67.692.782
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''L'ITALIA MENTE SUI PROFUGHI, DATI FORNITI DA ALFANO SONO INATTENDIBILI'' E CITA SALVINI.

martedì 22 settembre 2015

BERLINO - Lo scontro all'interno della Ue sulla distribuzione dei 120mila profughi negli Stati membri non e' stato risolto neanche ieri, nonostante 10 lunghe ore di negoziati tra gli ambasciatori dei paesi Ue protrattesi fino a tarda notte.

Alcuni diplomatici di Bruxelles hanno spiegato al quotidiano tedesco "Die Welt" che i 28 ambasciatori degli Stati membri non sono riusciti a trovare un accordo: "Ci sono state discussioni difficili e controverse", hanno ammesso le fonti.

Oggi gli ambasciatori si riuniranno nuovamente, e alle 14.30 si incontreranno anche i ministri dell'Interno della Ue. "Cercheremo in tutti i modi di trovare un'intesa", sostengono fonti di Bruxelles.

Ma gli Stati membri non riescono ad accordarsi nemmeno sugli Stati che dovrebbero godere di un "alleggerimento" della crisi migratoria attraverso il trasferimento di profughi negli altri paesi membri dell'Unione.

Commissione europea e ministri degli Interni, tuttavia, sono d'accordo su un punto: l'Italia dovrebbe organizzare il prima possibile dei cosiddetti "hotspot" per la registrazione dei profughi e dei migranti: il ministro italiano Angelino Alfano ha spiegato che il paese e' pronto a gestire dall'inizio di ottobre questi centri di registrazione.

Ma per farlo, Alfano pone delle condizioni: per prima cosa 24mila profughi dovrebbero essere redistribuiti dall'Italia negli altri Stati europei: una decisione gia' assunta all'inizio della scorsa settimana a Bruxelles dai ministri degli Interni europei come parte di un piano di distribuzione dei profughi.

In secondo luogo, Alfano chiede che l'Unione Europea si assuma i costi e la responsabilita' dei respingimenti dei migranti economici nei loro paesi d'origine. "Se l'Europa chiede velocita' nell'organizzazione degli hotspot, allora anche noi vogliamo una certa celerita' nella distribuzione dei profughi dall'Italia", ha dichiarato Alfano di recente, il quale da ottobre intende inviare 16mila migranti negli altri Stati Ue.

Secondo il controverso piano della Ue sulla distribuzione dei 120mila profughi, l'Italia dovrebbe mandare 15.600 rifugiati negli altri Stati membri, ma solo nell'arco di due anni a partire dalla firma dell'accordo.

Inoltre, secondo i dati del ministro Alfano, attualmente in Italia ci sarebbero 97mila rifugiati.

Il quotidiano tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung", pero', mette in dubbio i dati forniti dal ministero nell'Interno italiano citando diverse fonti, dal "Sole 24 Ore", alla Fondazione Progetto Arca e al leader della Lega Nord Matteo Salvini, che recentemente ha sottolineato come sugli oltre 3 mila migranti ospitati al centro di Mineo, meno di una manciata provenga da Siria ed Eritrea, principali paesi di provenienza dei profughi che hanno diritto all'asilo.

Il quotidiano tedesco sottolinea anche come sinora le autorita' italiane abbiano tralasciato di identificare i migranti, e dunque sia impossibile stimare in maniera credibile il numero di richiedenti asilo nel territorio nazionale, quello dei migranti economici che dovrebbero essere rimpatriati e quanti profughi abbiano gia' varcato i confini del paese verso altre mete europee. In pratica, il più autorevole quotidiano tedesco dice che Alfano mente, o quanto meno i dati che fornisce sui "profughi" sono falsi. 

Redazione Milano.


FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''L'ITALIA MENTE SUI PROFUGHI, DATI FORNITI DA ALFANO SONO INATTENDIBILI'' E CITA SALVINI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ALFANO   SALVINI   LEGA   FAZ   PROFUGHI   MERKEL   GERMANIA   BRUXELLES   ACCOGLIENZA   CARA   MINEO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
VOLKSWAGEN AMMETTE D'AVERE BARATO CON LE AUTORITA' USA SUI TEST DEGLI SCARICHI GAS AUTO: VALANGA GIUDIZIARIA IN ARRIVO

VOLKSWAGEN AMMETTE D'AVERE BARATO CON LE AUTORITA' USA SUI TEST DEGLI SCARICHI GAS AUTO: VALANGA
Continua

 
RUSSIA E IRAN UNITI NELL'ATTACCO MILITARE PER DISTRUGGERE L'ISIS: RIUNIONI OPERATIVE A MOSCA, AEREI E TRUPPE IN SIRIA

RUSSIA E IRAN UNITI NELL'ATTACCO MILITARE PER DISTRUGGERE L'ISIS: RIUNIONI OPERATIVE A MOSCA, AEREI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »