50.786.045
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CARNE GONFIATA OLIO SCADENTE VINO IN POLVERE PARMIGIANO FINTO MOZZARELLE DA INCUBO CIOCCOLATO FALSO: SCHIFEZZE DALLA UE

martedì 8 settembre 2015

Contiene materie prime straniere circa un terzo (33 per cento) della produzione complessiva dei prodotti agroalimentari venduti in Italia ed esportati con il marchio Made in Italy, all'insaputa dei consumatori e a danno delle aziende agricole. E' quanto emerge dal dossier presentato da Coldiretti al valico del Brennero dove continua la mobilitazione di migliaia di agricoltori.

"Gli inganni del finto Made in Italy sugli scaffali - denuncia il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo - riguardano due prosciutti su tre venduti come italiani, ma provenienti da maiali allevati all'estero, ma anche tre cartoni di latte a lunga conservazione su quattro che sono stranieri senza indicazione in etichetta, oltre un terzo della pasta ottenuta da grano che non e' stato coltivato in Italia all'insaputa dei consumatori, e la meta' delle mozzarelle che sono fatte con latte o addirittura cagliate straniere".

La presenza di ingredienti stranieri nei prodotti alimentari realizzati in Italia e' dovuta alla ricerca sul mercato mondiale di materie prime di minor qualita' e privi di controlli sull'uso di sostanze nocive pur di risparmiare: dal concentrato di pomodoro cinese all'olio di oliva tunisino, dal riso vietnamita al miele cinese, offerte spesso a prezzi bassi per il dumping sociale e ambientale.

L'Italia conquista il primato in Europa e nel mondo della sicurezza alimentare mondiale con il minor numero di prodotti agroalimentari con residui chimici irregolari (0,4%), quota inferiore di quasi quattro volte rispetto alla media europea (1.4%) e di quasi 20 volte quella dei prodotti extracomunitari (7.5%), quindi i prodotti importati e spacciati per "italiani" sono quanto di peggio vi sia, per l'alimentazione e per la salute. L'Italia e' anche il Paese con le regole produttive piu' rigorose nelle caratteristiche dei prodotti alimentari, dal divieto di produrre pasta con grano tenero a quello di utilizzare la polvere di latte nei formaggi fino al divieto di aggiungere zucchero nel vino che non valgono in altri paesi dell'UE.

L'Unione Europea - continua Coldiretti - consente per alcune categorie di carne la possibilita' di non indicare l'aggiunta d'acqua fino al 5%, ma per alcuni prodotti (wurstel, mortadella) tale indicazione puo' essere addirittura elusa; in tutta Europa circolano liberamente imitazioni low cost del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano, i cosiddetti "similgrana", realizzate fuori dall'Italia senza alcuna indicazione della provenienza e con nomi che ingannano i consumatori sulla reale origine.

Sulle bottiglie di extravergine ottenute da olive straniere in vendita nei supermercati e' quasi impossibile leggere le scritte "miscele di oli di oliva comunitari", "miscele di oli di oliva non comunitari" o "miscele di oli di oliva comunitari e non comunitari" previste dalla normativa comunitaria.

Storica poi l'imposizione all'Italia dell'Unione di aprire i propri mercati anche al cioccolato ottenuto con l'aggiunta di grassi vegetali diversi dal burro di cacao mentre e' agghiacciante - sostiene la Coldiretti - la libera vendita di pseudo vino ottenuto da polveri miracolose contenute in wine-kit. Quasi la meta' della spesa - conclude Coldiretti - e' anonima per colpa della contraddittoria normativa comunitaria.

Nella sostanza, l'Italia è invasa da podotti alimentari pericolosi per la salute venduti a prezzi tali per cui le produzioni italiane ne vengono violentemente danneggiate. Ecco perchè chiudono 60 aziende agroalimentari al giorno, in Italia. E il governo Renzi con il ridicolo ministro dell'Agricoltura Martina cosa fa? Niente.

Redazione Milano.


CARNE GONFIATA OLIO SCADENTE VINO IN POLVERE PARMIGIANO FINTO MOZZARELLE DA INCUBO CIOCCOLATO FALSO: SCHIFEZZE DALLA UE




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI ITALIANI'' L'AMATA UE

DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI

domenica 20 agosto 2017
Siete ancora in vacanza o siete già tornati? Non ci siete andati? Tutto ciò è irrilevante, perchè c'è un gigantesco debito che vi aspetta a settembre sull'uscio di
Continua
 
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
COLDIRETTI: AGRICOLTURA E PASTORIZIA ITALIANE DISTRUTTE: 172.000 STALLE E FATTORIE CHIUSE, IMPORT DA PAESI SCHIAVISTI.

COLDIRETTI: AGRICOLTURA E PASTORIZIA ITALIANE DISTRUTTE: 172.000 STALLE E FATTORIE CHIUSE, IMPORT
Continua

 
GIOVANNI TOTI: ECCO I 10 PUNTI SU CUI FORZA ITALIA E LEGA HANNO LE STESSE IDEE E PROGRAMMI. CONVERGENZA E' POSSIBILE.

GIOVANNI TOTI: ECCO I 10 PUNTI SU CUI FORZA ITALIA E LEGA HANNO LE STESSE IDEE E PROGRAMMI.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!