42.169.893
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''LA PARTE GIUSTA DEL PONTE SULLO STRETTO'' - Inizia la collaborazione di Aldo Sarullo, scrittore e drammaturgo siciliano.

mercoledì 16 settembre 2015

Può il ponte sullo Stretto di Messina essere un’arma contro Cosa nostra? Imbocchiamo una via diversa.E partiamo da una parola usata mille volte: antimafia. 

Spogliamola. Che c’è sotto? Troviamo una folla di significati. In prima linea troviamo l’azione dello Stato contro la criminalità organizzata; poi scorgiamo il gruppo di coloro che, nella personale attività lavorativa, operano contro la mafia diffondendo esempi e valori civili; accanto vi è il gruppone di coloro che  “ci campano”, cioè di coloro che, pur divulgando concetti costruttivi delle coscienze, hanno il limite di non avere propria identità senza la mafia e di doverla di conseguenza vedere anche quando e dove non c’è; infine, come nuova antimafia, ecco la via diversa e cioè gli elementi di rottura ideologica, che conducano da contro la mafia a senza la mafia. 

Esistono parole che possiamo definire assorbenti, il cui concetto, cioè, ne evoca e ne contiene un altro. La parola mafia evoca e contiene la Sicilia e di conseguenza la parola Sicilia proietta l’ombra permanente della mafia. Parlare di Sicilia e tralasciare la mafia, infatti, è tanto inaccettato che è ritenuto da chi “campa” di antimafia una colpa a volte grave. Due esempi paradossali tra i tanti: il primo è quello della produzione cinematografica americana che girava un film in provincia di Trapani e che finì sui giornali come vittima del “pizzo”soltanto perché tra i curiosi delle star vi era un boss locale; il secondo è quello della notizia data da un importante telegiornale  che annunciò l’archiviazione, perché “rimasti ignoti gli autori del fatto”, di un’indagine giudiziaria per un omicidio  “compiuto in provincia di Palermo dalla mafia”.  

In Sicilia, quindi, se un boss si aggira dalle parti di una bella attrice si tratta sicuramente di estorsione e se un uomo viene ammazzato si tratta di omicidio mafioso, anche se non si sa chi sia stato ad uccidere. Due esempi tra mille di mal riposto scrupolo antimafia, cioè di messa in sicurezza della coscienza ufficiale.

La parola mafia, dunque, è assorbente di ciò che avviene in Sicilia. Il che dà a Cosa nostra molti vantaggi sia in termini di potenza che di ineluttabilità. Ma così va ancora il mondo e chi non si adegua è accusato, quanto meno, di insensibilità culturale. O peggio.

Viviamo, però, sia in un tempo in cui l’attività degli inquirenti ha trovato il giusto passo ed ha assicurato alle galere i vertici criminali siciliani sia in un tempo in cui parti importanti della società hanno trovato il coraggio di schierarsi contro e resistere alle pressioni mafiose. Viviamo cioè in un tempo in cui  è lecito sperare che l’obiettivo liberatorio di Falcone, Borsellino e di altri eroi civili possa essere centrato.

S'è tornato a discutere del ponte sullo stretto di Messina, opera enorme che certamente farebbe gola ai criminali. Non vi è dubbio.

Come non vi è dubbio che uno Stato che crede in una simile intrapresa non può arrendersi dinanzi  al rischio, ma anzi deve affrontarlo e batterlo per affermare le proprie primazìa e civiltà. 

Ma che c’entra il ponte di Messina con l’antimafia? Come si collega alla rottura ideologica per transitare da contro la mafia a senza la mafia? 

Io credo che se lo Stato e la società, oggi molto più forti che in passato, manterranno questa statura, sarà utilissima la prevalenza di un’altra parola assorbente, un’altra parola che, come sino ad oggi la mafia, evochi e contenga la parola Sicilia. Una parola che divenga la sua nuova ombra e che, di conseguenza, depotenzi l’ombra precedente costituita dalla mafia: la parola “ponte”. 

Quanti sapremmo descrivere Brooklyn senza il suo ponte e quanti l’Egitto senza le piramidi? 

Parole e immagini, quindi entità pensate, che ci relazionano con un luogo e ce ne danno il sapore prevalente. Invece il sapore prevalente della Sicilia oggi è la mafia. Ma se domani fosse il ponte sullo Stretto a identificare la Sicilia in cui  lo Stato e la società seguitino ad essere sempre più forti e protagonisti, la mafia diverrebbe sempre più piccola e la Sicilia sempre più libera. 

Dunque un ponte tra le due Sicilie. Quella antimafia di oggi e quella senza mafia di domani. Nell'interesse di tutti, dal Sud al Nord.

Aldo Sarullo

 


''LA PARTE GIUSTA DEL PONTE SULLO STRETTO'' - Inizia la collaborazione di Aldo Sarullo, scrittore e drammaturgo siciliano.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

PONTE   STRETTO   MESSINA   BROOKLYN   PIRAMIDI   EGITTO   ANTIMAFIA   SICILIA   MAFIA   NORD   SUD    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA CDU TEDESCA LANCIA L'ALLARME DEL ''RISCHIO ITALIANO'' DI ONDATE DI AFRICANI VERSO LA GERMANIA E L'EUROPA

LA CDU TEDESCA LANCIA L'ALLARME DEL ''RISCHIO ITALIANO'' DI ONDATE DI AFRICANI VERSO LA GERMANIA E

mercoledì 23 novembre 2016
BERLINO - In Germania e' ancora fresco il ricordo - ma più che un ricordo è un presente - delle polemiche e dei disagi causati dalla politica dell'accoglienza dei rifugiati messa in
Continua
 
A FIRENZE IN PIAZZA E SUL PALCO IL ''FRONTE DELLE DESTRE TRUMPISTE ITALIANE'' CON A CAPO LA NUOVA LEGA DI MATTEO SALVINI

A FIRENZE IN PIAZZA E SUL PALCO IL ''FRONTE DELLE DESTRE TRUMPISTE ITALIANE'' CON A CAPO LA NUOVA

venerdì 11 novembre 2016
Ci sarà Giovanni Toti e ci saranno le destre, non ci sarà invece Stefano Parisi. "#iovotoNO!" è il titolo della manifestazione organizzata da Matteo Salvini e dalla sua Lega che
Continua
RIVOLTA DELLA POLIZIA IN FRANCIA CONTRO IL GOVERNO HOLLANDE-VALLS! MANIFESTAZIONE NELLA NOTTE SUGLI CHAMPS ELYSEES

RIVOLTA DELLA POLIZIA IN FRANCIA CONTRO IL GOVERNO HOLLANDE-VALLS! MANIFESTAZIONE NELLA NOTTE SUGLI

martedì 18 ottobre 2016
PARIGI - Non era mai accaduto prima, in Francia, che ingenti forze do polizia scendessero in piazza - spontaneamente - in manifestazione contro il governo e in questo caso contro il socialista
Continua
 
LE FIGARO: RENZI PREPARA UN FINANZIARIA ELETTORALE PER PROVARE A VINCERE IL REFERENDUM, SAPENDO CHE LA UE LA BOCCERA'

LE FIGARO: RENZI PREPARA UN FINANZIARIA ELETTORALE PER PROVARE A VINCERE IL REFERENDUM, SAPENDO CHE

giovedì 29 settembre 2016
PARIGI - Ormai, per sapere che accade in Italia, sul versante del governo, della politiica, della finanza pubblica e dello stato - soprattutto - dei conti pubblici, l'unica possibilità che
Continua
LES ECHOS: ''SE L'USURA FOSSE IMPRESA, SAREBBE UNA DELLE PIU' FLORIDE D'ITALIA. FATTURA PIU' DELL'ENI'' (ADDIO, RENZI)

LES ECHOS: ''SE L'USURA FOSSE IMPRESA, SAREBBE UNA DELLE PIU' FLORIDE D'ITALIA. FATTURA PIU'

lunedì 26 settembre 2016
PARIGI - Riassumendo, si potrebbe dire che l'Italia è il Paese degli usurai. La pesantissima accusa arriva dalla Francia, e non da un giornale qualsiasi, dal principale quotidiano della
Continua
 
AL DER SPIEGEL CHE SCRIVE ''UE SPACCATA IN DUE, NORD CONTRO SUD'' SI AGGIUNGE EL PAIS: ''JUNCKER INADEGUATO, UE ALLA FINE''

AL DER SPIEGEL CHE SCRIVE ''UE SPACCATA IN DUE, NORD CONTRO SUD'' SI AGGIUNGE EL PAIS: ''JUNCKER

martedì 13 settembre 2016
BERLINO - La sostanza è: la Ue sta per spaccarsi in due: Nord contro Sud. E a scriverlo è niente di meno che il Der Spiegel. "I capi di governo dei Paesi del Mediterraneo sono spesso
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UN BARBONE SI FERMA A SUONARE UN PIANOFORTE PER STRADA (MESSO LI' DAL COMUNE) E DIVENTA UNA STAR DEL WEB (FANTASTICO!)

UN BARBONE SI FERMA A SUONARE UN PIANOFORTE PER STRADA (MESSO LI' DAL COMUNE) E DIVENTA UNA STAR
Continua

 
PER RIFLETTERE / ''L'ITALIA E' MOLTO PATRIA E POCO NAZIONE'' - di Aldo Sarullo, scrittore e drammaturgo siciliano.

PER RIFLETTERE / ''L'ITALIA E' MOLTO PATRIA E POCO NAZIONE'' - di Aldo Sarullo, scrittore e
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua

BRUNETTA: ''40% DI SI' NON SONO VOTI DI RENZI, CHI LO DICE MENTE''

5 dicembre - Brunetta: ''Dalle parti del Nazareno provano a consolarsi con
Continua

IN SICILIA UNA VALANGA DI NO HA SEPPELLITO RENZI: 80% IN ALCUNI

5 dicembre - ''In Sicilia una valanga di No ha seppellito Renzi, Crocetta e tutto il
Continua

TRENTINO: IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE PRENDA ESEMPIO DA RENZI E

5 dicembre - TRENTO - ''Il risultato del referendum in provincia di Trento, con la
Continua

SALTA L'AUMENTO DI CAPITALE DI MPS, SI VA VERSO IL BAIL IN SE VOTO

5 dicembre - SIENA - Slitta di qualche giorno, almeno tre o quattro, la decisione
Continua

IL PAPA COMUNISTA L'HA PRESA MALE, LA SONORA SCONFITTA DI RENZI.

5 dicembre - CITTA' DEL VATICANO - Il papa comunista l'ha presa male, la sonora
Continua

DIJSSELBLOEM GETTA LA SPUGNA: IMPOSSIBILE SPREMERE L'ITALIA CON

5 dicembre - ''Ho parlato con il ministro italiano Padoan oggi. A causa della
Continua

LA (EX) MINISTRA BOSCHI HA PIANTO? ANCHE TANTI RISPARMIATORI DI

5 dicembre - ''Ieri il ministro Boschi ha pianto? Tanti risparmiatori di Banca
Continua

LUCA ZAIA: MATTARELLA SCIOLGA LE CAMERE, ELEZIONI SUBITO.

5 dicembre - VENEZIA - ''Renzi si e' dimesso e Mattarella puo' solo sciogliere le
Continua

LA UE ''DONA'' LA FORTE SOMMA DI 30 MILIONI DI EURO PER TUTTI I

1 dicembre - BRUXELLES - Gli ''sciacalli'' della Ue non si smentiscono
Continua

+++ESPLOSIONE NELLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO DE BURGONDI +++

1 dicembre - PAVIA - Esplosione intorno alle 16 all'interno della raffineria Eni di
Continua

GOVERNO: ''MPS SOLIDA, SIAMO FIDUCIOSI'' BORSA SUBITO DOPO: MPS

1 dicembre - MILANO - BORSA - ''L'aumento di capitale di Mps sta andando avanti e
Continua

RENZI: ''BLOCCHEREMO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO UE!'' (BUFALA:

1 dicembre - BRUXELLES - Ricordate la sparata di Renzi che giorni fa aveva detto
Continua

BORSE EUROPA PEGGIORANO, MALE MILANO (OVVIAMENTE) CON CADUTA INDICI

1 dicembre - Le Borse europee peggiorano, nonostante il buon andamento degli
Continua

L'EURO CADE A 1,05 SUL DOLLARO E ABBATTE I ''PALETTI'' AL RIBASSO

30 novembre - FRANCOFORTE - L'euro è sceso oggi in chiusura a 1,0607 dollari, dai
Continua

SALVINI: FAREMO IL CONGRESSO DELLA LEGA ENTRO L'INVERNO...

30 novembre - ''Non ho la minima preoccupazione del congresso, lo faremo, escludo il
Continua

SCHAEUBLE DICHIARA: VOTEREI SI' AL REFERENDUM ITALIANO, AUGURO

30 novembre - BERLINO - Nel corso del suo intervento al Berlin Foreign Policy Forum,
Continua

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (ALLA FACCIA DEI GUFI CONTRO TRUMP)

29 novembre - Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo
Continua
Precedenti »