46.414.157
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CENSURA GLOBALE CONTRO L'ECONOMIST CHE AFFONDA IL SALVATAGGIO DELLA GRECIA: NON SERVE E CAUSERA' PERDITE ENORMI ALLA UE.

martedì 21 luglio 2015

LONDRA - L'accordo che la Grecia ha raggiunto con l'Unione Europea risolve un problema ma ne sta reando un altro ancora piu' grosso per il futuro.

Questa affermazione non viene da uno dei tanti euroscettici tanto odiati dalla nostra classe politica ma dall'Economist, una pubblicazione che e' famosa per il suo europeismo e il suo appoggio alla moneta unica.

Il settimanale europeista britannico non usa mezze misure nel criticare questo accordo in ogni suo aspetto e raggela gli entusiasmi di tutti coloro che vogliono farci credere che sia tutto risolto.

Tanto per cominciare l'editoriale usa parole dure per criticare la decisione di non tagliare il debito greco, l'unica cosa che avrebbe davvero aiutato il paese ellenico ad uscire dalla crisi.

Certo e' vero che la Grecia ha approvato riforme strutturali, ma gli effetti si potranno vedere solo tra qualche anno e probabilmente i benefici saranno inferiori alle aspettative e nel breve termine non faranno nulla per ridurre la poverta'.

Un'altra pesante critica riguarda da decisione di far affluire i 50 miliardi di euro delle privatizzazioni in un fondo che dovrebbe servire a ridurre il debito, uno specchio per le allodole secondo l'Economist, visto che in tempi migliori la Grecia ha ricavato solo 3 miliardi di euro quindi sarebbe stupido pensare che adesso se ne possano ottenere almeno 50 miliardi. Quindi, le presunte "garanzie" che la Grecia dovrebbe "offrire alla Ue, alla Bce e all'Fmi" per gli 86 miliardi di euro "prestati" nel 3° salvataggio dal 2012, sono letteralmente carta straccia.

Per tale motivo tale accordo non risolve nulla e anzi crea le basi per un'atra crisi futura a cui nessuno sa come rispondere.

Inoltre il settimanale britannico ha anche giudicato molto negativamente il fatto che sia il governo greco che l'Unione Europea abbiano ignorato il referendum del 5 luglio facendo notare che tale atteggiamento porta acqua al mulino degli euroscettici. E certamente mostra un alto tasso di rifiuto, perfino di sabotaggio, delle imposizioni alla Grecia volute e pretese dalla Germania durante la "trattativa finale" con Tsipras.

Comunque l'aspetto forse piu' interessante di tale editoriale dell'Economist e' che sia stato completamente ignorato dalla stampa di regime italiana e la cosa puzza visto che nessuno ha mai disdegnato di riprendere in Italia quanto scrive questo importante settimanale economico finanziario, quando attaccava Berlusconi o il centrodestra, ma evidentemente in questo caso se l'avessero riportato le loro menzogne sarebbero crollate di schianto e l'opinione pubblica italiana avrebbe iniziato a farsi domande imbarazzanti, per Renzi e i caporioni del Pd.

GIUSEPPE DE SANTIS


CENSURA GLOBALE CONTRO L'ECONOMIST CHE AFFONDA IL SALVATAGGIO DELLA GRECIA: NON SERVE E CAUSERA' PERDITE ENORMI ALLA UE.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ECONOMIST   SALVATAGGIO   GRECIA   MENZOGNA   FARSA   UE   BCE   FMI   BRUXELLES   GERMANIA   TROIKA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA BULGARIA RIBADISCE IL NO ALL'EURO: ''SOLO COSTI E NESSUN BENEFICIO, ED E' UNA VALUTA RISCHIOSA, GUARDATE LA GRECIA''

LA BULGARIA RIBADISCE IL NO ALL'EURO: ''SOLO COSTI E NESSUN BENEFICIO, ED E' UNA VALUTA RISCHIOSA,
Continua

 
LA UE CERTIFICA CHE PRODUZIONE E COMMERCIO DI FALSI D'ABBIGLIAMENTO IN ITALIA HA DISTRUTTO 80.000 POSTI DI LAVORO

LA UE CERTIFICA CHE PRODUZIONE E COMMERCIO DI FALSI D'ABBIGLIAMENTO IN ITALIA HA DISTRUTTO 80.000
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!