53.083.358
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA BAVIERA SI RIBELLA AI MIGRANTI: FERMANO I TRENI, SCAPPANO, SCONTRI NEI CENTRI ACCOGLIENZA. BASTA, LI BUTTIAMO FUORI.

venerdì 9 ottobre 2015

MONACO DI BAVIERA - Horst Seehofer, leader della CSU bavarese ancora - forse per poco - al governo con Angela Merkel -  e' un fiume in piena nel dibattito,  ma è meglio dire violenta lite politica, sui migranti che a decine di migliaia hanno invaso la Baviera dall'Austria: analogamente a quanto fatto dal ministro dell'Interno tedesco Thomas de Maizière (della Cdu), anche il segretario della Csu ha aspramente criticato il comportamento di molti richiedenti asilo politico.

"De Maizière ha detto quello che le persone vedono ogni giorno: i richiedenti asilo scelgono da soli dove stare, sui treni tirano i freni di emergenza per scendere dove vogliono, si rifiutano di salire sugli autobus, ci sono disordini che sfociano addirittura in scioperi della fame nei centri di accoglienza perche' il cibo non e' gradito o perche' le decisioni assunte dalle autorita' non sono condivise dai profughi", ha dichiarato Seehofer.

Per questo, oggi in una seduta straordinaria l'esecutivo bavarese approverà una serie di "misure di emergenza": uno degli obiettivi di Seehofer e' di operare un'ulteriore stretta al confine con l'Austria per respingere i migranti prima del loro ingresso nel paese.

Inoltre, Seehofer ha annunciato di voler far defluire i nuovi immigrati direttamente negli altri lander: "A queste misure se ne aggiungeranno altre di emergenza per limitare l'immigrazione come ad esempio i respingimenti al confine con l'Austria e l'immediato invio dei richiedenti asilo negli altri lander", ha dichiarato il governatore bavarese, che nel corso della riunione straordinaria del suo esecutivo ha parlato di integrazione, istruzione e formazione.

Non e' ancora chiaro, pero' quante delle misure ideate dal governatore potranno essere attuate senza il sostegno del governo centrale: la polizia federale alla frontiera, infatti, non risponde alle direttive della Baviera ma a quelle del ministro dell'Interno de Maizière. Tuttavia, il governatore della Baviera ha già detto che non si fermerà, anche a costo di violare le leggi federali sull'ordine pubblico, perchè "la misura è colma".

Intanto l'Austria ha gia' annunciato di essere pronta a rispondere alle possibili "misure di emergenza" della Baviera: "Se la Baviera iniziera' a rallentare i flussi di migranti e ad intensificare i controlli, allora anche l'Austria sara' obbligata a rallentare le procedure e ad aumentare i controlli", ha dichiarato il ministro dell'Interno austriaco Johanna Mikl-Leitner. 

Questo produrrà un effetto a catena sulla Craozia, che ogni giorno vede passare dai 10.000 a 20.000 migranti dalle sue frontiere con la Serbia diretti proprio verso l'Austria-Germania.

E' evidente che tra poco la situazione prodotta dalle enormi ondate ci clandestini mediorientali tracollerà con conseguenze imprevedibili per la stabilità dei governi d'Austria e Germania.

Redazione Milano.


LA BAVIERA SI RIBELLA AI MIGRANTI: FERMANO I TRENI, SCAPPANO, SCONTRI NEI CENTRI ACCOGLIENZA. BASTA, LI BUTTIAMO FUORI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BAVIERA   CSU   SEEHOFER   CDU   MERKEL   CLANDESTINI   MIGRANTI   PROFUGHI   VIOLENZA   MONACO   BERLINO   GERMANIA   AUSTRIA   CROAZIA   GOVERNO   CADE   TRENI   SCONTRI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

domenica 22 ottobre 2017
"Questa campagna apre prospettive esaltanti, ne sono certo, ma un risultato l'ha gia' ottenuto: far sapere a tutti che la Lombardia e' davvero una regione speciale". Roberto Maroni ha affidato il suo
Continua
 
TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE ARRIVA DALLA LIBIA

TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE

mercoledì 18 ottobre 2017
Sono state arrestate  nove persone nell'ambito dell'operazione coordinata dalla Procura di Catania e condotta dalla Guardia di finanza che ha stroncato un vasto traffico di gasolio dalla Libia
Continua
SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE SIA UN DISASTRO

SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE

mercoledì 18 ottobre 2017
BRUXELLES  - Cresce stentatamente la fiducia dei cittadini europei nell'Ue, ma l'Italia e' diventata lo Stato membro dove il minor numero di persone ritiene che l'appartenenza al progetto
Continua
 
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
 
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGI MORTALI PER HOLLANDE-SARKOZY: 70% DEI FRANCESI NON VUOLE NESSUNO DEI DUE PRESIDENTE: E' L'ORA DI MARINE LE PEN!

SONDAGGI MORTALI PER HOLLANDE-SARKOZY: 70% DEI FRANCESI NON VUOLE NESSUNO DEI DUE PRESIDENTE: E'
Continua

 
NASCE IN GRAN BRETAGNA ''VOTE LEAVE'' CAMPAGNA PER IL BREXIT FINANZIATA DA GRANDI INDUSTRIALI E POLITICI, ANCHE LABURISTI

NASCE IN GRAN BRETAGNA ''VOTE LEAVE'' CAMPAGNA PER IL BREXIT FINANZIATA DA GRANDI INDUSTRIALI E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA PROCURA DI GENOVA PERDE CONTRO LA LEGA AL TRIBUNALE DEL RIESAME

18 ottobre - GENOVA - Il Tribunale del Riesame ha dato ragione agli avvocati della
Continua

OMICIDIO GIORNALISTA D'INCHIESTA CARUANA GALIZIA: USATO IL SEMTEX

18 ottobre - MALTA - Per far esplodere l'auto della giornalista di inchiesta maltese
Continua

UN GRANDE FONDO D'INVESTIMENTO USA PUNTA 1,4 MILIARDI DI DOLLARI

18 ottobre - NEW YORK - Bridgewater Associates, il fondo d'investimenti di Ray Dalio,
Continua

IL PRESIDENTE CINESE XI JINPING LANCIA DURO MONITO A TAIWAN:

18 ottobre - PECHINO - Il presidente cinese Xi Jinping ha lanciato un duro monito a
Continua

M5S LOMBARDIA AUGURA VITTORIA DEL SI' AL REFERENDUM AUTONOMIA

18 ottobre - MILANO - 'Domenica mi aspetto la vittoria del Si', ma per noi e' gia'
Continua

LA BCE PRONTA A RIDURRE DRASTICAMENTE IL QE (PREPARATEVI

18 ottobre - La Bce punta a ridurre l'entita' del suo piano di acquisti, portandolo a
Continua

MELONI: KURZ HA VINTO GRAZIE ALLA POLITICA SUI MIGRANTI DEL GOVERNO

17 ottobre - Il voto austriaco, con la vittoria del centrodestra guidato da Sebastian
Continua

GIOVANE TURISTA AMERICANA VIOLENTATA IN PIENO CENTRO A FIRENZE DA

17 ottobre - FIRENZE - Ennesimo episodio di violenza sessuale a Firenze. Una turista
Continua

SALVINI: NIENTE CLANDESTINI AFRICANI NEGLI ALBERGHI DELLA SICILIA!

17 ottobre - CATANIA - ''Bloccare l'immigrazione e fare politiche serie per il
Continua

RAQQA LIBERATA DALL'ISIS QUESTA MATTINA, MA CONTINUANO I

17 ottobre - RAQQA - SIRIA - Le Forze democratiche siriane (Fsd), alleanza di milizie
Continua
Precedenti »