89.321.339
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / BREVE STORIA DELLE TASSE SULLA CASA, CHI LE HA TOLTE PER DAVVERO E CHI LE HA RIMESSE...

giovedì 1 ottobre 2015

Correva l’anno 2008 e la sinistra italiana incassava l’ennesima vittoriosa sconfitta (nel senso che hanno sempre, sistematicamente, perso tutte le elezioni cui hanno partecipato, avendo vinto solo quando hanno candidato… democristiani) per mano di Silvio Berlusconi, il quale aveva fatto dell’abolizione dell’ICI il suo cavallo di battaglia.

L’ICI, una delle imposte più odiose mai partorite dalla mente dei burocrati italiani, colpiva la proprietà delle abitazioni, comprese le prime, quelle fatte con fiori di sacrifici dagli italiani.

La sinistra aveva urlato, strepitato, manifestato contro l’abolizione dell’ICI in quanto la considerava un “regalo ai ricchi”, come se possedere la casa in cui si abita fosse un crimine contro l’umanità, crimine per altro commesso... da oltre il 62% degli italiani!.

Incredibilmente, per la politica italiana, Berlusconi mantenne la promessa ed abolì l’ICI sulla prima casa.

Sappiamo poi come andarono le cose: la congiura di palazzo ordita dall’allora presidente della repubblica Napolitano su imbeccata della cancelliera tedesca Merkel che vedeva come il fumo negli occhi il governo Berlusconi reo di non piegare la schiena ai diktat di Berlino, porta alla nascita del governo Monti, acclamato dalla sinistra come salvatore della patria, non foss’altro per il motivo che le aveva consentito di conquistare il potere senza passare dalle elezioni.

Il governo non eletto Monti rimise subito le mani in tasca agli italiani massacrandoli di tasse e ripristinando immediatamente l’ICI, ribattezzata IMU e aumentata in modo esponenziale rispetto a prima. Il gettito passò infatti da 9,2 miliardi nel 2011 (ICI seconda casa) a 23,7 nel 2012, regnante Monti. Quasi tre volte il precedente. Non c’è che dire quanto a macelleria sociale attuata dal governo voluto ed imposto da Giorgio Napolitano.

E mentre Monti parlava di “luce in fondo al tunnel” in Italia, sui media stranieri, dichiarava apertamente che stava distruggendo la domanda interna per tutelare i creditori esteri.

La sinistra, che dovrebbe essere paladina dei ceti deboli, non ebbe nulla da ridire sulla reintroduzione della tassa sulla prima casa, che colpiva il ceto medio basso, non certo i grossi possidenti, che già pagavano anche ai tempi di Berlusconi.

Tramontato il cavaliere nero Monti fu il turno della stella filante Letta, durata dalla sera alla mattina e falciata da un’altra congiura di palazzo, questa volta interna al PD. Ovviamente, anche in questo caso il PD non ha avuto nulla da eccepire sul mantenimento della tassa sulla prima casa, coerente, nella sua visione distorta della società. Sotto Letta il gettito si è mantenuto costante, ma giunto al potere Renzi, la cui unica vittoria annoverabile nel suo curriculum è quella delle elezioni condominiali, ovvero le primarie di partito, il gettito è ulteriormente lievitato a 27 miliardi.

Tre primi ministri in quota PD e tre salassi a carico dei proprietari di casa, che, lo ricordiamo, non sono certo i grandi immobiliaristi plutocratici che la propaganda sinistrina tende a dipingere, a meno che non venga considerato tale il proprietario di un monolocale di periferia.

Poi, qualche giorno fa, all’improvviso, il premier non eletto Renzi, dichiara che abolirà l’IMU. Orpo: non è una dichiarazione di Berlusconi, l’ha detto proprio Renzi!. Ora, ci si sarebbe aspettati che il suo partito gli urlasse di tornare in sé e di ritirare la dichiarazione, perché non si può togliere una tassa che è stata il cavallo di battaglia del PD in nome del suo strano concetto di “equità”.

Ed invece, come nelle migliori vignette di Guareschi, il “contrordine compagni” detto dal Capo, è stato immediatamente recepito dal partitone, che si è schierano prono e cieco ai suoi piedi, lodando quanto sia bello ed importante l’abolizione dell’IMU. Il tutto senza temere di cadere nel ridicolo e senza tener conto delle indicazioni della UE che, al contrario, predica un inasprimento delle tasse sulla casa per tagliare quelle sul lavoro (leggasi benefit alle aziende, meglio se multinazionali).

Naturalmente, c’è un risvolto della medaglia: 208 esami diagnostici che diverranno a pagamento nei prossimi anni. Il premier non eletto dà con una mano e prende con l’altra, oltretutto nel modo più odioso, ovvero giocando sulla salute degli italiani.

Sarà poi interessante capire come il PD riuscirà a conciliare la “ferma ed irrevocabile” dichiarazione di Renzi di abolire l’IMU, con i diktat della UE che ne vuole il mantenimento. Foss’altro perché il PD si è sempre dimostrato ultra ortodosso nel rispettare gli ordini che giungono dagli oligarchi di Bruxelles.

Il nostro timore è che alla fine gli italiani si ritroveranno con i tagli alla sanità ed il mantenimento dell’IMU.

Si accettano scommesse.

Luca Campolongo

Fonti

http://www.repubblica.it/economia/2013/11/26/news/scheda_dall_ici_all_imu-tasi_il_gettito_passa_da_9_a_27_miliardi-72013390/

http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2015/07/18/ici-imu-e-tasi-10-anni-di-tormentone-su-prima-casa_13738aa0-3c99-480b-b2bc-6e92c36268a0.html

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/28/fisco-commissione-ue-italia-tagli-tasse-sul-lavoro-e-le-alzi-su-consumi-e-immobili/2074463/

 

 


L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / BREVE STORIA DELLE TASSE SULLA CASA, CHI LE HA TOLTE PER DAVVERO E CHI LE HA RIMESSE...


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ICI   IMU   MONTI   LETTA   BERLUSCONI   RENZI   MERKEL   CASA   TASSE   PROMESSE   GOVERNO   PD   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua
 
INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!  (FUCILATA DI ASSOIMPREDIL)

INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!

giovedì 24 settembre 2020
MILANO - "L'invito rivolto dall'Assessore Maran al Consiglio Comunale di Milano a fare la guerra santa contro la Regione Lombardia, approvando provvedimenti che blocchino gli effetti della legge
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LE ''PREVISIONI'' DEL GOVERNO SUL 2016 SONO FARNETICAZIONI SMENTITE PER PRIMO DA DRAGHI

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LE ''PREVISIONI'' DEL GOVERNO SUL 2016 SONO FARNETICAZIONI SMENTITE
Continua

 
IL DISASTRO DELLA VOLKSWAGEN E' UNA PIUMA RISPETTO LA CATASTROFE DEUTSCHE BANK CHE PUO' ARRIVARE DA UN MOMENTO ALL'ALTRO

IL DISASTRO DELLA VOLKSWAGEN E' UNA PIUMA RISPETTO LA CATASTROFE DEUTSCHE BANK CHE PUO' ARRIVARE DA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua

FRATELLI D'ITALIA: ''CONTE RIMETTA IL MANDATO E SI VOTI''.

14 gennaio - ''L'atto conclusivo di questa esperienza fallimentare del governo Conte
Continua

GDF DI BERGAMO NEGLI UFFICI DI ALTI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLA

14 gennaio - La Guardia di Finanza di Bergamo sta acquisendo documenti anche negli
Continua

GDF BERGAMO DENTRO MINISTERO SALUTE E ISS A ROMA: INCHIESTA SUL

14 gennaio - BERGAMO - La Gdf di Bergamo, oltre che negli uffici del Ministero della
Continua

LEGA: MATTARELLA EVITI DI DARE INCARICO A CONTE CON MAGGIORANZE

14 gennaio - ''Non è possibile fingere che nulla sia accaduto e aspettare che Conte
Continua

PIU' EUROPA INTIMA A CONTE DI VERIFICARE SUBITO SE HA ANCORA

14 gennaio - ''La crisi deve essere immediatamente parlamentarizzata: Conte vada
Continua

GERMANIA CON I CONTI IN ROSSO: DISAVANZO PUBBLICO CHIZZA AL 4,8%

14 gennaio - BERLINO - Con la crisi pandemica e le relative contromisure, nel 2020 la
Continua

FONTANA: LOMBARDIA PRIMA PER NUMERO VACCINATI E SOMMINISTRAZIONI

13 gennaio - MILANO - Lombardia ha superato le 100.000 vaccinazioni Anti Covid. Con
Continua
ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

13 gennaio - VARESE - ''Finalmente sono tornato. Ringrazio il prof. Paolo Ferroli e
Continua

MATTEO SALVINI: ''SIAMO DISGUSTATI DA CONTE E RENZI, DAI LORO

13 gennaio - ''Siamo disgustati. Da settimane l'Italia è in balia dei capricci di
Continua

ROBERTO MARONI DIMESSO DAL BESTA DOPO L'INTERVENTO: CONDIZIONI

12 gennaio - MILANO - L'ex governatore della Lombardia, ed ex ministro dell'Interno,
Continua

FINANCIAL TIMES PREMIA PROGETTI DI REGIONE LOMBARDIA. MIGLIORI AL

12 gennaio - fDi Intelligence - servizio del Financial Times, il quotidiano di
Continua

TOTI: PARLAMENTARI DI CAMBIAMO NON DARANNO MAI VOTI A QUESTO GOVERNO

12 gennaio - ''In queste condizioni, i parlamentari di Cambiamo non daranno una mano
Continua
Precedenti »