45.032.355
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRANDE INDUSTRIA DELLA BAVIERA SCENDE IN CAMPO CON UNA RICHIESTA BOMBA: ''LE SANZIONI ALLA RUSSIA ORA DEVONO FINIRE''

lunedì 28 settembre 2015

MONACO DI BAVIERA - A seguito della discesa in campo di Mosca contro lo Stato islamico in Siria, diverse grandi aziende bavaresi hanno chiesto la revoca delle sanzioni economiche europee contro la Russia. "Abbiamo bisogno della Russia non solo da un punto di vista economico, ma anche come partner strategico per risolvere insieme i problemi globali", ha dichiarato Alfred Gaffal, presidente dell'Associazione dell'Economia Bavarese (Vbw) al quotidiano "Handelsblatt".

Secondo Gaffal, l'obiettivo principale dell'Occidente, in Medio Oriente, e' di fermare l'avanzata dello Stato Islamico, ma senza la Russia, "non si riuscira' a venire a capo della situazione in Siria".

Come primo segnale di avvicinamento, chiede il presidente di Vbw, "dobbiamo creare le condizioni per una revoca delle sanzioni contro la Russia: per questo accogliamo con favore qualsiasi iniziativa che preveda una piu' stretta collaborazione con la Russia e il dialogo con il presidente Putin", ha aggiunto Gaffal, secondo cui l'Occidente dovrebbe riconsiderare l'intero sistema delle sanzioni poiche' "nel conflitto tra Russia e Ucraina non hanno portato ad alcun miglioramento".

Le sanzioni "non servono a nessuno, non risolvono alcuna crisi e la Russia si rivolge altrove per cercare i suoi partner commerciali. Buoni rapporti economici, invece, potrebbero contribuire alla stabilizzazione della situazione politica", conclude Gaffal.

Mentre il mondo economico bavarese chiede l'annullamento delle sanzioni, pero', i parlamentari europei della sinistra paradossalmente mettono in guardia da una revoca "prematura" delle sanzioni contro Mosca: "E' sbagliato e irresponsabile portare nel dibattito la solita questione delle sanzioni: una misura simile farebbe perdere la fiducia delle persone in Ucraina e in tutto l'Est Europa nella politica europea", ha dichiarato ad esempio Rebecca Harms, co-presidente dei Verdi al Parlamento Europeo.

Tuttavia, questa decisiva partita politica si gioca in Germania, e non a Bruxelles e in Germania il peso politico dell'Associazione dell'Economia Bavarese è sempre stato molto forte e oggi lo è ancor di più, dopo lo scandalo Volkswagen che riguarda tutto un altro distretto industriale tedesco.

L'Associazione ha un ruolo rilevantissimo in Baviera, feudo politico incontrastato della Csu, partito "gemello" della Cdu di Angela Merkel senza il quale la cancelliera non avrebbe maggioranza. Infatti molti industriali bavaresi dell'Associazione finanziano pubblicamente proprio la Csu. Quindi, la richiesta dei grandi gruppi industriali bavaresi di far terminare le sanzioni contro la Russia trova immediata sponda com'è ovvio nella stessa Csu.

A breve sono attese conseguenze politiche a Berlino, da questa importante sortita del blocco industriale della Baviera.

Redazione Milano. 


LA GRANDE INDUSTRIA DELLA BAVIERA SCENDE IN CAMPO CON UNA RICHIESTA BOMBA: ''LE SANZIONI ALLA RUSSIA ORA DEVONO FINIRE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BAVIERA   INDUSTRIA   ASSOCIAZIONE   ECONOMIA   BAVARESE   MERKEL   RUSSIA   SANZIONI   VBW   MEDIO   ORIENTE   HANDELSBLATT   GAFFAL   STATO   ISLAMICO   ISIS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
 
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
 
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SPECIALE SIRIA / ECCO COSA STA ACCADENDO SUL CAMPO, LA GUERRA ALL'ISIS, IL RUOLO DI RUSSIA, IRAN, GERMANIA, TURCHIA

SPECIALE SIRIA / ECCO COSA STA ACCADENDO SUL CAMPO, LA GUERRA ALL'ISIS, IL RUOLO DI RUSSIA, IRAN,
Continua

 
L'IRAQ DECIDE DI ALLEARSI CON PUTIN CONTRO L'ISIS: APRE A BAGHDAD CENTRO STRATEGICO DI COORDINAMENTO (OBAMA SCONFITTO)

L'IRAQ DECIDE DI ALLEARSI CON PUTIN CONTRO L'ISIS: APRE A BAGHDAD CENTRO STRATEGICO DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!