45.166.905
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

COLDIRETTI FA IL BILANCIO DI UN ANNO DI SANZIONI ALLA RUSSIA: 2 MILIARDI DI EURO DI DANNI NELL'ALIMENTARE, 10 NEL RESTO

giovedì 6 agosto 2015

L`embargo sui prodotti alimentari da parte della Russia è costato all`Italia circa 240 milioni di euro in un anno solo di mancato export nei prodotti agroalimentari Made in Italy direttamente colpiti, ma le perdite sono nettamente maggiori se si considerano gli effetti indiretti che riguardano altri prodotti ed altri settori collegati all'alimentare. E superano ampiamente i due miliardi di euro.

E` quanto emerge da uno studio della Coldiretti. I prodotti italiani piu` colpiti sono stati la frutta fresca, i lattiero caseari ed i formaggi e la carne ed ai suoi derivati ma tra questi a soffrire sono molti specialità alimentari come il Parmigiano reggiano e il Grana Padano che - stima la Coldiretti contano in media perdite dirette per le mancate esportazioni di 15 milioni di euro nell`arco dell`anno.

L`impossibilità di esportare sul mercato russo - osserva la Coldiretti - ha peraltro provocato per molti prodotti alimentari una situazione di eccesso di offerta sul mercato europeo con ricadute negative sui prezzi riconosciuti agli agricoltori.

E` il caso del latte che viene oggi pagato agli allevatori italiani il 20 per cento in meno rispetto allo scorso anno e dell`ortofrutta sulla quale si sono innescate pericolose speculazioni. Il danno maggiore che rischia di durare negli anni è determinato pero` dal fatto che lo stop alle importazioni di frutta, verdura, salumi e formaggi dall`Italia ha provocato in Russia - denuncia la Coldiretti - un vero boom nella produzione locale di prodotti Made in Italy taroccati, dai salumi ai formaggi con la produzioni casearia russa di formaggio che nei primi quattro mesi del 2015 ha registrato infatti un sorprendente aumento del 30 per cento e riguarda anche imitazioni di mozzarella, robiola o parmesan.

Ma i falsi scovati dalla Coldiretti arrivano anche da molti Paesi che non sono stati colpiti dall`embargo come la Svizzera, la Bielorussia, l`Argentina o il Brasile. Ai danni dovuti al blocco di alcuni prodotti si aggiungono però - continua la Coldiretti - anche quelli relativi ad altri prodotti non colpiti dall`embargo, anche fuori dal settore alimentare che hanno risentito comunque delle tensioni politiche con un calo delle esportazioni complessive di prodotti Made in Italy di circa il 30 per cento nel primo quadrimestre del 2015. E il made in Italy in Russia vendeva benissimo, prima delle sanzioni volute dalla Ue, tanto da avere un giro d'affari annuo superiore ai 20 miliardi di euro. Ora, praticamente dimezzato.

Redazione Milano.


COLDIRETTI FA IL BILANCIO DI UN ANNO DI SANZIONI ALLA RUSSIA: 2 MILIARDI DI EURO DI DANNI NELL'ALIMENTARE, 10 NEL RESTO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SANZIONI   EMBARGO   RUSSIA   EXPORT   IMPORT   MOSCA   ITALIA   UE   COLDIRETTI   CARNE   FORMAGGI   GOVERNO   SVIZZERA   BIELORUSSIA   ARGENTINA   BRASILE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PRESIDENTE DELL'ISTAT AFFONDA RENZI & POLETTI CHE DIVULGANO DATI SBAGLIATI SUL LAVORO E ACCENDONO FALSE SPERANZE

IL PRESIDENTE DELL'ISTAT AFFONDA RENZI & POLETTI CHE DIVULGANO DATI SBAGLIATI SUL LAVORO E
Continua

 
BASTA CLANDESTINI IN EMILIA ROMAGNA! SALE LA RIVOLTA DEI SINDACI, LEGA IN PRIMA FILA A PARMA E IN TUTTA L'EMILIA

BASTA CLANDESTINI IN EMILIA ROMAGNA! SALE LA RIVOLTA DEI SINDACI, LEGA IN PRIMA FILA A PARMA E IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!