44.994.390
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DANIMARCA: CONTROLLI ALLE FRONTIERE E DIMEZZATI SUSSIDI PER ''RIFUGIATI POLITICI''. NEL 2017, REFERENDUM PER ''DANEXIT''

martedì 8 settembre 2015

LONDRA - La Danimarca e' il paese scandinavo con le leggi piu' severe in materia di immigrazione e quindi non deve sorprendere che alcune settimane fa il parlamento danese abbia approvato una legge che in Italia sarebbe impensabile.

Con 56 voti a favore e 50 contrari i legislatori danesi hanno tagliato del 45% i sussidi per i rifugiati politici passando da 10.849 corone danesi al mese (all'incirca 1544 euro) a 5,945 (804 euro).

Tale taglio si applica anche ai cittadini danesi che hanno vissuto all'estero per sette anni.

Questa legge e' stata approvata per rendere la Danimarca meno attrattiva a tutto coloro che pensano di sbarcare in Europa al fine di vivere di sussidi e a tale scopo il governo danese vuole pubblicizzare tale legge in alcuni giornali stranieri al fine di far capire che il paese scandinavo non e' un paese di bengodi. Cosa che è puntualmente avvenuta ieri sui principali quotidiani libanesi con testo bilingue, inglese e arabo.

Ovviamente sia l'ONU che la croce rossa hanno criticato tale iniziativa perche' ritenuta discriminatoria e inumana ma i legislatori danesi hanno tirato dritto per la loro strada.

E se questo non fosse gia' abbastanza il governo danese sta pensando di rendere ancora piu' difficile la consessione dello status di rifugiato, un'iniziativa che se approvata toglierebbe tale status a circa duemila rifugiati residenti nel paese scandinavo.

Tra i cambiamenti previsti c'e' la necessita' di passare il 3° livello di conoscenza della lingua danese, un livello molto piu severo del livello 2 attualmente in vigore e chiaramente anche questo cambiamento ha lo scopo di disincentivare gli immigrati ad andare a vivere in Danimarca.

Inoltre, la Danimarca ha ripristinato i controlli dei documenti alle frontiere con la Germania. Della decisione il neoministro degli Esteri, Kristian Jensen, ha informato il collega tedesco, Frank-Walter Steinmeier, assicurando che "i controlli saranno comunque in linea con gli accordi di Schengen". Già nel 2011 la Danimarca aveva imposto verifiche a campione su alcune auto in transito nella penisola di Jutland, unico punto di confine terrestre con l’Europa continentale.

La decisione di Copenaghen è frutto dell’accordo di coalizione con il partito di destra Df, fondamentale per il governo al fine di avere i voti necessari in parlamento. Tra le altre richieste del partito conservatore c’è il referendum sulla permanenza della Danimarca nell'Unione eruropea, dopo il voto britannico, entro la fine del 2017. E si può tranquillamente scommettere che se vincerà il Brexit, l'istante dopo vincerà in "Danexit".

Com'e' possibile vedere, i legislatori danesi hanno a cuore l'interesse dei loro cittadini e se loro possono far approvare queste leggi perche' l'Italia non puo'?

Ovviamente conosciamo gia' la risposta e purtroppo nulla cambiera' fino a quando non manderemo via questa classe politica al potere, inutile e corrotta.

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


DANIMARCA: CONTROLLI ALLE FRONTIERE E DIMEZZATI SUSSIDI PER ''RIFUGIATI POLITICI''. NEL 2017, REFERENDUM PER ''DANEXIT''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DANIMARCA   GOVERNO   LEGGI   IMMIGRATI   PROFUGHI   RIFUGIATI   LINGUA   DANESE   COPENAGHEN   UE   REGOLE   SUSSIDI   RESIDENTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
 
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL

venerdì 17 marzo 2017
ISTANBUL - Il ministro degli Interni turco Suleyman Soylu ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15.000 migranti al mese nel Vecchio continente
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''STATI UNITI E UNIONE EUROPEA HANNO ASSISTITO CATATONICI ALLE DEVASTAZIONI IN SIRIA. LA COLPA E' LORO'' (WASHINGTON POST)

''STATI UNITI E UNIONE EUROPEA HANNO ASSISTITO CATATONICI ALLE DEVASTAZIONI IN SIRIA. LA COLPA E'
Continua

 
STRAORDINARIA ANALISI DEL WALL STREET JOURNAL SULL'EUROPA CHE SBAGLIA TUTTO SULL'IMMIGRAZIONE: L'UNGHERIA E' NEL GIUSTO.

STRAORDINARIA ANALISI DEL WALL STREET JOURNAL SULL'EUROPA CHE SBAGLIA TUTTO SULL'IMMIGRAZIONE:
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

22 marzo - LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello''
Continua

SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE

22 marzo - BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi
Continua

SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI

22 marzo - ''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di
Continua

GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI

22 marzo - ''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e
Continua

ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE

22 marzo - ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare
Continua

LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA

22 marzo - ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in
Continua

PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE

21 marzo - Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di
Continua

LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA

21 marzo - NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre
Continua
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA

21 marzo - Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi
Continua

LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO?

21 marzo - VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano
Continua
Precedenti »