi nel centrodestra o in Ncd qualcuno arriva alla nostra stessa conclusione, parliamone".

Dall'Ncd si e' incaricato Fabrizio Cicchitto di rimandare al mittente le profferte del segretario leghista. "Quella di Salvini su Alfano e sugli altri dell'Ncd - ha detto - e' una dichiarazione di uno strumentalismo assai spregiudicato che punta alla divisione dell'Ncd: non piu' populismo, ma politicismo puro. Berlusconi in altra situazione direbbe che si tratta di una dichiarazione tipica di un professionista della politica". Certo è, però, che dato il peso ormai "ultraleggero" dell'Ncd sul piano dei consensi, anche ammesso Salvini puntasse a "dividere", più che una fetta di torta, oggi al massimo porterebbe a casa un pezzo di un pasticcino.

In casa Lega pero' una posizione piu' pragmatica del segretario, potrebbe appianare alcune divergenze nate nella costruzione di una candidatura del centrodestra a sindaco di Milano. E' stato Roberto Maroni a ripetere che senza replicare il suo "modello Lombardia", lo schema Lega-FI-Ncd-Fdi-Liste civiche, a Milano si perdera'.

Ma "nessuna rottura, a decidere e' sempre il segretario federale", ha ribadito stasera il governatore da Varese. Dove appunto Salvini lo ha voluto sul palco per un abbraccio in pubblico. Oggi pomeriggio ci sara' la riunione del Consiglio federale della Lega, a Milano. E li' si analizzera', in vista delle Comunali della prossima primavera, lo scenario politico.

Scenario che, con le dimissioni di Ignazio Marino a Roma, "e' cambiato", ammette lo stesso Maroni, convinto che Salvini faccia "bene a prendere piu' tempo, perche' ora sara' una campagna su temi nazionali, anche sul dopo-Renzi, quindi bisogna fare qualche verifica in piu'".

A Roma, Salvini ritiene che Giorgia Meloni possa essere un ottimo candidato sindaco, "altrimenti ci sono tante persone normali che potranno fare meglio di Marino". Persone normali, al posto dei "manager" invocati da Silvio Berlusconi, segno che soprattutto su Milano lo schema e' ancora da concordare.

Salvini ha osservato con interesse che il suo alleato euroscettico austriaco, il leader della Fpo Heinz-Christian Strache, abbia ottenuto un buon risultato come candidato sindaco di Vienna. Il leader della Lega continua pero' a negare di potersi candidare nella sua citta'. Salvini ha comunque confermato che a febbraio ci sara' il congresso federale del Carroccio. Prima delle Comunali, dovra' indicare quale sara' la sua strategia per i prossimi anni.

Resta il fatto, però, che Strache guida un partito prima di tutto nazionalista, di destra, che raccoglie voti in modo unitario da praticamente tutto l'elettorato che si oppone alla sinistra austriaca. Salvini non ha ancora seguito questa strada. E i numeri del Fpoe confrontati con quelli della Lega, elettoralmente parlando, lo dimostrano.

Redazione Milano

 


SALVINI DA VARESE: ''SE QUALCUNO NELL'NCD SI OPPONESSE AD ALFANO, SAREBBE NOSTRO INTERLOCUTORE'' (MA L'NCD ESISTE ANCORA?)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SALVINI   NCD   ALFANO   CONGRESSO   LEGA   VARESE   MILANO   ELEZIONI   COMUNALI   LOMBARDIA   LEGA   MARONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
 
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del
Continua
 
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi
Continua
INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta
Continua
 
LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012 SU ORDINE DI OBAMA

LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012

venerdì 17 febbraio 2017
WASHINGTON - Tutti i principali partiti politici francesi sono stati spiati dalla Cia durante l'amministrazione Obama, nei sette mesi che hanno portato alle elezioni presidenziali del 2012. Lo ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ACCELERA LA FUGA ALL'ESTERO DEGLI ITALIANI: +7,6% E IL 35,8% SONO GIOVANI LAUREATI O DIPLOMATI. E' IL DECLINO DEL PAESE

ACCELERA LA FUGA ALL'ESTERO DEGLI ITALIANI: +7,6% E IL 35,8% SONO GIOVANI LAUREATI O DIPLOMATI. E'
Continua

 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / L'ECONOMIA MONDIALE AFFONDA, QUELLA EUROPEA ANNEGA E RENZI VARA UNA FINANZIARIA DA PAZZI.

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / L'ECONOMIA MONDIALE AFFONDA, QUELLA EUROPEA ANNEGA E RENZI VARA UNA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!