44.999.116
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SPECIALE IRAQ / ESPERTI MILITARI RUSSI, IRANIANI E SIRIANI ARRIVATI A BAGHDAD. L'ATTACCO FINALE ALL'ISIS SI AVVICINA

martedì 29 settembre 2015

BAGHDAD - Esperti militari russi, iraniani e siriani sono giunti a Baghdad per iniziare le attivita' del centro di coordinamento d'intelligence militare tra Siria, Russia e Iran, mentre il primo ministro iracheno, Haider al Abadi, ha incontrato a New York il presidente russo, Vladimir Putin, a margine della 70ma Assemblea generale delle Nazioni Unite. Lo riferisce l'agenzia d'informazione irachena "Ipa". Putin e Abadi hanno discusso della situazione nella regione, del rafforzamento delle relazioni bilaterali tra i due paesi e della guerra allo Stato islamico (Is). In particolare, i due leader hanno parlato "dei combattenti ceceni che hanno aderito all'Is, concordando che costoro rappresentano una minaccia comune per entrambi i paesi", si legge in un comunicato stampa dell'ufficio di Abadi. 

Putin, secondo il comunicato, ha garantito il pieno appoggio della Russia all'Iraq nella guerra contro il terrorismo. Il presidente russo ha sottolineato inoltre che Mosca e' interessata a investire nel paese arabo, in particolare nel settore dell'energia. Il premier Abadi, da parte sua, ha sottolineato "l'importanza di unire tutti gli sforzi internazionali, incluso quello profuso dalla Russia, per combattere il Daesh (acronimo arabo di Stato islamico in Iraq e in Siria, ndr) perche' rappresenta una minaccia per la regione e il mondo". Intanto a Baghdad il presidente della commissione parlamentare per la Sicurezza e la Difesa, Hakm al Zamili, ha confermato che gli esperti iraniani e russi sono arrivati nel paese per l'inizio dei lavori centro di coordinamento d'intelligence militare quadripartito.

Zamili ha sottolineato che "l'Iraq ha bisogno di scambiare esperienze e informazioni di intelligence con i diversi paesi, soprattutto quando risulta chiaro che gli Stati Uniti non sono riusciti a eliminare la minaccia dello Stato islamico, che anzi si espande". Prima della partenza per New York, il premier al Abadi aveva detto che l'Iraq ha bisogno di condividere informazioni con Russia, Siria e Iran per sconfiggere l'Is, in riferimento e' alla recente creazione di una "cellula di coordinamento militare" a Baghdad che comprende Russia, Siria, Iran e Iraq. Tale meccanismo e' volto alla raccolta di informazioni per coordinare gli sforzi nell'ambito della lotta contro lo Stato islamico. La struttura con sede a Baghdad vedra' il coinvolgimento dei rappresentanti dello Stato maggiore dei quattro paesi coinvolti nell'iniziativa.

Il premier Abadi aveva spiegato che l'Iraq accoglie con favore il "recente interesse" della Russia nella lotta con lo Stato islamico, confermando che al tempo stesso continuera' a collaborare strettamente con la coalizione guidata dagli Stati Uniti. Secondo il sito internet specializzato nell'analisi dell'intelligence "Debka", legato ai servizi segreti israeliani e alle frange piu' conservatrici dello Stato ebraico, non e' escluso che nell'immediato la sala comando di Baghdad potrebbe occuparsi dei voli militari russi, iraniani e cinesi attraverso lo spazio aereo iracheno.

Redazione Milano


SPECIALE IRAQ / ESPERTI MILITARI RUSSI, IRANIANI E SIRIANI ARRIVATI A BAGHDAD. L'ATTACCO FINALE ALL'ISIS SI AVVICINA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

RUSSIA   IRAN   IRAQ   SIRIA   ISIS   ATTACCO   FORZE   MILITARI   BAGHDAD   PUTIN    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
 
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL

venerdì 17 marzo 2017
ISTANBUL - Il ministro degli Interni turco Suleyman Soylu ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15.000 migranti al mese nel Vecchio continente
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA MERKEL GETTA LA MASCHERA: VIA IL SALARIO MINIMO, COSI' ''AGEVOLIAMO E ACCELERIAMO L'INTEGRAZIONE DEI PROFUGHI'' (GONG!)

LA MERKEL GETTA LA MASCHERA: VIA IL SALARIO MINIMO, COSI' ''AGEVOLIAMO E ACCELERIAMO L'INTEGRAZIONE
Continua

 
SINDACI TEDESCHI E SINDACATO DI POLIZIA INSORGONO: TROPPO TENERA LA LEGGE CONTRO I ''PROFUGHI'' CRIMINALI. VANNO ESPULSI!

SINDACI TEDESCHI E SINDACATO DI POLIZIA INSORGONO: TROPPO TENERA LA LEGGE CONTRO I ''PROFUGHI''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

22 marzo - LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello''
Continua

SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE

22 marzo - BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi
Continua

SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI

22 marzo - ''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di
Continua

GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI

22 marzo - ''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e
Continua

ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE

22 marzo - ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare
Continua

LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA

22 marzo - ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in
Continua

PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE

21 marzo - Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di
Continua

LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA

21 marzo - NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre
Continua
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA

21 marzo - Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi
Continua

LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO?

21 marzo - VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano
Continua
Precedenti »