50.849.020
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SCHIAFFONE FRANCESE A RENZI: IN EUROPA NON CONTA NULLA TAGLIATO FUORI DALLE DECISIONI UE, CROLLATO IN ITALIA (LES ECHOS)

giovedì 16 luglio 2015

PARIGI - "Volete la Grecia? tenetevela! Io preferisco fare le riforme": nell'uragano mediatico che si e' abbattuto sull'Europa dopo il referendum greco del 5 luglio, la frase di Matteo Renzi risuona ancora come una nota stonata.

A forza di voler garantire il rapporto con la Germania e di fare il possibile per minimizzare l'impatto della crisi greca sulla terza economia della zona euro, scrive sul quotidiano economico francese "Les Echos" il suo corrispondente da Roma Pierre De Gasquet, l'autoproclamato capo di fila dei riformatori europei si e' autoescluso dal tavolo dei negoziati sulla Grecia.

Dov'e' finito il cantore della "generazione Telemaco" nel luglio 2014, si domanda il più autorevole quotidiano di Francia? Ed il suo leggendario "decisionismo"?

E' come se Renzi, che aveva fatto di tutto per giocare il ruolo di "trait d'union" tra i partigiani del rigore e quelli della flessibilita', alla fine si sia improvvisamente eclissato dopo aver oscillato tra il gendarme Schaeuble ed il pompiere Hollande.

"La verita' e' che non aveva voce in capitolo" dice a "Les Echos" una fonte del Partito democratico (Pd): "La crisi greca ha rivelato i limiti e le lacune del 'metodo Renzi' sulla scena internazionale".

Una situazione, scrive De Gasquet, a cui vanno aggiunte le difficolta' incontrate nel Parlamento italiano, dove il capo del governo non dispone che di una maggioranza precaria a 'geometria variabile' al Senato; e la caduta brutale del suo indice di fiducia in Italia, crollato dal 47 al 36 per cento in sei mesi secondo Ipsos.

La realta' e' che Renzi e' stato costretto a "giocare in difesa" soprattutto a causa del rischio che un ritorno del clima di volatilita' sui mercati affossi gli sforzi di risanamento dell'economia italiana, per altro molto modesti, proprio quando questa sta cominciando a godere dei primi effetti positivi del QE di Draghi; e poi deve ancora accelerare le riforme della giustizia, del fisco e della pubblica amministrazione per rassicurare gli investitori internazionali e fare in modo che l'Italia possa agganciarsi al treno della ripresa. Ripresa che però stenta parecchio ad iniziare, fa notare Les Echos. 

In fin dei conti, conclude il corrispondente di "Les Echos", il dilemma di Renzi sulla crisi greca si spiega da un lato con le sue priorita' interne e dall'altro con il peso dei partner europei: visibilmente deluso dalla mancanza di solidarieta' della Francia di fronte all'eccezionale afflusso di migranti, il capo del governo italiano si e' visto costretto a consolidare un rapporto privilegiato con la Germania.

Insomma, con o senza la Grecia, e' in Europa che l'Italia dovra' concentrare la sua prossima battaglia, quella della flessibilita' per i conti dello Stato. E il governo Renzi sembra sempre più in vso di coccio.

Redazione Milano.


SCHIAFFONE FRANCESE A RENZI: IN EUROPA NON CONTA NULLA TAGLIATO FUORI DALLE DECISIONI UE, CROLLATO IN ITALIA (LES ECHOS)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

LES ECHOS   PARIGI   FRANCIA   RENZI   GOVERNO   ITALIA   UE   GRECIA   PD   HOLLANDE  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO POLACCO: ''LE ENCLAVI MUSULMANE IN EUROPA AGISCONO DA BASI DI SUPPORTO PER I TERRORISTI ISLAMICI''

GOVERNO POLACCO: ''LE ENCLAVI MUSULMANE IN EUROPA AGISCONO DA BASI DI SUPPORTO PER I TERRORISTI

martedì 22 agosto 2017
LONDRA -  "E' ora che l'Europa si svegli e riconosca il problema dello scontro di civilta' causato dal fatto che enclavi musulmane agiscono da basi di supporto per i terroristi". Questa frase
Continua
 
DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI ITALIANI'' L'AMATA UE

DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI

domenica 20 agosto 2017
Siete ancora in vacanza o siete già tornati? Non ci siete andati? Tutto ciò è irrilevante, perchè c'è un gigantesco debito che vi aspetta a settembre sull'uscio di
Continua
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'FMI BOCCIA IL PIANO DI SALVATAGGIO DELLA GRECIA VOLUTO DALLA UE E ANNUNCIA: NOI CI RITIRIAMO, SENZA TAGLIO DEL DEBITO

L'FMI BOCCIA IL PIANO DI SALVATAGGIO DELLA GRECIA VOLUTO DALLA UE E ANNUNCIA: NOI CI RITIRIAMO,
Continua

 
TUTTI I PARTITI INDIPENDENTISTI CATALANI SI ALLEANO PER VINCERE LE ELEZIONI IL 27 SETTEMBRE E FARE LA SECESSIONE

TUTTI I PARTITI INDIPENDENTISTI CATALANI SI ALLEANO PER VINCERE LE ELEZIONI IL 27 SETTEMBRE E FARE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!