63.317.509
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

HOLLANDE HA PROMESSO D'ACCOGLIERE 24.000 ''PROFUGHI'' MA I COMUNI HANNO DETTO NO: SOLO VOLONTARIAMENTE

mercoledì 9 settembre 2015

PARIGI - Essendo davvero rare le occasioni della sinistra francese di gioire per le decisioni da Francois Hollande, martedi' 8 settembre, ovvero ieri, il segretario nazionale del Partito socialista (Ps) Jean-Cristophe Cambade'lis e' stato lesto ad organizzare al Cirque d'Hiver a Parigi una serata in onore delle "citta' solidali" pronte ad accogliere la quota di profughi prevista per la Francia dalla Commissione europea ed accettata dal presidente.

Ma ha fatto molto male.

Il passaggio dalle parole di Hollande agli atti concreti si annuncia catastrofico per l'inquilino dell'Eliseo e anche peggio per il traballante governo socialista: infatti, sempre ieri, martedi', il presidente dell'associazione dei sindaci di Francia (Amf), il repubblicano Fran§ois Baroin, ha incontrato il ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve per ottenere delle "garanzie" che solo i Comuni "volontari" si vedranno inviare i profughi e che lo Stato centrale si assumera' tutte le responsabilita' finanziarie dell'accoglienza.

Baroin, sindaco di Troyes, che aveva gia' denunciato come le amministrazioni locali abbiano ormai superato il proprio limite di capacita' di accoglienza, al termine dell'incontro nella sede del ministero dell'Interno a Piazza Beauvau a Parigi ha reso noto che il governo trasferira' ai Comuni 6 mila euro per ogni rifugiato da essi accolto "volontariamente".

Il ministro Cazeneuve avrebbe anche assicurato a Baroin che questi fondi saranno stanziati solo dopo che l'Unione Europea avra' istituito in Grecia, in Italia ed in Ungheria i famosi "hotspot" (centri di registrazione dei migranti); un passo che pero', secondo quanto avrebbe detto il ministro al presidente dei sindaci francesi, i governi di quei tre paesi per il momento non vogliono fare. Quindi, concretamente la Francia al di là dei roboanti annunci di Hollande non "accoglierà" nessuno finchè la situazione non si sbloccherà. Per come stanno le cose, mai.

Secondo Baroin, comunque, le disposizioni previste "dovrebbero bastare" per assicurare l'accoglienza dei 24 mila profughi accettati da Hollande, sempre che siano attivi gli "hotspot" a partire da quelli italiani: "Ma poiche' in seguito ce ne saranno certamente altri", ha aggiunto il sindaco di Troyes, "chiedero' che alle citta' francesi siano applicati gli stessi criteri di ripartizione dei rifugiati tra i paesi dell'Unione Europea, in particolare il tasso di disoccupazione ed il reddito medio dei cittadini".

Oggi i sindaci dell'Amf si riuniranno per "definire una linea di condotta collettiva" in vista della riunione in programma sabato prossimo al ministero dell'Interno, ma un fatto è chiaro: solo i comuni che aderiranno volontariamente all'arrivo dei profughi, saranno disponibili per l'accoglienza.

E dato che già ora la stragrande maggioranza dei comuni s'è detta fermamente contraria (meno del 10% ha manifestato interesse) l'annuncio di Hollande di voler accogliere "almeno 24.000 profughi" è niente di più di una sparata delle tante di un presidente bollato dai francesi come il peggiore della storia di Francia.

Redazione Milano


HOLLANDE HA PROMESSO D'ACCOGLIERE 24.000 ''PROFUGHI'' MA I COMUNI HANNO DETTO NO: SOLO VOLONTARIAMENTE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

HOLLANDE   PARIGI   PROFUGHI   RIPARTIZIONE   VOLONTARIA   SINDACI   COMUNI   CONTRARI   UE   MIGRANTI   UNGHERIA   HOTSPOT   ITALIA   GOVERNO   SOCIALISTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua
SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL  LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA CONCRETA FELICITA'

SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA

domenica 16 settembre 2018
"Hanno capito che il loro tempo e' finito, stanno tornando i valori veri che non sono la finanza ma il diritto alla vita, al lavoro, alla sicurezza alla felicita' ad avere piedi piantati per terra.
Continua
 
MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI DISPONIBILI (COME NELLA UE...)

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI

sabato 15 settembre 2018
LONDRA - La stampa italiana non perde mai l'occasione per lanciare falsi allarmi sulla Brexit, nel timore che anche l'Itala segua la via intrepresa dal Regno Unito, e parallelamente censura ogni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
STRAORDINARIA ANALISI DEL WALL STREET JOURNAL SULL'EUROPA CHE SBAGLIA TUTTO SULL'IMMIGRAZIONE: L'UNGHERIA E' NEL GIUSTO.

STRAORDINARIA ANALISI DEL WALL STREET JOURNAL SULL'EUROPA CHE SBAGLIA TUTTO SULL'IMMIGRAZIONE:
Continua

 
I LANDER TEDESCHI SONO ALLARMATI: I PROFUGHI COSTERANNO 10 MILIARDI DI EURO L'ANNO E LA MERKEL NE DARA' SOLO TRE.

I LANDER TEDESCHI SONO ALLARMATI: I PROFUGHI COSTERANNO 10 MILIARDI DI EURO L'ANNO E LA MERKEL NE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'UNGHERIA SI RIBELLA E RIGETTA LA CONDANNA UE: ACCUSE INGIUSTE E

18 settembre - BUDAPEST - L'Ungheria si ribella all'aggressione Ue. Il Parlamento
Continua

LE MONDE SI ACCORGE CHE MARINE LE PEN POTREBBE VINCERE LE ELEZIONI

18 settembre - Sottovalutare il peso politico della presidente del Rassemblement
Continua

SALVINI: EFFICACE PRIMO UTILIZZO DEL TASER. COMPLIMENTI ALLE FORZE

18 settembre - Primo utilizzo del Taser. È successo ieri sera a Reggio Emilia, quando
Continua

VERTICE DI SALISBURGO SUI MIGRANTI SARA' L'ENNESIMO BUCO NELL'ACQUA

18 settembre - BRUXELLES - Al vertice di Salisburgo il premier Giuseppe Conte
Continua

MASTURBARSI IN PUBBLICO NON E' PIU' REATO, LO DECISE IL GOVERNO PD

18 settembre - ''Masturbarsi in pubblico non e' piu' reato, come deciso dal governo di
Continua

ESPULSO MAROCCHINO CHE INNEGGIA ALLE STRAGI ISLAMICHE IN SPAGNA

17 settembre - Un marocchino di 32 anni e' stato espulso per motivi di sicurezza dello
Continua

MINISTRO TRIA: IL PROCESSO DI DISGREGAZIONE DELLA UE NON VIENE

17 settembre - ''Il processo di disgregazione europea non viene dall'Italia ma dal
Continua

WEIDMANN: BENE SALVATAGGIO STATALE DELLE BANCHE TEDESCHE (VIETATO

17 settembre - ''La crisi finanziaria e' stata anche una crisi tedesca'' nella quale
Continua

RITORNA LA NAVE ONG ''AQUARIUS'' (CAMBIATO NOME E BANDIERA): VETO

17 settembre - ''La nave Ong Aquarius 2 questa mattina in navigazione a Sud della
Continua

TAJANI: NESSUN ACCORDO SUI NOMI RAI NELL'INCONTRO

17 settembre - ''Non si e' parlato di Rai, non c'e' nessuno accordo sui nomi. A noi
Continua
Precedenti »