63.323.213
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ANGELA MERKEL SPIAZZA TUTTI: ''AVVIO DI COLLOQUI SUBITO CON ASSAD PER UNA SOLUZIONE ALLA GUERRA IN SIRIA'' (CIAO, RENZI)

giovedì 24 settembre 2015

BERLINO - La cancelliera tedesca Angela Merkel ha chiesto l'avvio di colloqui della Ue con il presidente siriano Bashar al-Assad per trovare una soluzione alla guerra civile che sta dilaniando il paese mediorientale e che sta mettendo in fuga milioni di persone.

"Bisogna parlare con tutti gli attori politici, incluso Assad", ha dichiarato Merkel durante il vertice straordinario di ieri a Bruxelles, esprimendo una linea in netta contraddizione con quella espressa sino ad oggi dall'Occidente nell'ambito della crisi siriana. E con questo, spiazzando anche il governo italiano, che viceversa è allienato sulle posizioni della Casa Bianca che con Obama ha tentato - fallendo - di spodestare Assad in tutti i modi, compreso quello attuale di aiuto indiretto all'isis, non fornendo più armi ai combattenti curdi pronti a dare l'assalto finale al regno del terrore islamico ancora insediato a Mosul e Raqqa.

Secondo la Cancelliera, quindi, , il dialogo dovrebbe essere esteso anche ai principali attori regionali del Medio Oriente, vale a dire l'Iran e l'Arabia Saudita.

L'apertura di un dialogo con Assad costituirebbe una svolta nella gestione della crisi siriana, sottolinea il tedesco "Spiegel" che dà grande risalto alle parole di Angela Merkel al vertice straordinario di ieri a Bruxelles: finora, infatti, l'Occidente si era allineato alla posizione degli Stati Uniti, che hanno chiuso a qualunque possibilita' di confronto col presidente siriano, e prima dell'intervento militare diretto della Russia nel paese puntavano alla deposizione del leader del regime di Damasco, anche in assenza di una alternativa politica credibile.

L'emergenza migratoria senza precedenti innescata in Europa dalla crisi siriana, pero', sta costringendo i leader europei a rivedere la loro linea, e ad ammettere che a causare l'esodo dei profughi dalla Siria, prima ancora della repressione di Assad, sono le violenze dello Stato islamico e anche delle forze jihadiste che combattono il regime.

Nel frattempo il presidente russo Vladimir Putin ha teso una mano alla coalizione internazionale anti-Isis guidata da Washington, chiedendole di creare un fronte comune con tutte le forze che combattono il sedicente califfato, vale a dire l'Iran e le forze regolari siriane. L'offerta ha incontrato l'ovvia opposizione degli Stati Uniti e dell'Arabia Saudita, ma secondo fonti vicine al Cremlino citate da "Bloomberg", Putin e' pronto a lanciare raid aerei contro l'Isis anche in assenza di un quadro di coordinamento e collaborazione con gli Stati Uniti.

Tuttavia, è la nuova posizione della Germania sulla crisi siriana la vera notizia - che non è stata fatta circolare dai media in Italia - capace di portare a uan soluzione della catastrofe umanitaria in quella regione, catastrofe alla base degli imponenti flussi di profughi verso la Ue.

Redazione Milano.


ANGELA MERKEL SPIAZZA TUTTI: ''AVVIO DI COLLOQUI SUBITO CON ASSAD PER UNA SOLUZIONE ALLA GUERRA IN SIRIA'' (CIAO, RENZI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   SIRIA   ASSAD   UE   GERMANIA   USA   OBAMA   RUSSIA   IRAN   ARABIA SAUDITA   ISIS   GUERRA   PROFUGHI   STATI UNITI   CASA BIANCA   PUTIN   ITALIA   RENZI   DAMASCO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua
SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL  LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA CONCRETA FELICITA'

SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA

domenica 16 settembre 2018
"Hanno capito che il loro tempo e' finito, stanno tornando i valori veri che non sono la finanza ma il diritto alla vita, al lavoro, alla sicurezza alla felicita' ad avere piedi piantati per terra.
Continua
 
MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI DISPONIBILI (COME NELLA UE...)

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI

sabato 15 settembre 2018
LONDRA - La stampa italiana non perde mai l'occasione per lanciare falsi allarmi sulla Brexit, nel timore che anche l'Itala segua la via intrepresa dal Regno Unito, e parallelamente censura ogni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MARINE LE PEN: ''VIKTOR ORBAN E' L'UNICO CHE PROTEGGE LE FRONTIERE EUROPEE ESTERNE DALL'ATTACCO DEI MIGRANTI ECONOMICI''

MARINE LE PEN: ''VIKTOR ORBAN E' L'UNICO CHE PROTEGGE LE FRONTIERE EUROPEE ESTERNE DALL'ATTACCO DEI
Continua

 
IL NOBEL PER LA PACE LECH WALESA: ''VIA DALLA POLONIA MIGRANTI E PROFUGHI ISLAMICI, SONO UN GRAVE PERICOLO''

IL NOBEL PER LA PACE LECH WALESA: ''VIA DALLA POLONIA MIGRANTI E PROFUGHI ISLAMICI, SONO UN GRAVE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'UNGHERIA SI RIBELLA E RIGETTA LA CONDANNA UE: ACCUSE INGIUSTE E

18 settembre - BUDAPEST - L'Ungheria si ribella all'aggressione Ue. Il Parlamento
Continua

LE MONDE SI ACCORGE CHE MARINE LE PEN POTREBBE VINCERE LE ELEZIONI

18 settembre - Sottovalutare il peso politico della presidente del Rassemblement
Continua

SALVINI: EFFICACE PRIMO UTILIZZO DEL TASER. COMPLIMENTI ALLE FORZE

18 settembre - Primo utilizzo del Taser. È successo ieri sera a Reggio Emilia, quando
Continua

VERTICE DI SALISBURGO SUI MIGRANTI SARA' L'ENNESIMO BUCO NELL'ACQUA

18 settembre - BRUXELLES - Al vertice di Salisburgo il premier Giuseppe Conte
Continua

MASTURBARSI IN PUBBLICO NON E' PIU' REATO, LO DECISE IL GOVERNO PD

18 settembre - ''Masturbarsi in pubblico non e' piu' reato, come deciso dal governo di
Continua

ESPULSO MAROCCHINO CHE INNEGGIA ALLE STRAGI ISLAMICHE IN SPAGNA

17 settembre - Un marocchino di 32 anni e' stato espulso per motivi di sicurezza dello
Continua

MINISTRO TRIA: IL PROCESSO DI DISGREGAZIONE DELLA UE NON VIENE

17 settembre - ''Il processo di disgregazione europea non viene dall'Italia ma dal
Continua

WEIDMANN: BENE SALVATAGGIO STATALE DELLE BANCHE TEDESCHE (VIETATO

17 settembre - ''La crisi finanziaria e' stata anche una crisi tedesca'' nella quale
Continua

RITORNA LA NAVE ONG ''AQUARIUS'' (CAMBIATO NOME E BANDIERA): VETO

17 settembre - ''La nave Ong Aquarius 2 questa mattina in navigazione a Sud della
Continua

TAJANI: NESSUN ACCORDO SUI NOMI RAI NELL'INCONTRO

17 settembre - ''Non si e' parlato di Rai, non c'e' nessuno accordo sui nomi. A noi
Continua
Precedenti »