49.831.322
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SONDAGGI MORTALI PER HOLLANDE-SARKOZY: 70% DEI FRANCESI NON VUOLE NESSUNO DEI DUE PRESIDENTE: E' L'ORA DI MARINE LE PEN!

venerdì 9 ottobre 2015

PARIGI - Il presidente socialista francese Francois Hollande e l'ex presidente Nicolas Sarkozy che ora guida il partito dell'opposizione di centrodestra, I Repubblicani (ex Ump), da ormai quasi un anno hanno ingaggiato un braccio di ferro a distanza; e sognano di ritrovarsi nel 2017, per utilizzarsi a vicenda come uno spauracchio: ma ad appena un anno e mezzo dalla scadenza presidenziale, nessuno dei due riesce a suscitare reazioni positive nell'opinione pubblica.

Anzi, e' come se i francesi non volessero affatto vedere questo match di ritorno (erano gli sfidanti alle presidenziali del 2012 vinte da Hollande). E l'ultimo sondaggio elaborato dalla societa' di rilevazione Elabe per il quotidiano "Les Echos" e per "Radio Classique" suona a questo riguardo come una severa messa in guardia.

Il livello di "fiducia" nei confronti dell'attuale capo di Stato, zavorrato dall'assenza di risultati tangibili in materia economica e sociale, si attesta ad appena il 22 per cento, cioe' al livello piu' basso registrato nel 2015, con un 78 per cento dei cittadini di Francia che lo giudica negativamente.

A nulla sono valse le molteplici apparizioni mediatiche e sul territorio; ne' gli ha ridato ossigeno l'annuncio dei bombardamenti in Siria: "Nulla sembra poter invertire la sua cronica impopolarita'" commenta il presidente di Elabe, Bernard Sananès.

Ma da questa impopolarita' non sembra trarre vantaggio il rivale di destracentro Sarkozy: solo il 26 per cento degli intervistati ha di lui un'impressione "positiva". Mentre un massiccio 74 per cento dei francesi ne ha un'opinione negativa.

Anche se i due dovessero ottenere l'investitura dai rispettivi campi per le elezioni del 2017, avrebbero torno a minimizzare l'ampiezza delle reazioni di rigetto che entrambi suscitano: il 44 per cento dei francesi non ha "nessuna fiducia" in Hollande; mentre il 43 per cento ha una immagine "assai negativa" del leader dei Repubblicani, Sarkozy.

Il gioco degli specchi in negativo tra i campioni della sinistra governativa e della destra tradizionale non finisce qui; ma e' aggravato, conclude "Les Echos", dal fatto che sulla contesa Hollande-Sarkozy incombe la figura della leader del Front national. Marine Le Pen raccoglie il 26 per cento delle opinioni positive, ma rappresenta tendenze e pulsioni che vanno aldila' del gradimento nei confronti della sua persona e della sua figura, portandola ad essere - oggi - il leader più popolare e apprezzato di Francia, con una proiezione di voti, all'atto delle presidenziali, che la colloca ampiamente davanti sia ad Hollande, sia a Sarkozy.

Redazione Milano


SONDAGGI MORTALI PER HOLLANDE-SARKOZY: 70% DEI FRANCESI NON VUOLE NESSUNO DEI DUE PRESIDENTE: E' L'ORA DI MARINE LE PEN!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SONDAGGIO   FRANCIA   PRESIDENZIALI   HOLLANDE   SARKOZY   MARINE   LE PEN   LES   ECHOS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua
 
COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E CORAGGIO PER TUTTI NOI

COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E

mercoledì 19 luglio 2017
Riportiamo - parola per parola - l'ultimo intervento pubblico del giudice Paolo Borsellino, la sera del  25 giugno del 1992, quando decise di partecipare ad un dibattito organizzato da Micromega
Continua
THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE AL MONDO (COME RAQQA)

THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE

martedì 18 luglio 2017
LONDON - Naples, the Italian city, is famed throughout the world for its links to organised crime. Mafia hits in Naples are more frequent than elsewhere in the home of Italy’s oldest crime
Continua
 
ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO VIOLENZE, ANCHE SESSUALI

ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO

martedì 18 luglio 2017
RATISBONA -  GERMANIA - Esplode lo scandalo dei maltrattamenti e degli abusi sessuali subiti da centinaia di ragazzi e bambini del coro cattolico del Duomo di Ratisbona, il piu' antico coro di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PUGNO DI FERRO RUSSO CONTRO L'ISIS. LANCIATI ANCHE MISSILI ''DA CROCIERA'' DAL MAR CASPIO, A 1.500 CHILOMETRI DALLA SIRIA

PUGNO DI FERRO RUSSO CONTRO L'ISIS. LANCIATI ANCHE MISSILI ''DA CROCIERA'' DAL MAR CASPIO, A 1.500
Continua

 
LA BAVIERA SI RIBELLA AI MIGRANTI: FERMANO I TRENI, SCAPPANO, SCONTRI NEI CENTRI ACCOGLIENZA. BASTA, LI BUTTIAMO FUORI.

LA BAVIERA SI RIBELLA AI MIGRANTI: FERMANO I TRENI, SCAPPANO, SCONTRI NEI CENTRI ACCOGLIENZA.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!