53.024.405
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SCHIAFFONE FRANCESE A RENZI: IN EUROPA NON CONTA NULLA TAGLIATO FUORI DALLE DECISIONI UE, CROLLATO IN ITALIA (LES ECHOS)

giovedì 16 luglio 2015

PARIGI - "Volete la Grecia? tenetevela! Io preferisco fare le riforme": nell'uragano mediatico che si e' abbattuto sull'Europa dopo il referendum greco del 5 luglio, la frase di Matteo Renzi risuona ancora come una nota stonata.

A forza di voler garantire il rapporto con la Germania e di fare il possibile per minimizzare l'impatto della crisi greca sulla terza economia della zona euro, scrive sul quotidiano economico francese "Les Echos" il suo corrispondente da Roma Pierre De Gasquet, l'autoproclamato capo di fila dei riformatori europei si e' autoescluso dal tavolo dei negoziati sulla Grecia.

Dov'e' finito il cantore della "generazione Telemaco" nel luglio 2014, si domanda il più autorevole quotidiano di Francia? Ed il suo leggendario "decisionismo"?

E' come se Renzi, che aveva fatto di tutto per giocare il ruolo di "trait d'union" tra i partigiani del rigore e quelli della flessibilita', alla fine si sia improvvisamente eclissato dopo aver oscillato tra il gendarme Schaeuble ed il pompiere Hollande.

"La verita' e' che non aveva voce in capitolo" dice a "Les Echos" una fonte del Partito democratico (Pd): "La crisi greca ha rivelato i limiti e le lacune del 'metodo Renzi' sulla scena internazionale".

Una situazione, scrive De Gasquet, a cui vanno aggiunte le difficolta' incontrate nel Parlamento italiano, dove il capo del governo non dispone che di una maggioranza precaria a 'geometria variabile' al Senato; e la caduta brutale del suo indice di fiducia in Italia, crollato dal 47 al 36 per cento in sei mesi secondo Ipsos.

La realta' e' che Renzi e' stato costretto a "giocare in difesa" soprattutto a causa del rischio che un ritorno del clima di volatilita' sui mercati affossi gli sforzi di risanamento dell'economia italiana, per altro molto modesti, proprio quando questa sta cominciando a godere dei primi effetti positivi del QE di Draghi; e poi deve ancora accelerare le riforme della giustizia, del fisco e della pubblica amministrazione per rassicurare gli investitori internazionali e fare in modo che l'Italia possa agganciarsi al treno della ripresa. Ripresa che però stenta parecchio ad iniziare, fa notare Les Echos. 

In fin dei conti, conclude il corrispondente di "Les Echos", il dilemma di Renzi sulla crisi greca si spiega da un lato con le sue priorita' interne e dall'altro con il peso dei partner europei: visibilmente deluso dalla mancanza di solidarieta' della Francia di fronte all'eccezionale afflusso di migranti, il capo del governo italiano si e' visto costretto a consolidare un rapporto privilegiato con la Germania.

Insomma, con o senza la Grecia, e' in Europa che l'Italia dovra' concentrare la sua prossima battaglia, quella della flessibilita' per i conti dello Stato. E il governo Renzi sembra sempre più in vso di coccio.

Redazione Milano.


SCHIAFFONE FRANCESE A RENZI: IN EUROPA NON CONTA NULLA TAGLIATO FUORI DALLE DECISIONI UE, CROLLATO IN ITALIA (LES ECHOS)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

LES ECHOS   PARIGI   FRANCIA   RENZI   GOVERNO   ITALIA   UE   GRECIA   PD   HOLLANDE  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE ARRIVA DALLA LIBIA

TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE

mercoledì 18 ottobre 2017
Sono state arrestate  nove persone nell'ambito dell'operazione coordinata dalla Procura di Catania e condotta dalla Guardia di finanza che ha stroncato un vasto traffico di gasolio dalla Libia
Continua
 
SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE SIA UN DISASTRO

SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE

mercoledì 18 ottobre 2017
BRUXELLES  - Cresce stentatamente la fiducia dei cittadini europei nell'Ue, ma l'Italia e' diventata lo Stato membro dove il minor numero di persone ritiene che l'appartenenza al progetto
Continua
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
 
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua
 
RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO SCHIAVISMO CON L'OK DELLA UE

RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO

sabato 14 ottobre 2017
Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana alle nocciole turche, gli scaffali dei supermercati dell'Unione Europea sono invasi dalle importazioni di prodotti
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'FMI BOCCIA IL PIANO DI SALVATAGGIO DELLA GRECIA VOLUTO DALLA UE E ANNUNCIA: NOI CI RITIRIAMO, SENZA TAGLIO DEL DEBITO

L'FMI BOCCIA IL PIANO DI SALVATAGGIO DELLA GRECIA VOLUTO DALLA UE E ANNUNCIA: NOI CI RITIRIAMO,
Continua

 
TUTTI I PARTITI INDIPENDENTISTI CATALANI SI ALLEANO PER VINCERE LE ELEZIONI IL 27 SETTEMBRE E FARE LA SECESSIONE

TUTTI I PARTITI INDIPENDENTISTI CATALANI SI ALLEANO PER VINCERE LE ELEZIONI IL 27 SETTEMBRE E FARE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA PROCURA DI GENOVA PERDE CONTRO LA LEGA AL TRIBUNALE DEL RIESAME

18 ottobre - GENOVA - Il Tribunale del Riesame ha dato ragione agli avvocati della
Continua

OMICIDIO GIORNALISTA D'INCHIESTA CARUANA GALIZIA: USATO IL SEMTEX

18 ottobre - MALTA - Per far esplodere l'auto della giornalista di inchiesta maltese
Continua

UN GRANDE FONDO D'INVESTIMENTO USA PUNTA 1,4 MILIARDI DI DOLLARI

18 ottobre - NEW YORK - Bridgewater Associates, il fondo d'investimenti di Ray Dalio,
Continua

IL PRESIDENTE CINESE XI JINPING LANCIA DURO MONITO A TAIWAN:

18 ottobre - PECHINO - Il presidente cinese Xi Jinping ha lanciato un duro monito a
Continua

M5S LOMBARDIA AUGURA VITTORIA DEL SI' AL REFERENDUM AUTONOMIA

18 ottobre - MILANO - 'Domenica mi aspetto la vittoria del Si', ma per noi e' gia'
Continua

LA BCE PRONTA A RIDURRE DRASTICAMENTE IL QE (PREPARATEVI

18 ottobre - La Bce punta a ridurre l'entita' del suo piano di acquisti, portandolo a
Continua

MELONI: KURZ HA VINTO GRAZIE ALLA POLITICA SUI MIGRANTI DEL GOVERNO

17 ottobre - Il voto austriaco, con la vittoria del centrodestra guidato da Sebastian
Continua

GIOVANE TURISTA AMERICANA VIOLENTATA IN PIENO CENTRO A FIRENZE DA

17 ottobre - FIRENZE - Ennesimo episodio di violenza sessuale a Firenze. Una turista
Continua

SALVINI: NIENTE CLANDESTINI AFRICANI NEGLI ALBERGHI DELLA SICILIA!

17 ottobre - CATANIA - ''Bloccare l'immigrazione e fare politiche serie per il
Continua

RAQQA LIBERATA DALL'ISIS QUESTA MATTINA, MA CONTINUANO I

17 ottobre - RAQQA - SIRIA - Le Forze democratiche siriane (Fsd), alleanza di milizie
Continua
Precedenti »