54.062.068
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA MERKEL GETTA LA MASCHERA: VIA IL SALARIO MINIMO, COSI' ''AGEVOLIAMO E ACCELERIAMO L'INTEGRAZIONE DEI PROFUGHI'' (GONG!)

martedì 29 settembre 2015

BERLINO - Si potrebbe scrivere: la signora Merkel getta la maschera, e dietro il volto sorridente "dell'accoglienza dei profughi" compare quello molto meno allegro del lavoro sottopagato per gli stessi profughi "accolti" in Germania.

Infatti, proprio all'interno dell'Unione tedesca di centro-destra (Cdu) - partito di cui il capo è Angela Merkel - si e' aperto il dibattito sulla possibilita' di accantonare il salario minimo per "agevolare e accelerare" il processo di "integrazione dei profughi" nel mercato del lavoro tedesco. In pratica, eliminando il limite minimo del salario (che si calcola su base oraria) le aziende tedesche potranno assumere manodopera a costi molto inferiori degli attuali, e quindi diventa molto più chiaro quale è stato il vero movente della strabiliante "apertura" della Merkel ai "profughi" in fuga dalla guerra in Medio Oriente.

In un nuovo documento programmatico riportato dal quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung", il Consiglio economico della Cdu scrive che "per evitare l'aumento della disoccupazione, accanto ad una vasta offerta di corsi di lingua e di formazione, bisognerebbe abbassare il livello dei salari iniziali": ma per farlo, "si rende necessaria l'introduzione di una deroga al salario minimo e all'interno del contratto collettivo le parti sociali dovranno accordare un piu' basso stipendio d'ingresso per i profughi".

Il documento pubblicato dal più autorevole e diffuso quotidiano tedesco non dà adito a fraintendimenti: la Cdu vuole preparare il terreno all'uso di manodopera extracomunitaria a bassissimo costo ed equivalenti condizioni di vita, che con paghe da fame definire miserabili non è esagerazione.

E il membro del Consiglio direttivo della Cdu, Jens Spahn, ha gia' dichiarato che l'arrivo di profughi non qualificati nel settore dei servizi richiedera' la "revisione" del salario minimo.

Il governatore della Sassonia-Anhalt, Reiner Haseloff, chiede addirittura delle deroghe al minimo salariale per i soli "profughi": secondo Haseloff, infatti, sarebbero necessarie soluzioni speciali e ulteriori flessibilizzazioni affinche' anche le persone meno qualificate "abbiano la possibilita' di partecipare al mercato del lavoro".

Il presidente dell'organizzazione delle medie imprese, Carsten Linnemann, mette pero' in guardia dalla "creazione di una sorta di mercato del lavoro straordinario per i profughi": una situazione che incentiverebbe ancora di piu' i migranti a lasciare i loro paesi alla volta della Germania per motivi economici. Ovviamente è una posizione pretestuosa, la sua. Infatti, il governo Merkel ha già chiarito in più occasioni che i "migranti per ragioni economiche" verranno tutti espulsi.

Redazione Milano


LA MERKEL GETTA LA MASCHERA: VIA IL SALARIO MINIMO, COSI' ''AGEVOLIAMO E ACCELERIAMO L'INTEGRAZIONE DEI PROFUGHI'' (GONG!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   CDU   GERMANIA   SALARIO   MINIMO   PROFUGHI   MIGRANTI   POVERTA'   BERLINO   INDUSTRIE   TEDESCHE   MANODOPERA   SOTTOCOSTO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito
Continua
 
MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO TUTTO, IN QUESTI ANNI

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO

mercoledì 15 novembre 2017
BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di
Continua
CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL 2040

CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL

martedì 14 novembre 2017
LONDRA - I membri della nostra classe politica italiana al governo, ovvero il Pd e i suoi sodali, non fanno che ripetere fino alla nausea che il futuro dell'Italia e' all'interno della UE. Ma la UE
Continua
 
DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI MEZZO MILIONE DI AFRICANI

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI

venerdì 10 novembre 2017
Altro che sola fuga di cervelli. C'è un nuovo ciclo di emigrazione italiana in corso, in larga misura frutto della crisi economica, che ha portato all'estero MILIONI di italiani di diverse
Continua
400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO DEI ROVINATI (DA LUI!)

400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO

giovedì 9 novembre 2017
Il fallimento elettorale del pd in Sicilia, del quale il “bomba” fiorentino ha incolpato tutti tranne che l’unico responsabile, ovvero sé stesso, è lo specchio del
Continua
 
IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE DELLE ELEZIONI: KURZ

IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE

mercoledì 8 novembre 2017
LONDRA - Continuano senza soste le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per formare una coalizione di governo entro il prossimo mese di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PROTESTE DI PIAZZA IN POLONIA CONTRO ARRIVO DI MIGLIAIA DI FALSI RIFUGIATI, IL GOVERNO CHIEDE SIANO CHIUSE FRONTIERE UE

PROTESTE DI PIAZZA IN POLONIA CONTRO ARRIVO DI MIGLIAIA DI FALSI RIFUGIATI, IL GOVERNO CHIEDE SIANO
Continua

 
SPECIALE IRAQ / ESPERTI MILITARI RUSSI, IRANIANI E SIRIANI ARRIVATI A BAGHDAD. L'ATTACCO FINALE ALL'ISIS SI AVVICINA

SPECIALE IRAQ / ESPERTI MILITARI RUSSI, IRANIANI E SIRIANI ARRIVATI A BAGHDAD. L'ATTACCO FINALE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!