47.226.874
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FINLANDIA E NORVEGIA SBARRANO LA STRADA AI ''MIGRANTI'' CHE ARRIVANO DALLA SVEZIA, DOVE L'ACCOGLIENZA VACILLA.

mercoledì 16 settembre 2015

LONDRA - La lista dei paesi che vogliono chiudere le frontiere all'arrivo di orde di clandestini si allunga sempre di piu' e adesso ai paesi dell'Europa centrale si aggiungono anche quelli scandinavi.

Proprio in questi giorni la Finlandia ha deciso di chiudere le frontiere con la Svezia dopo che diverse centinaia di clandestini sono arrivati in Finlandia dalla Svezia, dove il governo ha spalancato le porte all'accoglienza di chiunque arrivi.

Il ministro degli interni finlandese Petteri Orpo ha accusato apertamente la Svezia di non esercitare nessun controllo sui clandestini che lasciano il paese e questo ovviamente e' insostenibile.

Questi clandestini sono in prevalenza cittadini iracheni che arrivano nel nord della Finlandia viaggiando in treno perche' possono farlo senza mostrare i documenti (cosa impossibile se si viaggia usando i traghetti) ma le autorita' finlandesi non vogliono vedere il loro paese invaso e stanno prendendo provvedimenti.

Ma la Finlandia non e' sola visto che anche la Norvegia sta pensando di chiudere le frontiere per fermare l'afflusso di immigrati provenienti dalla Svezia.

In Svezia la situazione e' ormai al collasso, specialmente perchè l'accogliente Svezia ha comunque regole molto rigide circa i comportamenti e le regole di convivenza nei centri dove vengono sistemati gli extracomunitari arrivati, così molti di costoro che credevano di poter fare tutto quello che volevano, scappano. Non solo scappano, le stesse autorità di polizia svedesi facilitano la loro fuga, perchè adesso vorrebbero scaricare questi immigrati ai paesi vicini, liberandosene. Questo spiega perche' Norvegia e Finlandia sono ai ferri corti con la Svezia.

Inoltre, essere "rifugiati" in Svezia non consente di uscirne andando ovunque in Europa, e la Svezia, nazione del grande nord europeo, non è esattamente il luogo più adatto, sia per il clima rigidissimo d'inverno dominato dal buio, sia per le enormi difficoltà d'integrazione, nonostante quello che viene raccontato. I centri di "accoglienza" svedesi sono qualcosa di non molto diverso da prigioni. 

Molto meglio ha fatto la Danimarca, che avendo chiaro quanto sia destabilizzante far arrivare orde di clandestini senza alcuna possibilità di lavorare, avere una casa, partecipare alla vita sociale danese, lo ha impedito con ogni mezzo, incluso quello di far pubblicare avvisi in arabo e inglese sui giornali del Medio Oriente. Avvisi che dicevano chiaro e tondo: non venite in Danimarca.

Quello che sta sucedendo in Scandinavia dimostra - al di là di tutto - che l'Unione Europea sta ormai perdendo importanza, visto che viene meno uno dei pilastri su cui poggia la sua stessa esistenza, che e' la libera circolazione delle persone. E prima di tutto, un progetto comune per gestire i veri profughi, distinguendoli da quelli che invece profughi non sono.

In Italia la stampa, allineata ai buonisti da strapazzo del Pd, se ne guarda bene dal raccontare cosa sta veramente accadendo nei paesi scandinavi, altrimenti sarebbe costretta a dover descrivere il fallimento e gli enormi danni causati da queste inconcepibili ondate migratorie fatte entrare nella Ue, come se i confini non esistessero più.

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


FINLANDIA E NORVEGIA SBARRANO LA STRADA AI ''MIGRANTI'' CHE ARRIVANO DALLA SVEZIA, DOVE L'ACCOGLIENZA VACILLA.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
 
CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento
Continua
SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO L'USO DEL MOUSE

SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO

venerdì 19 maggio 2017
PADOVA - Ricercatori dell'Università di Padova hanno messo a punto una tecnica che, analizzando le traiettorie percorse dal mouse, è in grado di indicare se chi è al computer
Continua
 
SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI HOLLANDE E SARKOZY

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI

venerdì 19 maggio 2017
PARIGI - Contrariamente alla tradizione, il neo presidente Emmanuel Macron ed il suo primo ministro Edouard Philippe non godranno di un periodo di "luna di miele" presso l'opinione pubblica francese:
Continua
SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver
Continua
 
ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN PARLAMENTO COME FECE FILLON)

ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN

mercoledì 17 maggio 2017
Il parlamento francese potrebbe essere soprannominato il club delle mogli. Lo scandalo di François Fillon, che ha ingaggiato la sua sposa Penelope come assistente parlamentare, pagandola circa
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA ESPLOSIVA DEL WALL STREET JOURNAL: MIGRANTI GRAN BEL BUSINESS PER MULTINAZIONALI COME VODAFONE E WESTERN UNION

INCHIESTA ESPLOSIVA DEL WALL STREET JOURNAL: MIGRANTI GRAN BEL BUSINESS PER MULTINAZIONALI COME
Continua

 
LA  POLONIA: LA GERMANIA HA PRETESO IL RISPETTO DEI TRATTATI IMPONENDO L'AUSTERITY, ORA VUOLE VIOLARLI COI MIGRANTI? NO!

LA POLONIA: LA GERMANIA HA PRETESO IL RISPETTO DEI TRATTATI IMPONENDO L'AUSTERITY, ORA VUOLE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!