67.663.416
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BUROCRATI UE, BANDA DI LADRI: SPESI 103 MILIONI DI EURO L'ANNO CON CARTE DI CREDITO UE SENZA GIUSTIFICARE GLI ACQUISTI

mercoledì 19 agosto 2015

LONDRA - E' un fatto abbastanza risaputo che i dipendenti dell'Unione Europea navighino nell'oro grazie agli stipendi da nababbo e i vari benefici di cui godono, ma sembra che questo a loro non basti.

Pochi giorni fa il quotidiano britannico Daily Telegraph ha rivelato che i 13mila dipendenti della UE hanno speso nel 2013 - è l'ultimo dato disponibile, si noti... - ben 103 milioni di euro con le carte di credito a loro concesse dalle varie istituzioni comunitarie e questi soldi sono stati spesi per vitto, alloggio e altre non specificate forme di intrattenimento. Queste, le "parole" usate per definire con vaghezza tali spese, come se una somma del genere fosse una mancetta che non necessita di ulteriori spiegazioni, quando invece si tratta di una colossale somma di denaro in contanti proveniente della tasse dei contribuenti della Ue.

Questa notizia e' venuta fuori perche' in questi giorni le varie istituzioni europee hanno fatto una gara d'appalto con una societa' di carte di credito per la durata di sei anni e quindi alcuni dettagli di tale spesa sono inevitabilmente divenuti di pubblico dominio anche se, come è evidente, questa importante voce di spesa del bilancio dell'Unione europea e' tutt'altro che trasparente.

Ad ogni modo, è bene sapere che ogni singolo dipendente della UE quando e' in missione ha diritto fino a 100 euro al giorno di rimborso per pranzi e altre spese e questi "signori" (con i soldi degli altri) possono anche ottenere un rimborso per spese di intrattenimento, come serate danzanti, concerti, ingressi a musei piuttosto che a cinema e teatri, se per loro tali spese sono "ritenute necessarie".

A ricevere queste carte di credito sono stati, tra gli altri, 143 funzionari Ue con sede in Gran Bretagna, 362 funzionari Ue in Germania e 79 in Francia. La maggioranza di essi pero' e' in Belgio, cosa che lascia intendere che genere di "missioni" questi furbi mettano sul conto della Ue.

Questa notizia, comunque, ha destato scalpore in Gran Bretagna visto che nel Regno Unito i ministeri per legge devono mettere su internet ogni spesa fatta con le carte di credito e giustamente vogliono che anche l'Unione Europea faccia lo stesso visto che al momento come vengano usate queste carte e' un mistero.

Sarebbe opportuno che una legge simile venisse approvata anche in Italia ma ovviamente questo non accadra' mai visto che nessuno ha interesse a combattere gli sprechi e la corruzione.

Tuttavia, il vero scandalo è che la stampa e più in generale d'informazione italiana se ne guarda bene dal dare questo genere di notizie all'opinione pubblica, nel timore che si accentui ancor di più l'odio già molto esteso verso questa istituzione dittatoriale, costosissima, ingorda di soldi e pericolosa per tutti i cittadini.


GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


BUROCRATI UE, BANDA DI LADRI: SPESI 103 MILIONI DI EURO L'ANNO CON CARTE DI CREDITO UE SENZA GIUSTIFICARE GLI ACQUISTI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UE   FUNZIONARI   CARTE   CREDITO   SPESE   PERSONALI   LADRI   FARABUTTI   DIPENDENTE   BRUXELLES   DAILY   TELEGRAPH    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ORRENDO: LA UE SPENDE 500 MILIONI DI EURO L'ANNO PER ''INDOTTRINARE'' I BAMBINI EUROPEI AFFINCHE' IMPARINO AD AMARE LA UE

ORRENDO: LA UE SPENDE 500 MILIONI DI EURO L'ANNO PER ''INDOTTRINARE'' I BAMBINI EUROPEI AFFINCHE'
Continua

 
A OTTOBRE ELEZIONI A VIENNA: IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI L'FPO DI STRACHE: NO EURO NO UE NO ISLAM (SE VINCE, UE ADDIO)

A OTTOBRE ELEZIONI A VIENNA: IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI L'FPO DI STRACHE: NO EURO NO UE NO ISLAM
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »