65.437.851
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ANGELA MERKEL E I VERTICI DEL SUO GOVERNO SAPEVANO DELLA COLOSSALE TRUFFA VOLKSWAGEN, E NON HANNO FATTO NULLA.

mercoledì 23 settembre 2015

BERLINO - I Verdi tedeschi accusano il governo di Angela Merkel di essere stato a conoscenza delle manipolazioni dei valori di emissioni inquinanti delle vetture prodotte da Volkswagen molto prima dello scandalo scoppiato pochi giorni fa negli Stati Uniti.

Gia' in luglio, infatti, il governo tedesco avrebbe ammesso - su interpellanza dei Verdi - che la procedura di misurazione delle emissioni presentava delle irregolarita', secondo quanto ha dichiarato il vice-capogruppo al Bundestag, Oliver Krischer. "Il fatto che il ministro dei Trasporti Dobrindt gridi allo scandalo, e' patetico", ha commentato Krischer. Ieri proprio il ministro Dobrindt ha annunciato l'avvio di una commissione d'inchiesta e preteso da Volkswagen "chiarimenti e trasparenza": "La nostra commissione verifichera' se i veicoli interessati siano stati costruiti e verificati conformemente alle direttive tedesche ed europee e se tutto questo e' avvenuto nel rispetto dei permessi", ha spiegato il ministro.

"E' uno scandalo che ora Dobrindt si presenti come il paladino della verita'", ha tuonato in risposta Krischer.

Stando alla risposta fornita dal governo all'interpellanza dei Verdi del 28 luglio 2015, il governo di Berlino era a conoscenza dell'impiego da parte del Gruppo Volkswagen del software che manipolava le letture delle emissioni, anche se non sarebbe stato a conoscenza dell'utilizzo di questo sistema nelle nuove vetture.

"Il governo federale sostiene lo sviluppo di una normativa europea che abbia come obiettivo principale quello di ridurre ulteriormente le reali emissioni dei veicoli", recita la risposta fornita all'interpellanza dei Verdi e ripresa dal "Die Welt", il cui contenuto, oggi, appare beffardo.

Il quotidiano tedesco avanza sospetti non soltanto nei confronti del governo tedesco, ma anche dei regolatori di Bruxelles, che sarebbero stati a conoscenza a loro volta degli artifici adottati dal costruttore tedesco, ma si sarebbero ben guardati dall'intervenire. 

L'accusa è gravissima: se fosse provata, si tratterebbe di una estesa e potente associazione a delinquere all'interno degli organi di controllo dell'Unione europea a Bruxelles, associazione a delinquere complice di una colossale truffa ai danni di milioni di persone in tutto il mondo, ingannate nell'acquisto delle auto diesel del Gruppo Volkswagen. Non meno di cinque milioni del totale dei truffati sono cittadini europei.

E oggi, appare evidente che il governo Merkel e la stessa Angela Merkel benchè a conoscenza del comportamento criminale della Volkswagen non hanno compiuto alcuna azione per impedirlo prima, fermarlo poi. Inoltre, lo stesso stato tedesco sarà chiamato a rispondere dei danni provocati nel mondo dalla Volkswagen, dato che circa il 20% della proprietà del Gruppo è pubblica. 

Redazione Milano


ANGELA MERKEL E I VERTICI DEL SUO GOVERNO SAPEVANO DELLA COLOSSALE TRUFFA VOLKSWAGEN, E NON HANNO FATTO NULLA.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   TRUFFA   GOVERNO   VOLKSWAGEN   ASSOCIAZIONE   DELINQUERE   BRUXELLES   VERDI   TEDESCHI   BERLINO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE  PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A PMI E' FONDAMENTALE

REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A

mercoledì 12 dicembre 2018
MILANO - Oltre 26 milioni di euro per rifinanziare importanti bandi a favore delle micro, piccole e medie imprese. La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore allo Sviluppo
Continua
 
LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO DI BILANCIO PRESENTATO''

LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO

martedì 11 dicembre 2018
BRUXELLES - Nella sostanza, la Commissione Ue ha dato del "parolaio" e implicitamente del bugiardo al presidente francese Macron.  "La situazione e' questa: in Francia per ora abbiamo un
Continua
CROLLATO L'INDICE DI FIDUCIA DEGLI IMPRENDITORI DELL'EUROZONA E' COME SE SI FOSSE TORNATI AL 2014, EPICENTRO DELLA CRISI

CROLLATO L'INDICE DI FIDUCIA DEGLI IMPRENDITORI DELL'EUROZONA E' COME SE SI FOSSE TORNATI AL 2014,

martedì 11 dicembre 2018
LONDRA - L'indice della fiducia degli imprenditori dei paesi dell'Eurozona in questo mese di dicembre e' sceso al livello piu' basso da quattro anni: lo riportano diversi quotidiani britannici,
Continua
 
DIE WELT: ''MACRON S'E' RIMPICCIOLITO IN UN RENZI ITALIANO. LA FRANCIA POTREBBE  PRENDERE LA STRADA DEL FALLIMENTO''

DIE WELT: ''MACRON S'E' RIMPICCIOLITO IN UN RENZI ITALIANO. LA FRANCIA POTREBBE PRENDERE LA STRADA

martedì 11 dicembre 2018
BERLINO - Sic transit fortuna mundi, si potrebbe dire. Ma di sicuro Macron questa fucilata alle spalle non l'aveva prevista, sparata dal chi l'aveva sempre sostenuto, e cioè la Germania: "La
Continua
CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA SPACCIO PROSTITUZIONE

CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA

lunedì 10 dicembre 2018
Due organizzazioni criminali sono state smantellate dai carabinieri della Compagnia di Carbonia a conclusione di una vasta operazione, ribattezzata 'Arruga', contro l'immigrazione clandestina e lo
Continua
 
LA STRAGE DEL ''LANTERNA AZZURRA CLUB'' PROVOCATA DA UNA BANDA DI RAPINATORI? E' L'IPOTESI PRINCIPALE DEGLI INVESTIGATORI

LA STRAGE DEL ''LANTERNA AZZURRA CLUB'' PROVOCATA DA UNA BANDA DI RAPINATORI? E' L'IPOTESI

lunedì 10 dicembre 2018
Chi e' perche' ha scatenato il panico all'interno del locale, qual era la sostanza che ha reso l'aria irrespirabile, quante erano effettivamente le presenze all'interno della sala dove si sarebbe
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
RUSSIA E IRAN UNITI NELL'ATTACCO MILITARE PER DISTRUGGERE L'ISIS: RIUNIONI OPERATIVE A MOSCA, AEREI E TRUPPE IN SIRIA

RUSSIA E IRAN UNITI NELL'ATTACCO MILITARE PER DISTRUGGERE L'ISIS: RIUNIONI OPERATIVE A MOSCA, AEREI
Continua

 
IL WASHINGTON POST SVELA CHE OBAMA STA ''AIUTANDO'' INDIRETTAMENTE L'ISIS: NON RIFORNISCE PIU'DI  ARMI I COMBATTENTI CURDI

IL WASHINGTON POST SVELA CHE OBAMA STA ''AIUTANDO'' INDIRETTAMENTE L'ISIS: NON RIFORNISCE PIU'DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ARRESTATI DUE AFRICANI CON L'INTESTINO PIENO DI DROGA (1 HG. EROINA

12 dicembre - DOMODOSSOLA - La guardia di finanza di Domodossola, nel
Continua

IL GOVERNO SPAGNOLO VARA L'AUMENTO DEL SALARIO MINIMO (IL PIU'ALTO

12 dicembre - MADRID - Anche la Spagna, dopo la Francia con l'annuncio ufficiale di
Continua

GIORNALISTA ITALIANO FERITO IERI DAL TERRORISTA ISLAMICO A

12 dicembre - STRASBURGO - E' tra i feriti più gravi il giovane italiano rimasto
Continua

QUESTA SERA VOTO DI SFIDUCIA A THERESA MAY ALLA CAMERA DEI COMUNI

12 dicembre - LONDRA - Dopo il caos in cui è precipitato il governo britannico dopo
Continua

SALVINI: ''FARE LE PULCI ALL'ITALIA E FAR FINTA DI NIENTE CON

12 dicembre - GERUSALEMME - ''Sono ottimista sul fatto che una soluzione si trovi. Noi
Continua

MATTEO SALVINI IN VISITA UFFICIALE IN ISRAELE, DOMANI INCONTRERA'

11 dicembre - GERUSALEMME - Il vicepremier, e ministro dell'interno, Matteo Salvini e'
Continua

ISTAT: L'EXPORT ITALIANO VA BENE, ALCUNI DATI ENTUSIASMANTI: ASTI

11 dicembre - L'Istat segnala come province con le migliori ''performance'' nelle
Continua

SOFFERENZE BANCARIE - 24,3% (LO SEGNALA LA BANCA D'ITALIA)

11 dicembre - ROMA - BANCA D'ITALIA - A ottobre le sofferenze bancarie sono diminuite
Continua

GIORGETTI: ''MACRON MOSTRA CHE LA FILOSOFIA SOCIALE ITALIANA NON E'

11 dicembre - L'emergenza in Francia ''non è ''assimilabile alla situazione italiana,
Continua

GILET GIALLI, LE PAROLE DI MACRON NON FERMANO LA PROTESTA: BLOCCHI

11 dicembre - PARIGI - Continuano i blocchi dei gilet gialli in Francia malgrado gli
Continua
Precedenti »