43.257.807
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

QUANTO COSTANO ALLO STATO ITALIANO I CLANDESTINI FATTI ARRIVARE DAL 2014 A OGGI DAL GOVERNO RENZI? 5,4 MILIARDI DI EURO

venerdì 31 luglio 2015

In questi giorni, sotto l’aulico nome burocratese di “efficientamento” della sanità, è andato in onda l’ennesimo taglio allo stato sociale operato dal premier non eletto Matteo Renzi, l’uomo che a detta sua  “ha salvato l’euro”, ma che non riesce a combinare nulla di buono in casa propria, prova ne sia che il principale quotidiano economico francese, Les Hecos, lo ha sbertucciato sul “mitico” jobs act, definendola una riforma assolutamente inutile. Avete avuto traccia di questa notizia sui media nostrani? Ovviamente no, sia mai che il manovratore possa essere turbato mentre gioca a calciobalilla alla festa dell’unità.

Il veneto si è visto sforbiciare di ben 190 milioni di euro il proprio fondo sanitario, la lombardia di 385 milioni (sarà un caso che siano regioni “ostili” al regime renzista?), mentre la campania, record di dissesto e sprechi, solo 500.000 euro.

Il ministro Lorenzin ha detto che non si tratta di tagli, ma di efficientamento, appunto, dato che sono andati a dare una stretta alle visite ed alle analisi non necessarie, ovvero a quelle preventive. Difatti ora i medici potrebbero essere chiamati a rispondere in caso di troppe analisi senza riscontri patologici.

Nel complesso i cittadini si son visti sforbiciare di 2.350.000.000 di euro la propria sanità ed il diritto alla salute.

Ora, secondo i dati più recenti, tra il 2014 ed il 2015 sono sbarcati in quello che un tempo fu il bel paese e che oggi è poco più di una pattumiera a cielo aperto (se non ci credete, andate a vedervi i reportage della stampa estera sul degrado della capitale) circa 250.000 “profughi”.

Quanto costano questi clandestini che non dovrebbero essere nel nostro paese?

E’ presto detto: per ognuno che accetta di farsi registrare e chiedere asilo politico, tra vitto, alloggio, “paghetta mensile” e oneri vari, lo stato versa la bellezza di 2.400 euro, ovvero 28.800 euro a clandestino l’anno.

Dato che non tutti i 250.000 sbarcati sono arrivati contemporaneamente, per semplicità, ipotizziamo che il numero medio durante questi 18 mesi sia stato di 125.000.

Facciamo ora un semplice calcolo: 125.000X2.400X18= 5.400.000.000, ovvero 5,4 miliardi di euro. Questo significa che con l’ultimo atto di macelleria sociale compiuto dal governo, ovvero il taglio di 2,35 miliardi di euro, si è coperto meno della metà di quanto venga speso per ospitare i “clandestini” in resort, hotel, bed and breakfast. Clandestini che, in nome del senso dell’ospitalità, si permettono anche il lusso di protestare, occupare le strade, malmenare gli italiani perché sono senza connessione internet o tivù satellitare o, peggio ancora, gettare via il cibo in senso di disprezzo.

Ho parenti che hanno vissuto la tragedia dell’esodo istriano, che sanno cosa significhi essere esuli e profughi, e di fronte a queste scene, vedo loro ribollire la rabbia dentro, perché questi individui, ben pasciuti, hanno tutto tranne che del “povero profugo”, eppure lo stato italiano preferisce spendere 5 miliardi di euro per loro, anziché mantenere la sanità per i propri cittadini.

Quello che gli italiani stanno vivendo in questi mesi ad opera del governo è un vero atto di razzismo, che nulla ha a che vedere con la solidarietà, perché aiutare questi fantomatici profughi a casa loro costerebbe infinitamente meno, sia in termini economici che di sicurezza sociale.

Si tratta dell’ennesima dimostrazione della totale inadeguatezza al ruolo non solo di questo premier, che ha vinto solo l’elezione condominiale delle primarie del suo partito, ma dell’intero esecutivo, che non ha alcuna credibilità né a livello interno, né, tanto meno a livello internazionale, tanto che la ue ha fatto marameo al Matteo fiorentino, dicendo di tenersi pure gli immigrati e di arrangiarsi nel gestirseli, anche se in modo cortese e politicamente corretto.

Purtroppo per il premier non eletto, governare un paese non è come giocare a calciobalilla o fare una partita alla playstation, occorre serietà, visione strategica, prestigio e capacità.

Tutte cose che madre natura non ha fornito al suddetto ex sindaco, come testimoniano i suoi risultati internazionali (nelle ore calde del caso Grecia, Hollande e Merkel l’hanno lasciato a casa) e quelli nazionali.

Come tutti gli incubi, anche questo è destinato a finire: al più tardi nel 2018, ma probabilmente molto prima, si tornerà al voto, ed allora l’ex sindaco di Firenze potrà finalmente dedicarsi a tempo pieno a giocare a calcetto con i simpatizzanti del pd, ammesso che per quel periodo ne esista ancora qualcuno.

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.stranieriinitalia.it/attualita-immigrati._gentiloni_attuazione_piano_ue_non_sara_facile_20473.html

http://www.italiannetwork.it/news.aspx?id=29822

http://www.infodata.ilsole24ore.com/2015/07/30/quali-regioni-subiranno-i-maggiori-tagli-alla-sanita-lombardia-piu-penalizzata-con-385-milioni-in-meno/

http://www.ilgiornale.it/news/politica/povera-italia-immigrato-costa-doppio-agente-1041114.html

 

 


QUANTO COSTANO ALLO STATO ITALIANO I CLANDESTINI FATTI ARRIVARE DAL 2014 A OGGI DAL GOVERNO RENZI?  5,4 MILIARDI DI EURO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CLANDESTINI   COSTO   STATO   ITALIA   SANITA'   TAGLI   RENZI   PD   GOVERNO   GRECIA   HOLLANDE   MERKEL   FIORENTINO   SIMPATIZZANTI   RAZZISMO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
 
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL GOVERNO CAMERON INASPRISCE CONTROLLI DELL'EUROTUNNEL E INVIA RINFORZI A CALAIS, DOVE SONO AVVENUTI VIOLENTI SCONTRI

IL GOVERNO CAMERON INASPRISCE CONTROLLI DELL'EUROTUNNEL E INVIA RINFORZI A CALAIS, DOVE SONO
Continua

 
''NIENTE IMMIGRATI NEL NOSTRO COMUNE! ABBIAMO 700 PERSONE ANCORA FUORI CASA PER IL TERREMOTO 2012'' (SINDACO DI BONDENO)

''NIENTE IMMIGRATI NEL NOSTRO COMUNE! ABBIAMO 700 PERSONE ANCORA FUORI CASA PER IL TERREMOTO 2012''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »