67.645.575
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE POLACCA: ''MEGLIO RIMANERE FUORI DALL'EUROZONA, PERICOLOSO FARNE PARTE'' (ADDIO EURO)

mercoledì 29 luglio 2015

LONDRA - Solo un folle sarebbe favorevole all'ingresso nella moneta unica europea, visti i giganteschi problemi che questa sta causando ognidove, e non solo in Grecia, quindi non deve sorprendere che chi ha la possibilita' di dire no all'euro faccia di tutto per restarne fuori.

Dopo la Bulgaria  e la Romania, adesso e' la Polonia che vuole stare alla larga da questo progetto fallimentare e Marek Belka non lascia nessun dubbio a proposito.

Questo signore, probabilmente un emerito sconosciuto all'opinione pubblica italiana, non e' un euroscettico qualsiasi, ma il Governatore della Banca Centrale di Polonia, nonche' un ex funzionario del Fondo Monetario Internazionale e in un'intervista rilasciata pochi giorni fa al quotidiano britannico Daily Telegraph ha dichiarato che il suo paese non ha alcuna fretta ad abbandonare la propria valuta. Anzi.

Testualmente, Belka ha dichiarato: "Non e' prudente andare di corsa verso una casa incendiata che emette ancora fumo" e ha aggiunto che "fino a quando ci sono paesi nell'eurozona che hanno problemi e' meglio rimanerne fuori, è pericoloso farne parte". Parole molto chiare.

L'unica possibilita' per la Polonia di adottare l'euro e' quella di un cambiamento radicale che comporti una forte crescita economica e una politica economica comune nonche' la realizzazione di una politica fiscale comune, tutti obiettivi che rimangono solo sulla carta, perchè le differenze tra nazione e nazione tra i paesi che adottano l'euro sono enormi. Basti dire che neppure l'IVA è uguale in ogni stato e figuriamoci le tasse, compresi i bilanci pubblici e la spesa pubblica. E così per le retribuzioni, le pensioni, i costi sanitari, quelli scolastici, addirittura i pedaggi autostradali: niente è uniforme.

Il Governatore della Banca Centrale polacca inoltre si e' anche dimostrato pessimista sul futuro sia dell'euro che della Ue, facendo notare che la crisi greca e' tutt'altro che risolta e sottolineando come la prossima crisi sara' catastrofica perche' tutte le risorse disponibili sono state usate per aiutare la Grecia, sebbene questo aiuto non abbia prodotto alcun miglioramento delle condizioni finanziarie ed economiche del paese ellenico.

Ovviamente e' difficile non essere d'accordo col signor Merek Belka, e forse non sorprende il fatto che nessuno della grande stampa - e figuriamoci i telegiornali nazionali - in Italia ha riportato questa notizia perche' darebbe fastidio alla nostra classe politica la quale dopo di averci ridotto alla fame adesso ha una gran paura che gli italiani si ribellino, magari assieme ai francesi e agli spagnoli, contro la dittatura Ue e la usa velenosissima moneta.


GIUSEPPE DE SANTIS - Londra. 


IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE POLACCA: ''MEGLIO RIMANERE FUORI DALL'EUROZONA, PERICOLOSO FARNE PARTE'' (ADDIO EURO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

POLONIA   EURO   BCE   EUROZONA   PERICOLOSO   INCENDIATA   CASA   PAESI   PROBLEMI   INGRESSO   BANCA   CENTRALE   POLACCA   MEREK   BELKA   GRECIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
REPORTAGE / ECCO L'INVASIONE DI CLANDESTINI IN AUSTRIA, REPUBBLICA CECA, SLOVACCHIA. NOTIZIE DI CUI NON PARLA NESSUNO.

REPORTAGE / ECCO L'INVASIONE DI CLANDESTINI IN AUSTRIA, REPUBBLICA CECA, SLOVACCHIA. NOTIZIE DI CUI
Continua

 
INFERNO A CALAIS: MIGLIAIA ASSALTANO IL TUNNEL SOTTO LA MANICA STANOTTE ANCHE UN MORTO. CLANDESTINI ARRIVATI DALL'ITALIA

INFERNO A CALAIS: MIGLIAIA ASSALTANO IL TUNNEL SOTTO LA MANICA STANOTTE ANCHE UN MORTO. CLANDESTINI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »