50.014.651
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SINDACI TEDESCHI E SINDACATO DI POLIZIA INSORGONO: TROPPO TENERA LA LEGGE CONTRO I ''PROFUGHI'' CRIMINALI. VANNO ESPULSI!

mercoledì 30 settembre 2015

BERLINO - La giurisdizione tedesca non prevede che i reati commessi dai profughi abbiano ripercussioni sulle loro richieste di asilo politico. Diversi sindaci, pero' - da ultimo un esponente socialista della Sassonia - temono che questa forma di immunita' percepita possa portare a una rivolta dei cittadini tedeschi.

Ed i segni che la misura potrebbe essere colma, li danno le molte manifestazioni di piazza, ultime delle quali quelle del movimento "Pegida" anti islamico, che stanno alzando molto le tensioni sociali in tutta la Germania. 

Ed ora, scende in campo contro la delinquenza dei "migranti" anche il segretario del potente Sindacato della Polizia tedesca, Rainer Wendt, che ha messo in guardia dalle conseguenze di una posizione troppo morbida della giustizia nei confronti dei rifugiati macchiatisi di reati.

"Il monopolio dell'uso della forza si basa sul consenso sociale. I cittadini accettano questo monopolio soltanto se lo Stato da parte sua protegge la popolazione in modo efficace. Se lo Stato non e' in grado di farlo, annulla questo consenso e le persone tornano a farsi giustizia privata", ha dichiarato Wendt al quotidiano "Handelsblatt".

"Noi ci troviamo di fronte a questa situazione, si tratta di una sfida importante per lo Stato di diritto", ha aggiunto il rappresentante sindacale.

A innescare la presa di posizione di Wendt e' stato il caso di due richiedenti asilo che in un supermercato di Freiberg hanno minacciato di uccidere una dipendente attaccandola prima con lo spray al peperoncino e poi con un machete.

Secondo l'Ufficio federale per la Migrazione e i Profughi, tali reati non hanno conseguenze sul processo di analisi delle richiesta di asilo. Ciononostante, la procedura di asilo prevede "diverse clausole di esclusione, in presenza delle quali viene respinta la concessione dell'asilo, la protezione dei rifugiati e altre tutele accessorie", ha spiegato un portavoce dell'autorita'.

Il riconoscimento dello status di rifugiato, ad esempio, viene rigettato se lo straniero e' stato condannato in via definitiva ad una pena di tre anni: se il paese d'origine, pero', e' classificato tra quelli "non sicuri", la permanenza in Germania e' garantita anche ai criminali, dopo avere scontato la pena in carcere, perchè l'uso degli arresti domiciliari è molto raro, in Germania. 

Redazione Milano. 


SINDACI TEDESCHI E SINDACATO DI POLIZIA INSORGONO: TROPPO TENERA LA LEGGE CONTRO I ''PROFUGHI'' CRIMINALI. VANNO ESPULSI!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI''

ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE

giovedì 27 luglio 2017
PARIGI -  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e
Continua
 
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE''

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SPECIALE IRAQ / ESPERTI MILITARI RUSSI, IRANIANI E SIRIANI ARRIVATI A BAGHDAD. L'ATTACCO FINALE ALL'ISIS SI AVVICINA

SPECIALE IRAQ / ESPERTI MILITARI RUSSI, IRANIANI E SIRIANI ARRIVATI A BAGHDAD. L'ATTACCO FINALE
Continua

 
IN AUSTRIA TRAVOLGENTE VITTORIA ELETTORALE DELLA DESTRA NAZIONALISTA DEL FPOE. IL PARTITO DELLA LIBERTA SUPERA IL 30%

IN AUSTRIA TRAVOLGENTE VITTORIA ELETTORALE DELLA DESTRA NAZIONALISTA DEL FPOE. IL PARTITO DELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!