45.169.147
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''L'ITALIA MENTE SUI PROFUGHI, DATI FORNITI DA ALFANO SONO INATTENDIBILI'' E CITA SALVINI.

martedì 22 settembre 2015

BERLINO - Lo scontro all'interno della Ue sulla distribuzione dei 120mila profughi negli Stati membri non e' stato risolto neanche ieri, nonostante 10 lunghe ore di negoziati tra gli ambasciatori dei paesi Ue protrattesi fino a tarda notte.

Alcuni diplomatici di Bruxelles hanno spiegato al quotidiano tedesco "Die Welt" che i 28 ambasciatori degli Stati membri non sono riusciti a trovare un accordo: "Ci sono state discussioni difficili e controverse", hanno ammesso le fonti.

Oggi gli ambasciatori si riuniranno nuovamente, e alle 14.30 si incontreranno anche i ministri dell'Interno della Ue. "Cercheremo in tutti i modi di trovare un'intesa", sostengono fonti di Bruxelles.

Ma gli Stati membri non riescono ad accordarsi nemmeno sugli Stati che dovrebbero godere di un "alleggerimento" della crisi migratoria attraverso il trasferimento di profughi negli altri paesi membri dell'Unione.

Commissione europea e ministri degli Interni, tuttavia, sono d'accordo su un punto: l'Italia dovrebbe organizzare il prima possibile dei cosiddetti "hotspot" per la registrazione dei profughi e dei migranti: il ministro italiano Angelino Alfano ha spiegato che il paese e' pronto a gestire dall'inizio di ottobre questi centri di registrazione.

Ma per farlo, Alfano pone delle condizioni: per prima cosa 24mila profughi dovrebbero essere redistribuiti dall'Italia negli altri Stati europei: una decisione gia' assunta all'inizio della scorsa settimana a Bruxelles dai ministri degli Interni europei come parte di un piano di distribuzione dei profughi.

In secondo luogo, Alfano chiede che l'Unione Europea si assuma i costi e la responsabilita' dei respingimenti dei migranti economici nei loro paesi d'origine. "Se l'Europa chiede velocita' nell'organizzazione degli hotspot, allora anche noi vogliamo una certa celerita' nella distribuzione dei profughi dall'Italia", ha dichiarato Alfano di recente, il quale da ottobre intende inviare 16mila migranti negli altri Stati Ue.

Secondo il controverso piano della Ue sulla distribuzione dei 120mila profughi, l'Italia dovrebbe mandare 15.600 rifugiati negli altri Stati membri, ma solo nell'arco di due anni a partire dalla firma dell'accordo.

Inoltre, secondo i dati del ministro Alfano, attualmente in Italia ci sarebbero 97mila rifugiati.

Il quotidiano tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung", pero', mette in dubbio i dati forniti dal ministero nell'Interno italiano citando diverse fonti, dal "Sole 24 Ore", alla Fondazione Progetto Arca e al leader della Lega Nord Matteo Salvini, che recentemente ha sottolineato come sugli oltre 3 mila migranti ospitati al centro di Mineo, meno di una manciata provenga da Siria ed Eritrea, principali paesi di provenienza dei profughi che hanno diritto all'asilo.

Il quotidiano tedesco sottolinea anche come sinora le autorita' italiane abbiano tralasciato di identificare i migranti, e dunque sia impossibile stimare in maniera credibile il numero di richiedenti asilo nel territorio nazionale, quello dei migranti economici che dovrebbero essere rimpatriati e quanti profughi abbiano gia' varcato i confini del paese verso altre mete europee. In pratica, il più autorevole quotidiano tedesco dice che Alfano mente, o quanto meno i dati che fornisce sui "profughi" sono falsi. 

Redazione Milano.


FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''L'ITALIA MENTE SUI PROFUGHI, DATI FORNITI DA ALFANO SONO INATTENDIBILI'' E CITA SALVINI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ALFANO   SALVINI   LEGA   FAZ   PROFUGHI   MERKEL   GERMANIA   BRUXELLES   ACCOGLIENZA   CARA   MINEO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
VOLKSWAGEN AMMETTE D'AVERE BARATO CON LE AUTORITA' USA SUI TEST DEGLI SCARICHI GAS AUTO: VALANGA GIUDIZIARIA IN ARRIVO

VOLKSWAGEN AMMETTE D'AVERE BARATO CON LE AUTORITA' USA SUI TEST DEGLI SCARICHI GAS AUTO: VALANGA
Continua

 
RUSSIA E IRAN UNITI NELL'ATTACCO MILITARE PER DISTRUGGERE L'ISIS: RIUNIONI OPERATIVE A MOSCA, AEREI E TRUPPE IN SIRIA

RUSSIA E IRAN UNITI NELL'ATTACCO MILITARE PER DISTRUGGERE L'ISIS: RIUNIONI OPERATIVE A MOSCA, AEREI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!