48.417.815
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'FMI NON PARTECIPA PIU' AL ''SALVATAGGIO'' DELLA GRECIA E LA GERMANIA FA SAPERE CHE COSI' SI TORNA AL GREXIT.

venerdì 31 luglio 2015

Il Fondo Monetario Internazionale non intende partecipare, almeno per il momento, al terzo pacchetto di aiuti per la Grecia da 86 miliardi di euro, il cosiddetto "piano di salvataggio" sottoscritto da Tsipras il 16 luglio scorso a Bruxelles.

Il Fondo Monetario - spiega - non partecipera' agli aiuti fino a quando Atene non accettera' una completa applicazione delle riforme richieste dai creditori, quindi con l'aggiunta di "altre" rispetto quelle per le quali Tsipras si è impegnato con in creditori internazionali distruggendo - di fatto - la sua stessa maggioranza parlamentare, e fino a quando anche gli stati europei della Ue non acconsentiranno ad una parziale, ma profonda, ristrutturazione del debito ellenico. Ovvero, la sua parziale cancellazione, per una percentuale significativa e non inferiore al 50%. Questo perchè in ogni caso è completamente insostenibile e quindi non verrà mai ripagato. 

Ha dichiarato ieri un alto funzionario dell'Fmi: da entrambe le parti devono essere prese "decisioni difficili": i greci dovranno "tenere conto delle riforme" e i partner europei di Atene dovranno "considerare la possibilita' di un taglio del debito".

Quindi, dopo questa netta presa di posizione dell'Fmi, "risulta evidente che uno dei vertici della cosiddetta Troika, l'Fmi, appunto,  si sta discretamente ma progressivamente disimpegnando dalla Grecia", scrive l'opinionista Tobias Piller sul quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung", secondo cui questo sviluppo "mette a rischio l'intero progetto di salvataggio" del paese ellenico.

Come sottolinea il più autorevole quotidiano tedesco, infatti, la Germania si era detta disponibile a partecipare a un terzo piano di "salvataggio" solo nel caso l'Fmi fosse rimasto della partita, supportando la supervisione del processo di riforma dello Stato greco e accollandosi una parte del rischio.

Secondo Piller, l'Fmi ha sbagliato ricette in passato, ha sottovalutato i rischi anche negli ultimi mesi "e ora si e' fatto prendere dal panico", optando per quella che sta assumendo sempre piu' i contorni di una fuga.

Quella del Fondo - scrive Piller - potrebbe anche essere una strategia tesa a esercitare pressioni sui creditori europei, affinche' offrano alla Grecia condizioni piu' favorevoli, specie sul fronte della rinegoziazione del debito. La partita, pero', e' rischiosa perchè porta di nuovo al Grexit, e come sottolinea l'opinionista tedesco, e' giocata dall'Fmi a colpi di messaggi contrastanti sulla pelle della Grecia. Tuttavia, se questa rimarrà la posizione dell'Fmi, è evidente che la Germania a sua volta non approverà il piano di salvataggio.

Infatti, comunque evolverà l'intricatissima partita con Atene, quasiasi sarà l'esito, dovrà essere il parlamento tedesco ad approvare nuovi aiuti finanziari alla Grecia. E se l'Fmi si sfilerà, verranno bocciati. Così pure verrà bocciata qualsiasi ipotesi di taglio del debito greco, come ribadito più volte dal governo Merkel.

Redazione Milano


L'FMI NON PARTECIPA PIU' AL ''SALVATAGGIO'' DELLA GRECIA E LA GERMANIA FA SAPERE CHE COSI' SI TORNA AL GREXIT.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FMI   GRECIA   TSIPRAS   MERKEL   BERLINO   ATENE   BRUXELLES   TAGLIO   DEBITO   FAZ   ELLENICO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PIU' AUTOREVOLE QUOTIDIANO ECONOMICO DI FRANCIA FA A PEZZI IL JOBS ACT: NON PRODUCE OCCUPAZIONE, NON SERVE A NIENTE''

IL PIU' AUTOREVOLE QUOTIDIANO ECONOMICO DI FRANCIA FA A PEZZI IL JOBS ACT: NON PRODUCE OCCUPAZIONE,
Continua

 
BANCHE ITALIANE HANNO TAGLIATO DI 19 MILIARDI IL CREDITO ALLE IMPRESE E AUMENTATO DI 22 MILIARDI I PRESTITI ALLO STATO!

BANCHE ITALIANE HANNO TAGLIATO DI 19 MILIARDI IL CREDITO ALLE IMPRESE E AUMENTATO DI 22 MILIARDI I
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!