49.878.624
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / BREVE STORIA DELLE TASSE SULLA CASA, CHI LE HA TOLTE PER DAVVERO E CHI LE HA RIMESSE...

giovedì 1 ottobre 2015

Correva l’anno 2008 e la sinistra italiana incassava l’ennesima vittoriosa sconfitta (nel senso che hanno sempre, sistematicamente, perso tutte le elezioni cui hanno partecipato, avendo vinto solo quando hanno candidato… democristiani) per mano di Silvio Berlusconi, il quale aveva fatto dell’abolizione dell’ICI il suo cavallo di battaglia.

L’ICI, una delle imposte più odiose mai partorite dalla mente dei burocrati italiani, colpiva la proprietà delle abitazioni, comprese le prime, quelle fatte con fiori di sacrifici dagli italiani.

La sinistra aveva urlato, strepitato, manifestato contro l’abolizione dell’ICI in quanto la considerava un “regalo ai ricchi”, come se possedere la casa in cui si abita fosse un crimine contro l’umanità, crimine per altro commesso... da oltre il 62% degli italiani!.

Incredibilmente, per la politica italiana, Berlusconi mantenne la promessa ed abolì l’ICI sulla prima casa.

Sappiamo poi come andarono le cose: la congiura di palazzo ordita dall’allora presidente della repubblica Napolitano su imbeccata della cancelliera tedesca Merkel che vedeva come il fumo negli occhi il governo Berlusconi reo di non piegare la schiena ai diktat di Berlino, porta alla nascita del governo Monti, acclamato dalla sinistra come salvatore della patria, non foss’altro per il motivo che le aveva consentito di conquistare il potere senza passare dalle elezioni.

Il governo non eletto Monti rimise subito le mani in tasca agli italiani massacrandoli di tasse e ripristinando immediatamente l’ICI, ribattezzata IMU e aumentata in modo esponenziale rispetto a prima. Il gettito passò infatti da 9,2 miliardi nel 2011 (ICI seconda casa) a 23,7 nel 2012, regnante Monti. Quasi tre volte il precedente. Non c’è che dire quanto a macelleria sociale attuata dal governo voluto ed imposto da Giorgio Napolitano.

E mentre Monti parlava di “luce in fondo al tunnel” in Italia, sui media stranieri, dichiarava apertamente che stava distruggendo la domanda interna per tutelare i creditori esteri.

La sinistra, che dovrebbe essere paladina dei ceti deboli, non ebbe nulla da ridire sulla reintroduzione della tassa sulla prima casa, che colpiva il ceto medio basso, non certo i grossi possidenti, che già pagavano anche ai tempi di Berlusconi.

Tramontato il cavaliere nero Monti fu il turno della stella filante Letta, durata dalla sera alla mattina e falciata da un’altra congiura di palazzo, questa volta interna al PD. Ovviamente, anche in questo caso il PD non ha avuto nulla da eccepire sul mantenimento della tassa sulla prima casa, coerente, nella sua visione distorta della società. Sotto Letta il gettito si è mantenuto costante, ma giunto al potere Renzi, la cui unica vittoria annoverabile nel suo curriculum è quella delle elezioni condominiali, ovvero le primarie di partito, il gettito è ulteriormente lievitato a 27 miliardi.

Tre primi ministri in quota PD e tre salassi a carico dei proprietari di casa, che, lo ricordiamo, non sono certo i grandi immobiliaristi plutocratici che la propaganda sinistrina tende a dipingere, a meno che non venga considerato tale il proprietario di un monolocale di periferia.

Poi, qualche giorno fa, all’improvviso, il premier non eletto Renzi, dichiara che abolirà l’IMU. Orpo: non è una dichiarazione di Berlusconi, l’ha detto proprio Renzi!. Ora, ci si sarebbe aspettati che il suo partito gli urlasse di tornare in sé e di ritirare la dichiarazione, perché non si può togliere una tassa che è stata il cavallo di battaglia del PD in nome del suo strano concetto di “equità”.

Ed invece, come nelle migliori vignette di Guareschi, il “contrordine compagni” detto dal Capo, è stato immediatamente recepito dal partitone, che si è schierano prono e cieco ai suoi piedi, lodando quanto sia bello ed importante l’abolizione dell’IMU. Il tutto senza temere di cadere nel ridicolo e senza tener conto delle indicazioni della UE che, al contrario, predica un inasprimento delle tasse sulla casa per tagliare quelle sul lavoro (leggasi benefit alle aziende, meglio se multinazionali).

Naturalmente, c’è un risvolto della medaglia: 208 esami diagnostici che diverranno a pagamento nei prossimi anni. Il premier non eletto dà con una mano e prende con l’altra, oltretutto nel modo più odioso, ovvero giocando sulla salute degli italiani.

Sarà poi interessante capire come il PD riuscirà a conciliare la “ferma ed irrevocabile” dichiarazione di Renzi di abolire l’IMU, con i diktat della UE che ne vuole il mantenimento. Foss’altro perché il PD si è sempre dimostrato ultra ortodosso nel rispettare gli ordini che giungono dagli oligarchi di Bruxelles.

Il nostro timore è che alla fine gli italiani si ritroveranno con i tagli alla sanità ed il mantenimento dell’IMU.

Si accettano scommesse.

Luca Campolongo

Fonti

http://www.repubblica.it/economia/2013/11/26/news/scheda_dall_ici_all_imu-tasi_il_gettito_passa_da_9_a_27_miliardi-72013390/

http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2015/07/18/ici-imu-e-tasi-10-anni-di-tormentone-su-prima-casa_13738aa0-3c99-480b-b2bc-6e92c36268a0.html

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/28/fisco-commissione-ue-italia-tagli-tasse-sul-lavoro-e-le-alzi-su-consumi-e-immobili/2074463/

 

 


L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / BREVE STORIA DELLE TASSE SULLA CASA, CHI LE HA TOLTE PER DAVVERO E CHI LE HA RIMESSE...


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ICI   IMU   MONTI   LETTA   BERLUSCONI   RENZI   MERKEL   CASA   TASSE   PROMESSE   GOVERNO   PD   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
 
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua
COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E CORAGGIO PER TUTTI NOI

COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E

mercoledì 19 luglio 2017
Riportiamo - parola per parola - l'ultimo intervento pubblico del giudice Paolo Borsellino, la sera del  25 giugno del 1992, quando decise di partecipare ad un dibattito organizzato da Micromega
Continua
 
THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE AL MONDO (COME RAQQA)

THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE

martedì 18 luglio 2017
LONDON - Naples, the Italian city, is famed throughout the world for its links to organised crime. Mafia hits in Naples are more frequent than elsewhere in the home of Italy’s oldest crime
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LE ''PREVISIONI'' DEL GOVERNO SUL 2016 SONO FARNETICAZIONI SMENTITE PER PRIMO DA DRAGHI

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LE ''PREVISIONI'' DEL GOVERNO SUL 2016 SONO FARNETICAZIONI SMENTITE
Continua

 
IL DISASTRO DELLA VOLKSWAGEN E' UNA PIUMA RISPETTO LA CATASTROFE DEUTSCHE BANK CHE PUO' ARRIVARE DA UN MOMENTO ALL'ALTRO

IL DISASTRO DELLA VOLKSWAGEN E' UNA PIUMA RISPETTO LA CATASTROFE DEUTSCHE BANK CHE PUO' ARRIVARE DA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ROMA CON L'ACQUA RAZIONATA E' UNA CAPITALE DA PAESE DEL TERZO MONDO

24 luglio - ''La Raggi e Zingaretti se ne vadano, altrimenti sia il Governo a
Continua

CALDEROLI: CHAPEAU A MACRON! A NOI GLI IMMIGRATI ALLA FRANCIA IL

24 luglio - ''Chapeau a Macron! Nel giro di un paio di mesi il presidente francese
Continua

SVIZZERA:ARMATO DI MOTOSEGA FERISCE CINQUE PERSONE DENTRO UN

24 luglio - Cinque persone ferite, due delle quali in modo grave: questo il primo
Continua

IN ALASKA E' MORTO A 20 ANNI D'ETA' UN GATTO. DOV'E' LA NOTIZIA?

24 luglio - TELKEETNA - ALASKA - Il sindaco onorario di Talkeetna, piccola cittadina
Continua

PERFINO ELSA FORNERO SBUGIARDA BOERI: ''I MIGRANTI NON RISOLVONO I

24 luglio - ''È vero che i migranti danno un contributo positivo ai conti del
Continua

SALVINI: DALLA PARTE DELL'AGENTE SOSPESO CHE HA CRITICATO LA

22 luglio - ROMA - ''Io sto con questo poliziotto! Altro che sospensione, merita in
Continua

SALVINI: BERLUSCONI GUARDI BENE CHI IMBARCA, AD ESEMPIO FLAVIO TOSI

21 luglio - ''I movimenti poco prima delle elezioni sono sempre un po’ sospetti''.
Continua

FORTE TERREMOTO A KOS, ISOLA GRECA VICINO ALLA TIRCHIA: 2 MORTI E

21 luglio - Un forte terremoto ha colpito questa notte l'isola greca di Kos, nel
Continua

LA POLONIA RESISTE ALL'AGGRESSIONE DELLA UE: APPROVA RIFORMA DELLA

20 luglio - VARSAVIA - Il Parlamento polacco ha approvato poco fa la riforma della
Continua

MACRON HA DECISO DI TAGLIARE I FONDI ALLE ORGANIZZAZIONI IN DIFESA

20 luglio - PARIGI - Sembra esser confermato in Francia l'allarme lanciato dalle
Continua
Precedenti »